Alfa Romeo Giulia e Stelvio brillano a maggio

0
245

In un mercato dell’auto nazionale in flessione, Alfa Romeo chiude i primi cinque mesi dell’anno con le ottime performance dei modelli Stelvio e Giulia, che registrano un significativo aumento rispetto ai primi cinque mesi dello scorso anno. In particolare, il D-SUV Alfa Romeo mette a segno 2.821 unità immatricolate e una quota del segmento superiore al 10%, crescendo di 1,1 punti percentuali rispetto all’anno scorso (+12%). Allo stesso modo, la Giulia conquista a maggio una segment share del 3,5% (+1,2 pp rispetto allo stesso periodo del ‘23).

La crescita di Giulia e Stelvio è stata determinata anche da un incremento rilevante nel canale privati, rispettivamente del 25% e del 14% nel confronto dei primi cinque mesi con lo stesso periodo dello scorso anno. A questi risultati hanno di certo contribuito sia le versioni Quadrifoglio di entrambi i modelli, sintesi perfetta di raffinatezza tecnica e tecnologia, sia la serie speciale globale di gamma Tributo Italiano, che rappresenta la migliore espressione del know-how italiano e della sportività Alfa Romeo. 

Inoltre, molto ci si aspetta nelle prossime settimane da questi due modelli prodotti a Cassino che, oltre alle agevolazioni statali appena lanciate, beneficiano della promozione “Diamo valore al made in Italy” di Stellantis. Nello specifico, si tratta di un extra supporto fino a 1.500 euro, messo a disposizione dalla Casa Biscione sull’acquisto di Giulia e Stelvio, che non rappresenta soltanto un vantaggio economico per il cliente ma è anche un contributo concreto alla produzione dei modelli Alfa Romeo negli stabilimenti italiani.

Le dichiarazioni di Raffaele Russo, Country Manager di Alfa Romeo in Italia: Sono molto soddisfatto delle performance di Giulia e Stelvio registrate quest’anno fino a oggi, due modelli che continuano a regalare emozioni viscerali alla nostra clientela. Sono certo che questi risultati commerciali sono destinati a migliorare ulteriormente grazie anche all’iniziativa “Diamo valore al made in Italy”. E sono altrettanto sicuro che un contributo significativo alla crescita del marchio arriverà dalla nuova Alfa Romeo Junior, la cui gamma si è appena arricchita delle nuove versioni di ingresso Ibrida ed Elettrica. Per i risultati di maggio e per quelli futuri, dunque, desidero ringraziare le nostre Concessionarie e i nostri Clienti che, ogni giorno di più, stanno dando piena fiducia al marchio”.