RALLY DI ROMA: TITOLI PIÙ VICINI PER I PILOTI PIRELLI

0
717

La passerella fra le storiche meraviglie del centro di Roma, il bagno di folla nella spettacolare prova davanti al Colosseo Quadrato all’EUR, ma anche la serratissima lotta che si è sviluppata nei due giorni di gara: il Rally di Roma Capitale, penultima prova del Campionato Italiano Rally, è stato un evento speciale sotto ogni aspetto con i pneumatici Pirelli protagonisti assoluti, il più delle volte vincenti, sia con i piloti impegnati per il successo assoluto che con quelli al vertice delle varie categorie.

CIR ASSOLUTO. Paolo Andreucci ed Anna Andreussi (Peugeot 208 T16) si sono imposti nella prima giornata di gara firmando cinque delle 10 prove speciali e sono giunti alla fine secondi assoluti, mentre Giandomenico Basso e Lorenzo Granai (Ford Fiesta R5), che avevano condotto nelle fase iniziali segnando anche tre migliori tempi di prova, hanno terminato al terzo posto. Basso mantiene il comando della classifica generale del Tricolore con Andreucci che si è avvicinato: ora sono separati da appena 0,75 punti!

CIR JUNIOR. Giuseppe Testa (Peugeot 208 R2B) si è imposto fra gli Junior nella prima giornata, e con il posto d’onore nella seconda tappa si è mantenuto al comando della classifica generale con un invariato distacco di 10 punti sul più diretto inseguitore.

CIR FEMMINILE. Fra le ragazze, vittoria nella giornata di apertura per Corinne Federighi (Renault Clio R3C), che resta al comando della graduatoria stagionale malgrado un problema tecnico l’abbia costretta al ritiro nella seconda tappa.

TROFEO RALLY ASFALTO. Tutto sostanzialmente invariato per il Tra, serie legata alle sole gare di asfalto del Cir e riservata ai piloti non ufficiali. Il portacolori Pirelli Alessandro Perico si è imposto nella prima tappa e mantiene il comando della classifica generale nonostante il ritiro nella seconda giornata.

TROFEI MONOMARCA. Nei trofei monomarca di cui Pirelli è fornitore esclusivo, vittoria di gara e titolo anticipato per Luca Panzani (Trofeo Renault Clio R3T): il pilota toscano ha così conquistato il diritto a partecipare al prossimo Rally di Montecarlo come pilota ufficiale di Renault Sport. Imponendosi in entrambe le giornate, Riccardo Canzian (Trofeo Renault Twingo R1) è passato al comando della classifica generale di questa serie che vede protagonisti i piloti Under 23. Gianluca Tavelli (Peugeot Competition 208 Top) si è imposto nella prima delle due gare di finale di questo campionato il cui vincitore disputerà il prossimo Rally di Monza come pilota ufficiale di Peugeot Italia con una 208 T16 gommata Pirelli.

Le gomme impiegate: il bel tempo e l’impegnativo tracciato hanno esaltato le doti dei pneumatici Pirelli PZero RK da asfalto. Le vetture 4 ruote motrici di vertice hanno prevalentemente utilizzato le RK7B a mescola media, mentre le 2 ruote motrici hanno fatto ricorso soprattutto alla mescola più dura dei PZero RK5A.
Prossimo e conclusivo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2016 sarà nuovamente su asfalto: il Rally Due Valli, in programma a Verona dal 14 al 16 ottobre.