l sabato di Milano AutoClassica: prosegue il record di presenze a Fiera Milano Rho

0
130

Sabato apre la seconda giornata di Milano AutoClassica all’insegna delle code agli ingressi di Fiera Milano Rho in occasione dell’esposizione di vetture classiche e moderne che fanno battere il cuore e fanno sognare il pubblico di visitatori.

Dalla ore 09.30  si sono svolte le finali dei Trofei ASI con le prove di precisione cronometrica allestite nell’area esterna: sullo scalino più alto del podio Silvio Trombetta, su Lancia Fulvia coupé 1.3 del 1973, seguito da Guido Mazzella e Valentino Sensi. In contemporanea, allo stand ASI,  si sono  svolte le premiazioni dei riconoscimenti “Manovella d’Oro”, “Pedivella d’Oro”, “Manovella ad Honorem” ed encomi per le manifestazioni dei Club particolarmente significative.

 

Nell’Agorà di ACI  Storico alle ore 11.00  si è svolta la presentazione, a cura di David Giudici e Carlo Di Giusto, del ritorno in edicola del bookazine Autoitaliana,rilanciato da ottobre 2019 in formato trimestrale con una sezione “rewind“ dedicata alla rilettura dei pezzi del passato (nell’anniversario dei 50 anni dall’ultimo numero pubblicato) accanto ad una sezione  ”forward” che guarda avanti ed il contenitore “play”, cuore del giornale dove ci sono i servizi:  il made in Italy, con le eccellenze automotive presenti sul territorio, è il fil rouge della pubblicazione. A seguire, Andrea Farina di Motor1.com Italia ha incontrato il pubblico di appassionati di ogni età con il suo format Perché Comprarla Classic LIVE, illustrando la Honda S 2000, quest’anno, vent’enne,  entrata di diritto nell’annovero delle youngtimer: una giapponese con motore aspirato Vtec da 2 litri, in grado di  erogare 240 CV a 8.300 giri anche a tetto aperto ed un cambio manuale a 6 marce  davvero eccezionale.

 

Tra gli altri appuntamenti  pomeridiani a calendario nell’ospitalità ASI, Automotoclub Storico Italiano, si è svolto il “Marco Polo Silk Road Classic Raid 2020”,presentazione dell’evento ASI in collaborazione con la Federation of Classic Car China che celebra i 50 anni dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina, con un viaggio culturale tra Venezia e Xi an.

Evento clou della giornata, alle ore 15.00 ha preso il via l’asta Auto Classiche e Youngtimer organizzata dalla prestigiosa Casa d’Aste Wannenes che celebra oltre un secolo di automobilismo con quaranta lotti, un’eccezionale selezione di auto e motociclette storiche e da collezione. Una straordinaria Ceirano junior del 1903, due inediti disegni tecnici di Giovanni Michelotti per la Bugatti 252 mai visti prima, eleganti pezzi inglesi di grosso calibro, ricercati modelli che celebrano ilcentenario Zagato, modelli youngtimer e motociclette classiche sono alcune delle proposte battute, il cui  lotto principale è rappresentato dalla bellissima Alfa Romeo 8C Competizione, unico esemplare verniciato nel colore Maserati Blu Notturno.

Nel pomeriggio di ACI Storico, dopo l’incontro “ACI Storico Festival – Historic Minardi Days: la storia torna in pista”, la premiazione del primo giorno del radunoRuoteclassiche e Youngtimer con 40 vetture iscritte e cinque premi conferiti.

Il premio per l’automobile “che arriva da più lontano” è andato alla Lotus Elan S2 del 1995 di Giuseppe Gavazzoni (Ferarra); il “premio fedeltà” all’abbonato di RuoteClassiche Carlo Marietti su Alfa GTA 1300 Junior;  “la più rara” va alla Peugeot 205 T16 del 1986 di Roberto Santero; “la preferita dalla redazione” è la Fiat Uno 45 Fire, classe 1986, di  Alberto Savino; infine il premio “lo stile  non ha tempo-Agip 900” è stato conferito alla Jaguar XK8 Convertible del 2000 di Marco e Lorenzo Rajo.

Si chiude la seconda giornata di appuntamenti con la presentazione della Coppa Milano-Sanremo, primo round del Campionato Grandi Eventi 2020 illustrata da Geronimo La Russa, Presidente AC Milano con Maurizio Cavezzali e Giampaolo Sacchini.

 

Curiosando tra gli stand di Milano AutoClassica,  American Garage, nel Padiglione 22, propone una Aston Martin Vantage V8 allestita con i più noti trucchi dell’agente segreto 007: mitragliatrici che escono dal cofano, missili anteriori, fumogeni, laser e illuminazioni varie,  controllo remoto computerizzato di tutti i sistemi anche con accensione a distanza del motore. Il modello  che viene presentato in contemporanea alle riprese del nuovo film 007 “No Time To Die” con l’attore Daniel Craig e girato in Italia a Matera, vuole anche essere un omaggio  all’ Aston Martin che  sta producendo 25 esemplari repliche della vecchia DB5 apparsa nel film “Goldfinger” con l’attore Sean Connery.

 

 

GLI APPUNTAMENTI DI DOMANI, DOMENICA 24 NOVEMBRE

Alle ore 10.00, Veloce, in collaborazione con un inedito comitato di personalità dell’auto, assegnerà il tributo Veloce Milano AutoClassica 2019, nell’ospitalitàASI. Il premio è  indirizzato all’auto – o al suo autore – che meglio rappresenta i valori del magazine online, quelli che quotidianamente animano la selezione delle notizie a pubblicazione Veloce,  ovvero le storie degli uomini e delle auto che fanno grande la passione per i motori. 

A seguire “i 100 anni di Zagato”: un viaggio nella storia che celebra il marchio milanese”, sarà l’appuntamento di apertura dell’Asi alla presenza di Andrea Zagato e Paolo di Taranto.

Seconda giornata di raduno di Ruoteclassiche e Youngtimer  con  ben 135 vetture iscritte, in omaggio alle grandi icone del passato  ma  anche alle vetture più “giovani”.

 

Nell’agorà ACI Storico, Davide Cironi incontra i suoi lettori alle 11.00  con il video su Pagani Zonda F, cui seguirà  alle 12.30 l’incontro con Geronimo La Russa, presidente Ac Milano e Marco Galassi, presidente CMAE e consigliere Asi dal titolo “Milano e le storiche: ‘Euro 0’ da bandire o capolavori da ammirare in città?”; alle ore 14.30 Motor1.com Italia: Perché Comprarla Classic LIVE con Fiat Panda 4×4 prima serie a cura di Andrea Farina; alle ore 15.30 Umberto Zapelloni, presenta “Ferrari, gli uomini d’oro del Cavallino” (Giorgio Nada Editore); alle ore 16.30  la premiazione del raduno Ruoteclassiche e Youngtimer a cura diRuoteclassiche.