RENAULT PRESENTA UN PROGRAMMA COMPLETO NEL MOTORSPORT

0
1030

Carlos Ghosn, Presidente Direttore Generale del Gruppo Renault, ha svelato i piani di Renault per lo sport automobilistico, in occasione di un evento organizzato in Francia, presso il Technocentre Renault a Guyancourt, nella regione di Parigi.

 

Renault Sport sarà gestita attraverso due entità distinte: Renault Sport Racing e Renault Sport Cars.

 

A Renault Sport Racing saranno affidate tutte le competizioni automobilistiche di Renault, con Renault Sport Formula One Team, Renault e.dams, Formula Renault 2.0, Renault Sport R.S. 01 Trophy, e altri programmi di competizione clienti su pista e rally. Renault Sport Racing gestirà le proprie attività dai due siti di Enstone, nel Regno Unito, e Viry-Châtillon, in Francia.

 

Renault Sport Cars, evoluzione di Renault Sport Technologies, dirigerà lo sviluppo e la commercializzazione della gamma veicoli di serie Renault Sport. Renault Sport è apprezzata nel mondo intero per l’eccellenza delle sue berline compatte sportive, come Mégane R.S. e Clio R.S., e per l’efficienza e l’accessibilità delle sue GT, tra cui Nuova Mégane GT. Renault Sport si dedicherà allo sviluppo dell’impronta internazionale e dell’appeal della propria Marca e farà crescere la gamma grazie ad investimenti supplementari in R&S.

 

Renault utilizzerà questa nuova struttura con due obiettivi principali: in primo luogo promuovere la Marca Renault Sport e coinvolgere un pubblico più vasto, grazie alla scuderia Renault Sport Formula One Team e all’audience mondiale di cui gode la F1; in secondo luogo, la Formula E e le altre attività sportive, come la Clio Cup, contribuiranno, a loro volta, allo sviluppo della notorietà e del riconoscimento delle numerose carte vincenti dei modelli Renault, grazie ai veicoli elettrici e alla gamma generalista.

 

Renault Sport Racing e Renault Sport Cars lavoreranno a stretto contatto per massimizzare le sinergie tecniche e commerciali dalla pista alla strada. La prima dimostrazione di questa intensa collaborazione tra le due entità sarà svelata in occasione del Gran Premio di Monaco.

 

«Siamo convinti che gli sport automobilistici stimolino sempre l’immaginario, non solo degli appassionati ma di tutti gli automobilisti. Oggi lanciamo, quindi, un programma completo. La Formula 1 è al centro del nostro impegno teso ad aumentare la notorietà della gamma Renault, in particolar modo nei territori in cui la Marca compie i suoi primi passi.» commenta C. Ghosn, Presidente del Gruppo Renault.

 

«Ovviamente, speriamo che il nostro impegno nel motorsport abbia un impatto concreto sulle vendite di Renault Sport. Lavorando sulla nostra ingegneria in programmi così competitivi, avremo la possibilità di valutare i nostri progressi e di trasferirli sulla nostra produzione di serie per commercializzarli. Questo forte impegno sportivo è al centro della nostra strategia per la Marca Renault e l’innovazione tecnica».

 

È stato creato un consiglio di vigilanza, diretto da Carlos Ghosn, che garantirà l’autonomia operativa necessaria alle performance in un campo dallo sviluppo tanto rapido come la corsa automobilistica, tenuto conto degli obiettivi e delle esigenze strategiche del Gruppo Renault.

 

Renault Sport Racing sarà presieduta da Jérôme Stoll, affiancato da Cyril Abiteboul nel ruolo di Direttore Generale. Frédéric Vasseur riporterà a quest’ultimo in qualità di Direttore della Competizione, incaricato delle questioni sportive e tecniche. Renault Sport Cars sarà diretta da Patrice Ratti, Direttore Generale. Guillaume Boisseau, Direttore delle Marche del Gruppo Renault, sarà a capo del marketing e si accerterà che l’attivazione e il posizionamento dei programmi sportivi siano coerenti con la strategia marketing di Renault.

 

Svelato il Renault Sport Formula One Team

Al centro delle attività sportive, si distingue la nuova scuderia Renault Sport Formula One Team. Questo nuovo concorrente utilizzerà un telaio Renault R.S.16 sviluppato e assemblato ad Enstone, mentre il gruppo propulsore Renault R.E.16 continuerà ad essere realizzato a Viry-Châtillon.

 

Sono intervenute alcune nomine per le posizioni chiave della scuderia di F1. Bob Bell diventa Direttore Tecnico F1 e riporteranno a lui Nick Chester, Direttore Tecnico Telaio, e Rémi Taffin, Direttore Tecnico Motore. Kevin Magnussen e Jolyon Palmer sono confermati piloti titolari di Renault Sport Formula One Team. Saranno affiancati da Esteban Ocon, che entra nel team come terzo pilota e pilota di riserva.

 

Confermati i partner principali per la Formula Uno

Renault ha annunciato il suo pool di partner in occasione dell’evento. Marca dell’Alleanza Renault-Nissan, Infiniti continuerà la sua avventura in Formula 1 accanto a Renault, rafforzando il suo impegno con un programma tecnologico specifico. Infiniti svilupperà la seconda generazione di sistemi di recupero dell’energia (ERS) per il gruppo propulsore F1.

 

Total e Renault estenderanno la partnership esistente, grazie alla fornitura di un’ampia gamma di prodotti Total, specificamente progettati per Renault Sport Formula One Team.

 

Renault ha annunciato, inoltre, nuove partnership con altri marchi di prestigio, tra cui l’orologeria di lusso Bell & Ross e Devialet, la più innovativa tra le giovani aziende di ingegneria acustica, nonché il rinnovo di contratti con attuali partner del team di F1, tra cui Microsoft e EMC. Renault continuerà a lavorare con Gravity Motorsports, una filiale di Genii Capital Group, che conserva una quota di minoranza nella scuderia di F1. Genii e Gravity si sono impegnate a fondo per garantire la sopravvivenza del team in circostanze particolarmente difficili. Renault è lieta di riconoscere tale impegno e Gérard Lopez resta Direttore non esecutivo della scuderia.

 

Ulteriori dettagli sui programmi di Renault Sport Racing

Le équipe di Renault Sport Technologies dedicate alla competizione-clienti lavoreranno da oggi sotto l’egida di Renault Sport Racing, e sempre sotto la direzione di Jean-Pascal Dauce. La nuova organizzazione consentirà a Renault di connettere più efficacemente ogni categoria, nel rally con Clio R3T e il rally-raid, e con le formule monotipo come la Clio Cup e Renault Sport R.S.01 Trophy. Renault riconferma, inoltre, il suo coinvolgimento nella categoria monoposto Formula Renault 2.0. Da oltre quarant’anni, questa disciplina ha permesso a numerosi campioni di debuttare nello sport automobilistico raggiungendo i massimi livelli: il 60% dei piloti titolari in F1 proviene dalla Formula Renault.

 

Le attività di Renault in Formula E saranno, a loro volta, integrate in Renault Sport Racing. Renault sarà impegnata in questo campionato almeno fino alla quarta stagione con il team Renault e.dams. L’importanza strategica della Formula E per la Marca Renault è sottolineata dalla solidità e dalla stabilità della direzione, composta dal quadruplice Campione del Mondo di Formula 1 Alain Prost e da Jean-Paul Driot. Nelle prossime stagioni, Renault Sport Racing svilupperà e fornirà a Renault e.dams il gruppo propulsore, con la trasmissione e il motore elettrico. Gli obiettivi sono ambiziosi: vincere i titoli Piloti e Costruttori.

 

Renault Sport Academy

Annunciato anche il Renault Sport Academy che si pone il duplice obiettivo di individuare giovani talenti, in grado di accedere alla Formula 1, e di offrire ai diversi mercati di Renault l’opportunità di svolgere un ruolo attivo nelle performance sportive del futuro, grazie alla promozione e al supporto dei loro piloti locali.

 

Con questi annunci, gli sport automobilistici riaffermano il loro ruolo di parte integrante dell’identità di Marca Renault e del suo DNA.

 

Il dossier stampa Renault Sport Racing, con foto e video, è disponibile sul sito www.renaultsport.com alla voce Media, nella parte superiore della pagina.