IBRIDE, ELETTRICHE, A IDROGENO E FUEL CELL: LA SFIDA “GREEN” DI KIA

0
1054

Entro il 2020 una gamma di 11 modelli ecologici, fra cinque anni la prima fuel cell elettrica a idrogeno, nel 2020 efficienza media migliorata del 25 per cento rispetto al 2014. Spazio a tecnologie ibride, elettriche e vetture a idrogeno e fuel cell nel piano di medio termine di Kia Motors, fortemente caratterizzato dalla compatibilità ambientale e comprendente lo sviluppo e la produzione di un’estesa gamma di veicoli a basso impatto ambientale. La Green Car Roadmap del marchio coreano prevede che nel 2020 la gamma di vetture “green” sarà completa e trasversale. L’impegno di Hyundai Motor Group si traduce in un investimento di 10,2 miliardi di dollari destinato allo sviluppo di modelli a basso impatto ambientale e la realizzazione di nuovi impianti destinati alla riduzione della produzione di CO2. “Il mercato globale – dichiara Ki-Sang Lee, Senior Vice Presidente dell’Eco Friendly Vehicle R&D Center di Kia Motors Corporation – è sempre più orientato perso i veicoli elettrici come alternativa alla futura crescita del prezzo del petrolio e la domanda di vetture elettriche e ibride plug-in è prevedibilmente in grande crescita. Noi non crediamo che ci sia una sola soluzione per la risoluzione dei problemi relativi alle emissioni, per questo motivo guardiamo a un’ampia gamma di tecnologie pulite con le quali affrontare il periodo di transizione. Il piano annunciato da Kia ha l’ambizione di rendere il marchio leader globale nel settore delle propulsioni alternative”.

Entro il 2020 la gamma dei veicoli “verdi” Kia passerà da 4 a 11 modelli attraverso l’introduzione di nuovi propulsori e di tutte le tecnologie avanzate, ibride, ibride plug-in e fuel cell a idrogeno. Nel piano quinquennale di sviluppo rientra la produzione di una vettura elettrica a fuel cell nel 2020; per questo progetto Kia sta lavorando assieme a 300 aziende specializzate allo sviluppo di una nuova generazione di FCEV (Fuel Cell Electric Vehicle) destinata ai mercati globali. Si prevede che la futura Kia a idrogeno sarà prodotta inizialmente in circa mille esemplari con la prospettiva di crescere in funzione dello sviluppo del mercato. Adotterà una cella a combustibile (“stack”) di dimensioni paragonabili a quelle di un tradizionale motore 2.000 a combustione interna con potenza paragonabile e tutte le garanzie di durata e affidabilità.

I tecnici Kia hanno in programma di sviluppare una nuova generazione di fuel cell più efficiente del 5 per cento e con prestazioni del 15 per cento superiori rispetto agli standard attuali; contemporaneamente il peso sarà abbassato del 15 per cento e l’ingombro di un altro 15 per cento. Il risultato sarà un veicolo capace di percorrere oltre 800 km con un pieno di idrogeno e di raggiungere la velocità massima di 170 km/h.

I test in corso hanno definito la possibilità di percorrere fino a 200mila km senza inconvenienti, in linea con la qualità e l’affidabilità che i clienti si aspettano da Kia. Questo piano di sviluppo rientra nel programma di migliorare l’efficienza media della gamma Kia del 25 per cento rispetto ai valori del 2014 e, nell’ambito dello sviluppo di nuove tecnologie, di sostituire sette degli attuali dieci motori con una nuova generazione di propulsori a benzina e diesel, espandendo l’utilizzo della sovralimentazione. Altri sviluppi riguarderanno sistemi di trasmissione più efficienti e la riduzione generalizzata del peso delle scocche di circa il 5 per cento attraverso l’utilizzo di acciai speciali.

2 17 18 19 20