Riparte la nuova stagione della BMW Driving Experience

0
650

Sul circuito di Misano Adriatico, riparte la stagione 2015 della BMW Driving Experience, la scuola di guida sicura avanzata firmata dal BMW Group consente ai suoi partecipanti di apprendere al meglio il tipico piacere di guida BMW, imparando a sfruttare al meglio l’agilità e la sicurezza delle vetture in dotazione.

Il tema della sicurezza stradale è da sempre materia di primaria importanza per il BMW Group che, nel corso della sua storia, ha portato avanti una costante ricerca e sperimentazione sui sistemi di sicurezza, introducendo negli anni, numerose soluzioni innovative, non solo per i veicoli BMW, ma per il settore auto. Per citarne alcune tra le più importanti, basti pensare ai pneumatici radiali del 1961 capaci di assicurare una maggior precisione nella sterzata e riduzione degli spazi di frenata, o ancora, all’introduzione, nel 1979, dell’ABS sulla BMW 745i che assicurava maggior stabilità direzionale e della sterzata in frenata, per arrivare a giorni più recenti con la comunicazione integrata del BMW ConnectedDrive e con la guida assistita.

Accanto alla realizzazione di vetture all’avanguardia, il BMW Group, nel corso degli anni, ha posto un impegno costante nell’educazione stradale dei conducenti senza trascurare la loro formazione.

L’approccio con l’educazione stradale deve partire dai più piccoli per questo è stato creato un progetto itinerante presso le concessionarie del Gruppo rivolto ai più piccoli.

L’automobile sempre più sicura con i sistemi di assistenza al guidatore del BMW Group
I progressi realizzati nella tecnica delle telecamere hanno consentito di costruire una generazione di sistemi di assistenza che si appoggia esclusivamente sulla rilevazione visiva attraverso una telecamera unica, integrata nel piede dello specchietto retrovisore interno. Una serie di applicazioni su base di telecamera offrono delle funzioni simili a quelle realizzabili con la tecnologia radar, ma offrono anche il vantaggio di riconoscere ostacoli fissi. Questi sistemi funzionano solo a determinate condizioni di luce; grazie all’ampio angolo di registrazione, riconoscono però anche oggetti al margine del campo visivo che cambiano corsia o si infilano nella carreggiata. Il traffic jam assistant (assistente di guida in colonna), il cruise control attivo con funzione Stop&Go, l’avviso di rischio tamponamento e l’avviso di rischio d’investimento di pedoni con funzione frenante City, la Lane Departure Warning (avviso cambio corsia) e la Speed Limit Info si basano su dati di una telecamera e fanno tutti parte del pacchetto Driving Assistant Plus (sistema di sicurezza attiva anti collisione avanzato).

Avviso di rischio di tamponamento e avvertimento di rischio d’investimento di pedoni con funzione frenante City
Grazie ai nuovi sistemi di assistenza avvertimento di rischio d’investimento di pedoni con funzione frenante City, nei centri urbani BMW aumenta notevolmente la sicurezza dei pedoni. Nella circolazione stradale, i pedoni si muovono in modo imprevedibile, si fermano oppure cambiano direzione, così da rappresentare un compito molto più impegnativo per i sistemi di assistenza rispetto ad esempio alla rilevazione di una vettura che precede.
L’avviso di rischio di tamponamento e d’investimento di pedoni con funzione frenante City sono attivi alla tipica velocità di marcia in città, dunque tra i 10 e i 60 km/h. Quando il sistema riconosce un pedone oppure una vettura ferma, esso avverte il guidatore attraverso un segnale acustico e ottico. Contemporaneamente vengono predisposti i freni. Se il guidatore non esegue una manovra di frenata o di sterzo, il sistema decelera automaticamente la vettura. L’obiettivo è quello di evitare al massimo le collisioni con pedoni o vetture e di ridurre al minimo le conseguenze di un infortunio.

Cruise control attivo con funzione Stop&Go
La regolazione della velocità su base di telecamera con funzione Stop&Go supporta il guidatore nel continuo adattamento della velocità e della distanza rispetto alla vettura che precede, come è indispensabile nel traffico intenso in autostrada, superstrada e, soprattutto, in città. Il sistema riconosce vetture fino a una distanza di 120 metri ed esegue così una regolazione preventiva. Il sistema è attivo a velocità da 0 a 140 km/h, mantiene la velocità selezionata, nonché la distanza prescelta rispetto al veicolo che precede. Queste funzioni vengono regolate dal controllo elettrico del motore e del sistema dei freni fino all’arresto temporaneo della vettura, così da riconoscere anche veicoli che si fermano improvvisamente.
Quando la strada è libera la Regolazione della velocità su base di telecamera con funzione Stop&Go decelera la vettura con una frenata comfort; quando è necessario un intervento dei freni più potente, il guidatore viene avvertito attraverso un segnale acustico e ottico e deve intervenire personalmente.
Il sistema decelera automaticamente con maggiore potenza quando la vettura viaggia in un intenso traffico in colonna, con arresti temporanei, così da offrire anche in questa situazione la massima assistenza al guidatore e tenere conto delle continue variazioni di velocità che caratterizzano queste situazioni. Le impostazioni selezionate dal guidatore vengono rappresentate nella strumentazione combinata oppure sul BMW Head-Up Display e assicurano un’informazione veloce e completa sulla situazione momentanea. Il guidatore può intervenire in qualsiasi momento nella Regolazione di velocità su base di telecamera con funzione Stop&Go e resta sempre responsabile di una guida sicura.

Traffic Jam Assistant (assistente di guida in colonna)
L’Assistente di guida in colonna disponibile in Europa è attivo nel campo di velocità tra 0 e 60 km/h ed è dunque ideale per l’utilizzo nell’intenso traffico in colonna che s’incontra spesso in autostrada. Anche dopo un arresto dalla durata massima di 30 secondi il sistema resta attivo; dopo che la vettura è ripartita esso mantiene la distanza e la velocità impostate rispetto al veicolo che precede. Inoltre, l’Assistente di guida in colonna riconosce le linee che delimitano la carreggiata e assume la guida in direzione trasversale, mantiene la vettura esattamente nella propria corsia, offrendo così al guidatore una preziosa assistenza.

L’Assistente di guida in colonna funziona solo in combinazione con la regolazione della velocità con funzione Stop&Go su base di una telecamera che copre l’arco di velocità tra 0 e 140 km/h. Entrambi i sistemi si completano a vicenda in modo ideale e supportano il guidatore in varie situazioni di guida, dall’arresto della vettura fino a una velocità di 140 km/h.
Anche quando l’Assistente di guida in colonna è in funzione il guidatore deve tenere sempre almeno una mano sul volante: in queste situazioni poco impegnative egli si può concentrare sull’osservazione del traffico. L’Assistente di guida in colonna facilita la guida autostradale o su strade simili; la premessa per riconoscere il tipo di strada è che siano integrati a bordo il sistema di navigazione o di navigazione Plus.

Lane Departure Warning (avviso di cambio corsia)
Analogamente all’Assistente di guida in colonna, sulla base della telecamera montata al piede dello specchietto retrovisore interno vengono riconosciute con affidabilità le linee che delimitano la carreggiata. Quando è attivo il Lane Departure Warning, il sistema riconosce immediatamente se la vettura abbandona involontariamente il centro della carreggiata e avverte il guidatore attraverso delle vibrazioni del volante.

Chiamata di soccorso avanzata
Nel 2015, tutte le automobili nuove nell’Unione Europea dovranno essere equipaggiate con una chiamata di soccorso automatica. Grazie alla chiamata di soccorso intelligente, BMW ConnectedDrive offre già oggi un sistema che supera notevolmente i criteri previsti dal legislatore a partire dal 2015. Non appena avviene un incidente e vengono attivati gli airbag, i sensori riconoscono il tipo d’infortunio, il potenziale di rischio di lesioni e l’occupazione dei sedili. Grazie alla carta SIM montata fissa nella vettura, la chiamata di soccorso intelligente trasmette questi dati al Call Center BMW insieme al tipo di vettura e alla posizione alla precisione del metro. L’operatore del Call Center entra in contatto telefonico con gli occupanti della vettura infortunata e in base alle informazioni provvede ad un intervento di soccorso veloce e ottimale. La chiamata di soccorso intelligente è attivabile anche manualmente, per esempio per soccorrere un’altra vettura coinvolta in un incidente.

Dai più piccoli con il BMW Kids Tour…
Dal 2011, il BMW Group ha esteso il tema della sicurezza stradale anche ai più piccoli grazie al Kids Tour, un roadshow interamente dedicato ai bambini, nato per sensibilizzare i piccoli e i grandi sul tema della sicurezza stradale, abbinando il piacere e il divertimento del mondo delle quattro ruote alla cultura della sicurezza stradale. A oggi, l’iniziativa ha visto il coinvolgimento di 76 concessionarie BMW, raccogliendo l’adesione di oltre 11.500 famiglie, rilasciando più di 17.300 patenti junior ai bambini partecipanti.

L’evento, ogni anno, coinvolge tutto il territorio nazionale grazie a un ampio network di concessionarie BMW, le quali organizzano weekend all’insegna di attività ludico-formative durante i quali i bambini, accompagnati dalle famiglie, saranno impegnati in giochi e percorsi orientati all’insegnamento dei primi concetti teorici riguardanti il mondo BMW e quello della sicurezza stradale.

La scorsa edizione del BMW Kids Tour si è conclusa con un totale di oltre 4.000 bambini registrati durante le 23 tappe organizzate in tutta la rete di concessionari BMW in Italia.
Il prossimo ciclo del tour 2015 verrà inaugurato a partire da metà aprile per continuare fino a metà giugno. Il BMW Kids Tour ripartirà dopo la pausa estiva, con un secondo ciclo da settembre a dicembre.

…ai più grandi con la BMW Driving Experience
BMW Italia offre al guidatore la possibilità di migliorare la propria guida, di addestrarsi al superamento di situazioni di emergenza, di perfezionare la propria tecnica e le capacità di utilizzo del veicolo con una scuola di guida sicura attiva dal 2006 e che ha già erogato più di 19.000 corsi.

BMW Driving Experience mette, oggi, a disposizione oltre 20 programmi differenti a partire dai corsi di avviamento alla Guida sicura dove il partecipante sarà accompagnato alla guida nelle principali situazioni di emergenza, fino ai corsi più sportivi con l’utilizzo delle BMW M.
BMW Driving Experience propone ai clienti – attuali e potenziali – una giornata da passare in pista per approfondire le tematiche relative alla guida sicura ed esercitarsi ad affrontare in maniera adeguata tutte le possibili situazioni di pericolo.
Guida sicura, Guida Sportiva, prevenzione delle situazioni critiche, tecniche di intervento. Nella sua struttura, il programma dei corsi BMW Driving Experience segue una logica formativa focalizzata alla percezione di ciò che la circolazione su strada può riservare, in termini di piacere di guida e facilità di spostamento ma anche di pericolo dovuto a casualità, fattori ambientali e a comportamenti propri e altrui.
I corsi, della durata di uno o due giorni, si terranno tutto l’anno presso gli autodromi di Misano Adriatico, Monza, Franciacorta, Mugello, Imola, Vallelunga, Binetto, Mores e Racalmuto, e con un corso Neve sulla pista ghiacciata di Livigno.

La struttura itinerante della BMW Driving Experience garantisce la presenza capillare sul territorio italiano, sfruttando l’emozione e la sicurezza offerta dagli autodromi più prestigiosi, solo lo scorso anno, sono stati 1.236 i partecipanti iscritti ai corsi guida sicura BMW.
L’esperienza positiva unita alla riconosciuta responsabilità sociale del BMW Group, è stata apprezzata dalle Istituzioni a tal punto che BMW Italia S.p.A, unica fra le case automobilistiche, è firmataria del Protocollo di Intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nel Settembre 2009. Il Protocollo ha anche definito i parametri standard dei corsi, degli istruttori e delle strutture in cui svolgere l’attività didattica teorico-pratica allo scopo di verificare l’effettivo contributo apportato dalla partecipazione ai corsi di guida sicura avanzata alla riduzione della mortalità causata da incidenti stradali.

La stagione 2015 della BMW Driving Experience permette, inoltre, ai partecipanti di entrare in contatto con i nuovi prodotti del Gruppo: fin dalla prima tappa, tutti gli iscritti avranno anche la possibilità di testare il piacere di guida della nuova BMW Serie 1.

In occasione della tappa di apertura è stato presentato il ricco calendario di corsi, un programma completo che, grazie anche alla partecipazione degli esperti istruttori, consentirà, attraverso l’insegnamento e l’approfondimento di tecniche ed elementi fondamentali per la sicurezza stradale, di apprendere la teoria e la pratica per aumentare il piacere di guida in estrema sicurezza.

La BMW Driving Experience si avvale dell’esperienza di GuidarePilotare di Siegfried Stohr e dei suoi istruttori, un sodalizio iniziato con i primi corsi di guida BMW nel 1985.

II Parco auto della BMW Driving Experience
Il parco auto per la stagione 2015 della BMW Driving Experience, sarà composto da 20 vetture rappresentate dai seguenti modelli:

BMW 118d Sport Line
BMW 320d
BMW 220d Coupé
BMW M235i
BMW 428i Coupé Msport
BMW 218d Active Tourer

Il Calendario dei corsi CGSA a disposizione della rete BMW
La prima fase, fino a luglio, della BMW Driving Experience 2015 seguirà il seguente calendario:

25 marzo
Misano (RN)
14-15 aprile
Franciacorta (BS)
27-28 maggio
Vallelunga (RM)
30 giugno
Binetto (BA)
8 luglio
Misano (RN)

Per maggiori informazioni sulla BMW Driving Experience visita il sito dedicato:
http://bmwdrivingexperience.bmw.it/