Alfa Romeo al Salone Internazionale di Ginevra 2015

0
706



Ancora una volta Alfa Romeo ritorna al Salone di Ginevra con uno stand di forte impatto scenografico. Anche in questa occasione si porta alla ribalta l’anima più sportiva del marchio fatta di spider da sogno, versioni prestazionali e preziosi esemplari storici che si alternano per sottolineare con forza l’unicità del brand nel panorama automobilistico mondiale.
Da oltre un secolo le Alfa Romeo sono dedicate a coloro che da una vettura si aspettano una risposta che supera il concetto di “utile mezzo di trasporto” per sconfinare in quello delle “più autentiche emozioni”. Ecco quindi che l’area espositiva allestita a Ginevra si sviluppa su un luogo ideale dove vivere quelle sensazioni che solo le vetture Alfa Romeo sanno regalare grazie alle loro doti di agilità, potenza e sicurezza: una strada sinuosa.

Alfa Romeo 4C Spider e Coupé

Protagonista indiscussa dello stand l’Alfa Romeo 4C Spider che, dopo il debutto mondiale a Detroit, in occasione del “2015 North American International Auto Show”, oggi si presenta a Ginevra nella versione dedicata al mercato EMEA. La nuova Alfa Romeo 4C Spider coniuga il piacere della guida “open air” con il carattere sportivo ed essenziale della pluripremiata 4C Coupé.

A Ginevra l’Alfa Romeo 4C Spider è presente in due esemplari: una di colore Bianco Madreperla (tristrato metallizzato) che, in elegante contrasto cromatico, risalta sul pavimento nero dello stand, l’altra nella sportiva tinta di carrozzeria Giallo Prototipo.

Disegnata dal Centro Stile Alfa Romeo, l’affascinante 4C Spider a “2 posti secchi” con trazione posteriore e motore in posizione centrale, conferma l’eccellenza del marchio italiano in questo settore come dimostrano alcuni dei suoi spider riconosciuti tra i più belli della storia dell’automobilismo mondiale.

Oggi tocca alla 4C Spider raccogliere il testimone e proseguire nel solco stilistico e progettuale intrapreso nel 2007 con la capostipite 8C Competizione e portato avanti con altre vetture straordinarie quali la 8C Spider (2008), la 4C Coupé (2013) e l’avant-premiere dell’Alfa Romeo 4C Spider presentata al Salone di Ginevra 2014.

Massima espressione del binomio “bellezza funzionale” esclusivo di Alfa Romeo, la nuova vettura “scoperta” è caratterizzata da un seducente “vestito” Made in Italy che avvolge il telaio monoscocca in fibra di carbonio che si ispira alle monoposto di Formula 1 e garantisce un’impressionante potenza specifica: 138 CV/l.

Le sue tecnologie avanzate – tra cui il motore turbocompresso completamente in alluminio da 1.750 cm3 a iniezione diretta con intercooler e doppio variatore di fase continuo – le permettono di raggiungere prestazioni paragonabili a quelle di una supercar: 257 km/h di velocità massima, 4,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h, 1,1 g di accelerazione laterale e 1,25 g di decelerazione massima in frenata.

Altra protagonista dell’esposizione la coupé Alfa Romeo 4C con la livrea Rosso Competizione Tristrato, l’icona moderna del marchio che esprime l’essenza della sportività coniugando uno stile mozzafiato con prestazioni eccellenti. Non è un caso se fin dal lancio, avvenuto al Salone di Ginevra 2013, l’affascinante coupé ha conquistato numerosi premi e riconoscimenti internazionali a ritmo incessante.

La pluripremiata Alfa Romeo 4C Coupé dà il meglio di sé in pista, dove velocità, spazi di frenata ridotti e accelerazioni trasversali sono fondamentali per ottenere tempi sul giro di prim’ordine: da 0 a 100 km/h in soli 4,5 secondi netti, 258 km/h di velocità massima, punte di decelerazioni nell’ordine di 1,25 g e punte di accelerazione laterale superiori a 1,1 g. Tutto questo si ottiene con una distribuzione ottimale dei pesi – il 40% sull’asse anteriore, il 60% su quello posteriore – e un peso totale a secco di soli 895 kg – costituiti per la maggior parte da fibra di carbonio, alluminio, acciaio e SMC – oltre ad uno straordinario rapporto peso/potenza inferiore ai 4 Kg/CV.

Inoltre, l’Alfa Romeo 4C Coupé diventa ancora più esclusiva e si arricchisce di ulteriori contenuti di serie.
Infatti, per gli ordini immessi a partire dalla fine di febbraio, sono state rese standard alcune dotazioni precedentemente disponibili solo come optional.

La pluripremiata coupè di casa Alfa Romeo si rinnova quindi ulteriormente, in modo da rappresentare a pieno lo spirito di 4C, da sempre concepita per essere al top in termini di innovazione tecnologica e cura del dettaglio.

Tra le dotazioni incluse nella nuova versione arricchita spiccano i fari in fibra di carbonio con proiettori Bi-Led, l’Alfa Hi-Fi sound system e il telo Alfa Romeo per la copertura dell’auto, oltre al car care kit studiato appositamente per la cura e la pulizia della 4C. Diventano inoltre optional gratuiti i sensori di parcheggio e il cruise control.

Per i nuovi ordini la Alfa Romeo 4C ha un prezzo di partenza uguale per tutti i mercati europei, ad eccezione della Svizzera, di 52.206 euro de-tax.

Con i nuovi ordini, sarà anche possibile configurare la propria 4C con una serie di optional che saranno lanciati con la 4C Spider, tra i quali i fari sotto lente Bi-Xenon e il nuovo colore “Giallo Prototipo” abbinato agli interni pelle nera (o pelle e microfibra nere) con cuciture gialle.

Alfa Romeo Giulietta Collezione

Per continuare a giocare un ruolo da protagonista nel suo segmento, Alfa Romeo Giulietta presenta a Ginevra il nuovo allestimento Collezione che sarà ordinabile nei principali mercati europei a partire dal prossimo aprile.

Il nuovo allestimento Collezione si configura come top di gamma: si rivolge ad una clientela particolarmente esigente, elegante, attenta ai dettagli e alla ricerca di elementi distintivi ma che al tempo stesso non rinuncia alla “sostanza” in termini di dotazioni di serie e motorizzazioni efficienti e prestazionali.

All’esterno, la nuova Giulietta Collezione si contraddistingue dalle calotte nere degli specchi retrovisori e dai cerchi in lega da 17 a raggi (a richiesta cerchi in lega esclusivi 18″ con trattamento brunito). Per esaltare ulteriormente l’eleganza e la personalità distintiva, a richiesta, la Giulietta Collezione può essere dotata del raffinato tetto nero a contrasto per un perfetto abbinamento cromatico con cerchi e calotte.

La cura del dettaglio e l’alta qualità dei materiali scelti – espressione più evoluta dello stile “Made in Italy” – sono ben visibili all’interno dove spicca l’elegante ambiente scuro, reso ancora più suggestivo dai nuovi sedili rivestiti in pregiata pelle bicolore (nero/grigio) con cuciture a contrasto, oltre che da alcuni inserti satinati di colore grigio su plancia, pannelli porta e tunnel centrale.

La nuova Giulietta Collezione offre una ricca dotazione di serie che include 6 airbag, il dispositivo Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST), l’innovativo ESC (include ASR e Hill Holder), fendinebbia e sensore di pressione degli pneumatici. Inoltre, per il massimo del comfort, sono sempre di serie climatizzatore automatico bi-zona, alzacristalli elettrici posteriori, autoradio touch-screen con CD/MP3 e funzione dual tuner, volante in pelle con comandi radio, braccioli anteriore e posteriore, regolazione lombare dei sedili anteriori, specchietti retrovisori ripiegabili elettricamente, sensori di parcheggio posteriore, specchietto retrovisore interno elettrocromico e sensori di pioggia e crepuscolare.

L’esclusiva versione Collezione propone il nuovo dispositivo multimediale Uconnect con touch-screen da 5″ ( a richiesta da 6,5″) integrato in plancia che prevede interfaccia Bluetooth, connettore Aux-in, porta USB e comandi vocali. In più, il dispositivo da 6,5 pollici è dotato anche di navigazione satellitare con mappe dall’alto in 3D, indicazioni progressive sul percorso e funzione ‘One Step Voice entry Destination’ per inserire l’indirizzo con i comandi vocali. Entrambi i sistemi sono stati sviluppati in collaborazione con partner di eccellenza quali Harman e Here Auto per UConnect da 6,5″ e Continental per UConnect 5″.

Sull’allestimento Collezione debutta il nuovo motore turbodiesel Multijet di seconda generazione 1.6 JTDM 120 CV Euro 6, perfetta combinazione tra prestazioni, bassi consumi e rispetto per l’ambiente: 3,9 l/100Km e soli 103 g/km di CO2 nel ciclo combinato (3,8 l/100Km e 99 g/km di CO2 con pneumatici a bassa resistenza).

Altre quattro le motorizzazioni disponibili: i turbodiesel Multijet di seconda generazione 2.0 JTDM 150 CV e 2.0 JTDM 175 CV, quest’ultimo esclusivamente con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT, e i TurboBenzina 1.4 MultiAir da 120 CV e 170 CV, quest’ultimo anche con Alfa TCT.

La Giulietta Collezione esposta a Ginevra è contraddistinta da una livrea Grigio Antracite ed equipaggiata con il brillante 2.0 JTDM 175 CV con cambio automatico a doppia frizione Alfa TCT, che fa registrare 219 km/h di velocità massima, 7,8 secondi di accelerazione 0-100 Km/h, 4,4 l/100Km di consumi e 116 g/km di CO2 (ciclo combinato).

Alfa Romeo MiTo Racer

Forte di uno stile che esprime sportività e di un comportamento stradale che la rende il punto di riferimento riconosciuto nella categoria, a Ginevra debutta la nuova versione MiTo Racer dedicata a un cliente più maturo e attento alle nuove tendenze. Lo dimostrano i numerosi elementi stilistici o i rivestimenti in ecopelle marrone dall’aspetto Vintage, per uno stile sempre attuale e ricercato.

Disponibile a partire da fine aprile progressivamente nei principali mercati europei, la nuova MiTo Racer esposta al salone si presenta con una livrea bianca – sono disponibili altre sette tinte di carrozzeria tra cui il nuovo Grigio Ardesia – e il raffinato trattamento bronzo per i cerchi in lega da 17″ e le calotte degli specchi esterni. Inoltre, la nuova serie speciale propone l’elegante trattamento Cromo Satinato per le maniglie delle porte e le cornici dei gruppi ottici anteriori e posteriori, oltre al paraurti posteriore sportivo, lo spoiler, e il terminale di scarico cromato.

Ancora più forte la personalizzazione all’interno dove l’ambiente sportivo scuro viene impreziosito dai nuovi sedili in tessuto grigio ed ecopelle marrone dall’effetto vintage con cuciture in tono e scritta Alfa Romeo sui poggiatesta anteriori. Il rivestimento in pelle con cuciture marroni è riservato anche al volante sportivo tagliato con comandi radio, alla cuffia cambio e alla leva del freno di stazionamento.

Un tocco ulteriore dal gusto classico si nota anche nell’adozione di tappetini con scritta Alfa Romeo e cuciture marroni e della plancia Street di colore nero. Di serie anche il climatizzatore manuale e il sistema di infotainment UConnect con touchscreen da 5″ completo di interfaccia Bluetooth, connettore Aux-in, porta USB e comandi vocali. (a richiesta la funzione di navigazione).

Nel campo della sicurezza la MiTo Racer offre di serie 7 airbag, il dispositivo Alfa DNA (con differenziale elettronico Q2 e DST), il sistema ESC (include ASR e Hill Holder), fendinebbia e sensore di pressione degli pneumatici.

Il cliente della nuova versione può scegliere tra un’ampia gamma di propulsori, tutti efficienti, affidabili, performanti e rispettosi dell’ambiente, proprio come il pluripremiato propulsore a benzina 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV. Per chi desidera più prestazioni è disponibile il 1.4 MultiAir Turbobenzina da 140 CV con cambio automatico “Alfa TCT” che fa registrare 209 km/h di velocità massima, 8,1 secondi di accelerazione 0-100 Km/h, 5,4 l/100Km di consumi e 124 g/km di CO2 (ciclo combinato).

In gamma anche i turbodiesel 1.3 JTDM da 85 CV e 1.6 JTDM da 120 CV, entrambi appartenenti alla seconda generazione dei propulsori Multijet, e il 1.4 GPL Turbo 120 CV, un entusiasmante concentrato di potenza e tecnologia che unisce performance di alto livello con il rispetto dell’ambiente e costi di gestione ridotti.

Completa l’offerta motoristica di MiTo Racer il motore benzina 1.4 78 CV che, insieme al turbodiesel 1.3 JTDM da 85 CV, offre la possibilità anche ai neopatentati di guidare un’Alfa Romeo.

L’esemplare esposto a Ginevra è contraddistinto dall’originale sticker “racer” sul tetto in contrasto con la livrea Biancospino. Equipaggia la vettura il propulsore a benzina 0.9 Turbo TwinAir da 105 CV che spicca per il temperamento brillante – potenza di 105 CV (77 kW) a 5.500 giri/min e coppia massima di 145 Nm a 2.000 giri/min – e i bassi consumi ed emissioni di CO2. Il tutto senza rinunciare alle prestazioni: 184 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in 11,4 secondi.

Le versioni prestazionali “Quadrifoglio Verde” di Giulietta e MiTo

Spazio anche alle versioni prestazionali “Quadrifoglio Verde” dei modelli Giulietta e MiTo che assicurano stile essenziale, motori compatti e potenti, giusto rapporto peso/potenza e contenuti tecnici “made in Alfa Romeo” votati al piacere di guida. Inoltre, le due vetture rendono omaggio all’epica storia del “Quadrifoglio Verde”, il simbolo che dal 1923 identifica le più performanti realizzazioni firmate Alfa Romeo, non solo quelle impegnate sui circuiti da gara di tutto il mondo, ma anche alcune versioni speciali di produzione.

A Ginevra il pubblico può apprezzare due esemplari contraddistinti dal leggendario simbolo: una MiTo Quadrifoglio Verde con livrea Grigio Magnesio opaco ed equipaggiata con il potente 1.4 Multiair Turbobenzina da 170 CV e cambio automatico “Alfa TCT”, ed una Giulietta Quadrifoglio Verde contraddistinta dalla livrea Rosso Competizione e da alcuni accessori realizzati in collaborazione con Mopar® – il brand di riferimento per i servizi, il Customer Care, i ricambi originali e gli accessori dei brand di FCA – che ne esaltano ulteriormente la sportività. In dettaglio, la Giulietta esposta propone spoiler posteriore e calotte degli specchi in fibra di carbonio, oltre a minigonne laterali, estrattore posteriore e spoiler anteriore.

Stand Alfa Romeo

Alfa Romeo ritorna al Salone di Ginevra con uno stand di forte impatto visivo che consente di conoscere da vicino le ultime novità della gamma e di vivere quelle emozioni che solo le vetture Alfa Romeo sanno regalare grazie alle loro doti di agilità, potenza e sicurezza. Il pavimento nero, che evoca una strada sinuosa, sottolinea le leggendarie prestazioni delle vetture Alfa Romeo.

Al centro dello stand sono esposte la nuova 4C Spider, al suo debutto europeo, e una preziosa 1900 Sport Spider, automobile da corsa realizzata in esemplare unico nel 1954 sulla base meccanica evoluta della 1900, con una carrozzeria “aperta” firmata da Bertone, particolarmente aggressiva e filante, con prestazioni e guidabilità da vettura attuale. Si tratta di un ideale passaggio di testimone tra vetture “scoperte” agili e potenti che danno il meglio di sé nell’esaltante susseguirsi di rettilinei e curve.

In un’area dedicata dello stand, sarà anche possibile conoscere da vicino alcuni prodotti di merchandising, esclusivi accessori e ricambi originali Alfa Romeo realizzati in collaborazione con Mopar, il brand di riferimento per i servizi, il Customer Care, i ricambi originali e gli accessori per i brand di FCA.

Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FCA Bank, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, e in Svizzera con FCA Capital Suisse SA, con un’unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi FCA attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.