Bosch Italia ha ricevuto il premio Sport e Impegno sociale 2018

0
721

Bosch Italia ha ricevuto il premio Sport e Impegno sociale 2018, per il progetto Allenarsi per il Futuro, durante la terza edizione del Premio “Manager Sportivo dell’anno” organizzato dallo Studio Sciumè – Avvocati e Commercialisti. L’evento si è svolto a Milano, lo scorso 18 dicembre, all’interno del convegno “Financial Fair Play: come riformarlo”.

Il riconoscimento è stato assegnato a Bosch Italia per l’impegno nell’investimento di risorse economiche e personali per garantire, attraverso l’esempio dello sport, un futuro dignitoso alle generazioni a venire.

Allenarsi per il Futuro è il progetto di Bosch Italia in collaborazione con Randstad che, dal 2015, persegue l’obiettivo di orientare i giovani al loro futuro professionale promuovendo il sistema di alternanza scuola-lavoro, insieme a enti e Istituzioni, su tutto il territorio italiano. In particolare, durante gli incontri di orientamento organizzati nelle scuole viene utilizzata la metafora dello sport avvalendosi delle testimonianze di grandi atleti italiani. 36 campioni di diverse discipline sportive, come Maurizia Cacciatori, Margherita Granbassi, Pino Maddaloni, raccontano agli studenti la propria storia personale fatta di sogni, cadute e vittorie trasmettendo ai ragazzi valori quali passione, impegno, responsabilità e soprattutto “allenamento” per raggiungere gli obiettivi personali e professionali nello sport come nel lavoro. Nel corso di questi anni, sempre all’interno del progetto Allenarsi per il Futuro, Bosch ha svolto molte attività nel Centro Italia per compiere azioni concrete a sostegno di chi è stato colpito dal terremoto del 2016: incontri nelle scuole, attivazioni di percorsi di alternanza scuola-lavoro e iniziative speciali come una pedalata di solidarietà“100 km per il Centro Italia” e la costruzione di un Playground – impianto di esercizi outdoor omologato per gare sportive a livello locale – ad Acquasanta Terme (AP).

Il premio è stato ritirato da Roberto Zecchino – Direttore Risorse Umane e Organizzazione Robert Bosch Sud Europa – che ha commentato “Ad oggi abbiamo visitato 1.305 scuole e dato il via a circa 4.000 tirocini. Questo premio è dunque il riconoscimento delle azioni concrete realizzate a favore del territorio e per l’impegno profuso nell’orientamento dei giovani, per le scelte professionali del futuro.”

*Immagine d’apertura:
Premiati – Da sinistra: Daniela Masseroni – campionessa ginnastica ritmica; Roberto Zecchino (Premio Sport e Impegno sociale) – Direttore Risorse Umane e Organizzazione Robert Bosch Sud Europa; Antonio Percassi (Premio alla carriera Hall of Fame) – Presidente dell’Atalanta; Alberto Ziliani – Studio Sciumè Avvocati e Commercialisti; Piero Ausilio (Premio Manager sportivo dell’anno) – Dirigente sportivo Inter.