Buone performance e molti imprevisti per DS TECHEETAH a Diriyah

0
137
RIYADH STREET CIRCUIT, SAUDI ARABIA - NOVEMBER 23: Antonio Felix da Costa (PRT), DS Techeetah, DS E-Tense FE20 during the Diriyah E-prix II at Riyadh Street Circuit on November 23, 2019 in Riyadh Street Circuit, Saudi Arabia. (Photo by Sam Bloxham / LAT Images)

Dopo la giornata complicata di ieri, il team DS TECHEETAH era deciso oggi a prendersi la rivincita sul circuito di Diriyah, che ha ospitato le prime due gare dell’ABB FIA Formula E. Il costruttore premium francese e il suo team DS TECHEETAH hanno ottenuto i primi punti per la classifica mondiale, con l’8° posto di Jean-Éric Vergne e il 10°di Antonio Felix Da Costa. Ma le DS E-TENSE FE20 avrebbero meritato di più in Arabia Saudita!

« Naturalmente questo risultato non corrisponde alle nostre aspettative », riconosce Xavier Mestelan Pinon, Direttore di DS Performance. « É stato uno degli scenari più difficili da immaginare, ma una cosa è sicura:  sia nelle qualifiche che in gara i nostri piloti hanno dimostrato che abbiamo un’ottima auto e sappiamo di avere delle possibilità di vincere nel corso della stagione. Naturalmente per raggiungere questo risultato dovremo evitare di commettere errori, e questo sarà l’obiettivo per il prossimo appuntamento a Santiago. »

Oggi Antonio Felix Da Costa è stato il più veloce nelle prove libere , e ha siglato il miglior tempo nelle prove di qualifica. Purtroppo, dopo l’eccesso di ottimismo nel giro unico in Super Pole, il portoghese è dovuto partire dalla 5a posizione in griglia. In gara ha lottato ma ha urtato Sébastien Buemi, in modo assolutamente non intenzionale e ha dovuto scontare una penalità (un Drive Through ) scendendo fino al 10° posto finale. Come premio di consolazione, si è aggiudicato il punto bonus del miglior giro in gara

« Anche se non siamo arrivati dove volevamo, la giornata ci ha regalato diverse cose positive », conferma il nuovo pilota DS TECHEETAH. « Siamo stati i più veloci nelle prove libere e nelle qualifiche, e in gara stavo rimontando. Essere stati in lizza per la vittoria dimostra che la nostra DS E-TENSE FE20 è veloce ed efficiente. Quest’anno abbiamo le carte in regola per lottare costantemente nelle prime posizioni. Purtroppo ho ricevuto questa penalità per un incidente che secondo me era impossibile evitare. È un peccato, ma questo non influisce sulla fiducia che ho acquisito oggi e… appuntamento alla prossima gara! »

Difficile avvio di mattinata per il due volte campione in carica Jean-Éric Vergne. La sua uscita di strada nelle prove libere ha infatti obbligato il team a sostituire la batteria della sua monoposto e costretto il francese a partire dall’ultima posizione in griglia. Ha anche dovuto effettuare uno Stop and Go di 10 secondi a inizio gara. Ma la sua rimonta fino all’8° posto finale dimostra la sua assoluta determinazione e la sua velocità di punta.

« Con questa doppia penalità sapevo che sarebbe stato complicato», racconta JEV. « Ma comunque sono riuscito a sfruttare una neutralizzazione di gara e mi sono avvicinato al gruppo. Ho fatto anche parecchi sorpassi. È stato molto divertente, soprattutto quando ho superato due auto contemporaneamente nella stessa curva e per due giri di fila. La bandiera a scacchi mi ha visto in 11a posizione, e le penalità del post gara mi permettono di segnare i punti dell’8° posto. Non è proprio il risultato a cui aspiravamo, ma il team è compatto e saprà superare questo momento difficile.»

Il bilancio del Team Principal di DS TECHEETAH, Mark Preston, nonostante tutto, è positivo. « Viste le sue prestazioni avrebbe potuto essere la giornata di Antonio», dichiara. « Peccato che non abbia potuto replicare la vittoria dello scorso anno in questo circuito. Ma i due piloti hanno dimostrato il nostro potenziale. Alla luce della posizione di partenza di Jean-Éric a fondo griglia, gli ingegneri ci hanno proposto di tentare il tutto per tutto, e questo ci ha regalato quattro punti. Naturalmente ne avremmo voluti di più, ma alla fine del campionato tutti i punti contano ed aver portato a casa i primi è una cosa buona. La stagione è lunga e avremo certamente l’opportunità di rimontare in ambedue le classifiche. »

L’appuntamento con le monoposto elettriche dell’ABB FIA Formula E è per il 2020. Sabato 18 gennaio Santiago, la capitale del Cile, sarà il primo dei due appuntamenti sudamericani, a cui farà seguito il Messico quattro settimane dopo.