Il Salone di Parigi 2016 punta sulle auto elettriche

0
1227

Il Salone di Parigi 2016 si raffigura come un salone particolare, e innovativo, sotto molti punti di vista. A differenza di Saloni passati, questa volta il tema principale, con annesse novità, riguarda la mobilità sostenibile: un futuro caratterizzato da veicoli sempre più “amici” dell’ambiente. Le vetture ibride ed elettriche, infatti, dominano la kermesse parigina. Attualmente, possedere un’auto ibrida porta una serie di vantaggi da tenere in considerazione: oltre a ridurre il consumo medio, l’agevolazione/esenzione (a seconda del modello e della Regione) del pagamento del bollo e l’accesso gratuito nella ZTL dei centri urbani.

 

Nell’ambito dei “contro” sicuramente l’unico aspetto rilevante che va segnalato è il costo d’acquisto, più alto rispetto a un modello “tradizionale”. Il discoro è molto simile anche per le auto completamente elettriche, con qualche “difficoltà” in più… In molti casi le autonomie dichiarate sono ancora limitate per soddisfare le esigenze dei clienti e le colonnine per la ricarica in città sono rarissime, se non assenti. Aspetti che a breve (si spera) verranno migliorati. Molte Case ci credono in modo concreto e puntano sulla mobilità a emissioni zero.

 

In primis, bisogna segnalare la Smart, che al Salone di Parigi ha portato tutta la propria gamma in versione elettrica. Nella coda della smart electric drive è alloggiato un motore elettrico da 60 kW (81 CV) che trasferisce la sua potenza alle ruote attraverso un rapporto di trasmissione costante. A vettura ferma sviluppa subito una potente coppia di 160 Nm. L’autonomia è di circa 160 km, mentre la velocità massima è limitata elettronicamente a 130 km/h. Tutti i modelli, inoltre, sono provvisti di serie di un nuovo e potentissimo caricatore di bordo. Negli USA e in Gran Bretagna il tempo di ricarica è pari a 2,5 ore, ovvero la metà rispetto al modello precedente.

 

In Germania, dove è necessario un caricatore diverso per via della corrente alternata monofase, i tempi di ricarica alla presa domestica si ridurranno in futuro del 40%. L’app “smart control” consente di sorvegliare la ricarica da remoto e azionare molte altre funzioni, come la ricarica intelligente. Dal 2017 sarà disponibile a richiesta un caricatore rapido particolarmente potente da 22 kW, che consentirà di ricaricare la smart electric drive in tempi nettamente più brevi: meno di 45 minuti se, in base alle condizioni locali, è possibile una modalità di ricarica a tre fasi. Mercedes ha presentato anche la ‘Generation EQ’ un prototipo che inaugura una nuova era per il costruttore: anticipa la prima vettura elettrica della Stella.

 

Con oltre 100.000 auto elettrice nel mondo Bmw a Parigi presenta la nuova variante di modello della BMW i3 con la nuova batteria da 94 Ah offre un incremento dell’autonomia di oltre il 50 per cento. Nel ciclo normale (NEDC) l’autonomia è salita da 190 chilometri a 300 chilometri.

L’offerta comprende inoltre numerosi equipaggiamenti opzionali per la BMW i3 e nuove e più potenti stazioni di carica BMW i Wallbox per il garage di casa.

Inoltre, BMW presenta l’edizione speciale BMW i8 Protonic Dark Silver Editio

 

Decisamente degna di nota anche la nuova Opel Ampera-e, l’auto a batteria della casa del Fulmine accreditata di 400 chilometri di autonomia e annunciata a prezzi abbordabili. I dieci moduli della batteria sono collocati nella parte inferiore del telaio con una forma che segue il profilo del veicolo. La batteria è formata da 288 celle agli ioni di litio con capacità pari a 60 kWh. L’unità elettrica ha una potenza pari a 204 CV con 360 Nm di coppia. La velocità massima arriva ai 150 km/h.

 

Leader delle vendite in Europa e pioniere della mobilità 100% elettrica,al salone di Parigi Renault accelera nell’innovazione e nell’attuazione della sua strategia Z.E. Zero Emissioni(1).

Grazie alla nuova batteria Z.E. 40, Renault ZOE offre un’autonomia record di 400 km NEDC, pari a un raddoppio rispetto al lancio. La nuova autonomia di ZOE, disponibile fin d’ora, è la maggiore autonomia per un veicolo 100% elettrico destinato al grande pubblico.

 

 

Dulcis in fundo, bisogna evidenziare la Volkswagen I.D., la prima di una nuova gamma di vetture elettriche estremamente innovative. Nel dettaglio, la I.D. è mossa da un motore elettrico da 170 CV (125 kW) e -stando ai dati dichiarati- avrà percorrenze che vanno dai 400 ai 600 chilometri con batteria completamente carica. La I.D. scatterà da 0 a 100 km/h in circa 8 secondi e sarà in grado di raggiungere una velocità di 160 km/h.

 

re6 re5 re4 re3 re1 re2