Nuova Audi Q5 Sportback: grintosa, sportiva, iper connessa

0
153

La Casa dei quattro anelli amplia la gamma dei SUV coupé: nuova Audi Q5 Sportback affianca Audi e-tron Sportback, Audi Q3 Sportback e Audi Q8. Caratterizzata da un design muscolare, abbina l’indole sportiva alla fruibilità nell’utilizzo quotidiano tipica di uno sport utility. L’ampio display MMI touch e la piattaforma d’infotainment MIB 3 portano in abitacolo l’intuitività degli smartphone.

 

Nuova Audi Q5 Sportback coniuga l’identità Q, espressione di dinamismo, tecnologia e sicurezza, con la sportività delle linee di una coupé. Le ampie prese d’aria frontali sono collocate ai lati del single frame ottagonale, mentre i proiettori, caratterizzati dalla firma luminosa portata al debutto dalla nuova generazione di Audi Q5, sono full LED nella configurazione di serie, a richiesta con tecnologia Audi Matrix LED. La linea di spalla continua valorizza i passaruota e i blister quattro, mentre l’andamento rastremato del tetto confluisce nei montanti posteriori, fortemente inclinati, e culmina nello spoiler sportivo. Il design dei paraurti e dell’estrattore enfatizza la generosa impronta a terra della vettura.

 

Illuminazione hi-tech: gruppi ottici posteriori con tecnologia OLED

Nuova Audi Q5 Sportback condivide con Audi Q5 la disponibilità dei gruppi ottici posteriori con tecnologia OLED, derivata dall’ammiraglia Audi A8. Gli OLED sono diodi a emissione di luce organici, particolarmente efficienti, che generano un’illuminazione eccezionalmente ampia e omogenea. Le luci posteriori OLED, suddivise in tre nuclei, consentono di scegliere fra tre firme luminose distinte con animazioni Coming home e Leaving home dedicate. Selezionando l’opzione dynamic del sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, viene attivata un’ulteriore modalità d’illuminazione caratteristica.

 

I gruppi ottici posteriori OLED garantiscono un’innovativa segnalazione della prossimità: a vettura ferma, qualora un utente della strada si avvicini a meno di due metri da nuova Audi Q5 Sportback, si accendono tutti i segmenti. Non appena l’auto torna in movimento, viene ripristinata l’illuminazione caratteristica originaria.

 

All’estetica della versione d’ingresso si affianca la caratterizzazione S line, che differisce principalmente per la finitura del single frame, le prese d’aria laterali e il paraurti posteriore. Sono disponibili dodici tinte carrozzeria. A richiesta, il pacchetto look nero dona ulteriore aggressività alla vettura, lunga 4,69 metri: 8 millimetri in più rispetto ad Audi Q5, laddove altezza e larghezza sono identiche. Il coefficiente di resistenza aerodinamica (CX) di 0,30 è tra i migliori della categoria. Il passo di 2,82 metri, analogo ad Audi Q5, garantisce una generosa abitabilità.

 

L’orizzontalità caratterizza l’abitacolo. Al centro della plancia, orientato al conducente, spicca l’ampio display MMI touch dal feedback acustico. I pacchetti per gli interni design selection ed S line interior valorizzano, rispettivamente, l’eleganza o la sportività di Audi Q5 Sportback. Il pacchetto luci ambiente, forte di effetti luminosi mirati, sottolinea il design degli interni.

 

Fruibilità da SUV: capacità di carico sino a 570 litri e traino sino a 2,4 tonnellate

Il bagagliaio garantisce una capienza di 510 litri, che diventano 1.480 litri abbattendo le sedute posteriori. A richiesta, Audi fornisce i sedili posteriori plus con regolazione in longitudine e adattamento dell’inclinazione degli schienali. È così possibile aumentare di 60 litri la capacità massima di carico con cinque persone a bordo. Il pacchetto portaoggetti e vano bagagli, a richiesta, assicura che quanto stivato sia collocato ordinatamente e fissato in modo sicuro. Il portellone elettrico è di serie: in abbinamento alla chiave comfort, optional, è gestibile mediante sensori, con il semplice movimento del piede.

 

Il nuovo SUV coupé dei quattro anelli può contare su di una spiccata fruibilità nell’utilizzo quotidiano. Alle generose abitabilità e capienza abbina, optando per il motore 2.0 TDI da 204 CV, la capacità di traino di 2,4 tonnellate (con rimorchio frenato e pendenza massima del 12%). I mancorrenti al tetto sono a richiesta. Il sistema di assistenza alla discesa viene attivato con la semplice pressione di un pulsante e mantiene costante la velocità impostata anche in presenza di passaggi off road e fondi a ridotta aderenza.

 

Tre varianti d’assetto: sospensioni sportive di serie, pneumatiche al top della gamma

L’assetto sportivo è di serie. In alternativa, sono disponibili la variante sportiva con ammortizzatori elettroidraulici regolabili o, al top della gamma, le sospensioni pneumatiche adattive adaptive air suspension che consentono di variare l’altezza da terra dell’auto con un’escursione massima di 60 mm. Nella marcia fuoristrada, permettono di incrementare la luce dal suolo sino a 45 mm rispetto allo standard, mentre a velocità autostradali e in modalità dynamic ribassano il corpo vettura di 15 mm a vantaggio della penetrazione aerodinamica e, conseguentemente, dell’efficienza. In aggiunta, tramite un apposito tasto nel bagagliaio, è possibile ribassare l’assale posteriore di 55 mm per agevolare le operazioni di carico.

 

Lo sterzo dinamico, a richiesta, adegua la demoltiplicazione in funzione dell’angolo di sterzata e adatta la servoassistenza in base alla velocità, favorendo il comfort in manovra, la stabilità a elevata andatura e la reattività nel misto stretto. La gamma cerchi include ruote con 21 design diversi e dimensionamenti da 18 a 21 pollici.

 

Elettrificazione: tecnologie MHEV e plug-in hybrid

Nuova Audi Q5 Sportback debutterà in Europa nella configurazione 2.0 (40) TDI quattro S tronic da 204 CV e 400 Nm di coppia. La tecnologia mild-hybrid a 12 Volt massimizza l’efficienza della vettura. Cuore del sistema è l’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all’albero motore che, nelle fasi di decelerazione, è in grado di recuperare energia immagazzinandola nella specifica batteria agli ioni di litio da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Quando il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore in un ampio range di velocità, Audi Q5 Sportback 2.0 (40) TDI quattro S tronic MHEV 12V può avanzare per inerzia (veleggiare) a motore acceso o spento. Il campo d’azione del sistema start/stop risulta ampliato sino a 22 km/h e la riaccensione del propulsore avviene in modo particolarmente rapido e pressoché impercettibile.

 

Il motore Diesel non è solo efficiente, ma anche pulito: rientra nei valori limite previsti dalla più recente normativa antinquinamento Euro 6 d-ISC-FCM (WLTP 3.0). Un obiettivo cui concorre il nuovo sistema SCR twin-dosing con doppia iniezione d’urea, particolarmente funzionale per l’abbattimento degli ossidi di azoto (NOx). La soluzione a base di urea, nello specifico, viene iniettata a monte dei due catalizzatori SCR disposti in serie. Audi Q5 Sportback 2.0 (40) TDI adotta il cambio a doppia frizione S tronic a sette rapporti e la trazione integrale quattro con tecnologia ultra. La catena cinematica opera in modo particolarmente efficiente, attivando la ripartizione della coppia al retrotreno solo quando necessario e seguendo una logica d’intervento sia reattiva sia predittiva. In termini di motricità e comportamento dinamico non viene rilevata alcuna differenza rispetto ai sistemi permanenti.

 

Successivamente al lancio, la gamma di nuova Audi Q5 Sportback si amplierà grazie al debutto di un ulteriore step di potenza del motore TDI a 4 cilindri, di un possente V6 TDI MHEV 48V e di due propulsori 2.0 TFSI MHEV 12V. Analogamente ad Audi Q5, anche Audi Q5 Sportback sarà proposta con un powertrain ibrido plug-in TFSI e, offerto con due livelli di potenza, e nella variante sportiva SQ5.

 

Iper connessa: MIB 3, Audi connect e comando vocale intelligente

Il sistema MMI, condiviso con Audi Q5, si avvale della piattaforma modulare d’infotainment di terza generazione MIB 3, caratterizzata da una potenza di calcolo di riferimento. Al top dell’offerta in tema di strumentazione spicca l’Audi virtual cockpit plus integralmente digitale. Il conducente può scegliere fra tre visualizzazioni e gestisce le opzioni mostrate dal display Full HD da 12,3 pollici grazie ai comandi del volante multifunzione. L’head-up display, a richiesta, proietta le informazioni direttamente all’interno del campo visivo del conducente.

 

Grazie al raffinato collegamento in rete reso possibile dal sistema MMI, Audi Q5 Sportback replica in abitacolo l’intuitività degli smartphone. Il display touch ad alta risoluzione da 10,1 pollici, di serie, ha una grafica chiara ed essenziale, mentre la struttura dei menu semplifica la navigazione. La ricerca MMI è basata sull’immissione di testo libero: i risultati vengono forniti in tempi estremamente ridotti. Il comando vocale riconosce le espressioni di uso comune e, optando per il pacchetto Audi connect navigazione & infotainment plus, risponde alle domande non solo sulla base delle informazioni presenti a bordo, ma anche sfruttando le conoscenze presenti nel cloud. L’integrazione delle informazioni online migliora il grado di riconoscimento delle indicazioni e la qualità dei risultati.

 

Il portfolio Audi connect e Audi connect plus include molteplici servizi online, compresa la connettività Car-to-X che sfrutta l’intelligenza collettiva della flotta Audi. Le vetture condividono le informazioni in merito all’entrata e uscita dai parcheggi, fornendo stime in merito ai posti liberi disponibili, agli avvisi di pericolo, ad esempio la presenza di nebbia o ghiaccio, e ai limiti di velocità. A queste funzioni si aggiungono le informazioni sui semafori. L’app myAudi collega lo smartphone del Cliente all’auto. Sei diversi profili utente consentono di organizzare e salvare le impostazioni personalizzate spaziando dalla posizione del sedile alla climatizzazione, dalle destinazioni di navigazione più frequenti ai media preferiti. L’Audi phone box permette la ricarica induttiva degli smartphone, mentre l’Audi smartphone interface consente un dialogo privilegiato tra vettura e device iOS e Android tramite i protocolli Apple CarPlay e Android Auto.

 

ADAS: assistenza alla guida adattiva e predictive efficiency assistant

Nuova Audi Q5 Sportback può contare su di una vasta gamma di sistemi di assistenza alla guida. L’Audi pre sense city è di serie: scongiura le collisioni con gli altri utenti della strada attivando segnalazioni acustiche, tattili e visive e quindi la frenata automatica. Tra le tecnologie a richiesta spiccano l’assistente alla svolta, l’avviso di uscita e il Collision avoid assist che assiste il guidatore nell’evitare un ostacolo individuando una traiettoria alternativa in funzione della distanza, degli ingombri e dello scarto trasversale del veicolo che precede. In questo caso, a una frenata mirata si accompagna una ridotta coppia sterzante per agevolare la schivata.

 

L’assistenza adattiva alla guida combina le funzioni dell’adaptive cruise control, del traffic jam assist e dell’active lane assist: supporta il conducente regolando automaticamente la distanza dal veicolo che precede e contribuendo, mediante lievi interventi correttivi allo sterzo, a mantenere direzionalità e centralità all’interno della corsia. Il predictive efficiency assistant, infine, fornisce le indicazioni per uno stile di guida efficiente e votato al contenimento dei consumi.

 

Nuova gamma Audi Q5 Sportback: nelle Concessionarie nel primo semestre del 2021

Nuova Audi Q5 Sportback, prodotta analogamente ad Audi Q5 nello stabilimento messicano di San José Chiapa, raggiungerà le Concessionarie italiane nel corso del primo semestre del 2021.