ARVAL CRESCE CON GE FLEET E PUNTA SULLA TELEMATICA INTEGRATA

0
1010

Con l’acquisizione delle attività di GE Capital Fleet Services, Arval si proietta al primo posto in Europa nel settore full service leasing con 930mila veicoli in 26 paesi. Con l’operazione di acquisizione, che comporta un aumento delle dimensioni del parco di oltre 160mila veicoli in tutta Europa (di cui tre quarti in Francia, Germania e Regno Unito), il leader nel mercato italiano dell’NLT (Noleggio a Lungo Termine) e nella gestione di flotte aziendali, appartenente al Gruppo BNP Paribas, dispone di un’ampia struttura e una presenza internazionale rafforzata: di fatto Arval è oggi il primo operatore in Europa del settore dell’NLT e rappresenta un totale di circa 2.4 miliardi di euro di asset. La transazione è stata completata dopo aver ottenuto le approvazioni da parte di tutte le autorità, in particolare da parte della Commissione Europea, e rientra nella più ampia strategia globale della Element-Arval Global Alliance: Element Financial, partner strategico di Arval in Nord America, ha a sua volta acquisito le attività di GE Capital Fleet Services in Usa, Messico, Australia e Nuova Zelanda. L’Alleanza Element-Arval è dunque leader mondiale, con una flotta complessiva di oltre tre milioni di veicoli in 47 paesi.

Una novità che, giunta in chiusura d’anno, lascia prevedere per il 2016 un rilancio alla grande dei piani strategici di Arval anche in Italia, mercato nel quale presenta Arval Active Link, prima offerta di telematica integrata disponibile sul mercato. Arval Active Link è un innovativo prodotto dedicato alle flotte aziendali che permette ai Fleet Manager di monitorare in modo costante e aggiornato l’andamento della flotta mediante l’installazione sui veicoli di uno speciale dispositivo di telematica. Non una semplice “scatola nera” ma uno strumento in grado di gestire direttamente la raccolta di dati, la loro analisi e la relativa comunicazione delle informazioni.

Arval Active Link è uno strumento pensato anche per ottimizzare la gestione dei costi legati all’utilizzo del veicolo, poiché permette al Fleet Manager di conoscere l’effettivo consumo di carburante e i chilometri percorsi e stabilisce, inoltre, un contatto in tempo reale con l’autista per servizi di manutenzione e assistenza, incentivandolo ad avere comportamenti di guida più sicuri e “corretti”. Arval Active Link è il risultato di forti investimenti a livello internazionale di Arval che, per lo sviluppo di questo prodotto, ha una start-up dedicata a Parigi.

Fleet Manager e autisti potranno accedere ad Arval Active Link non solo da pc, ma anche da smartphone e tablet. Il Modulo Base offre gli strumenti utili per incoraggiare una guida responsabile e verificare nel dettaglio i consumi di carburante. Inoltre, la possibilità di ricevere costanti aggiornamenti chilometrici permette di calibrare le caratteristiche del contratto in maniera particolarmente accurata. Il Modulo Base permette anche di essere tempestivamente allertati in caso di frode, incidente o furto del veicolo e di poter contare su un servizio di assistenza proattivo. Al Modulo Base si aggiungono tre moduli opzionali: Active Journey, per monitorare con efficacia i percorsi dei veicoli, con resoconti dettagliati su spostamenti e chilometraggi per i viaggi di lavoro, un utile strumento a supporto del monitoraggio dei processi aziendali; Active Routing, per il monitoraggio real time dei veicoli, che consente di stimare in anticipo i tempi di percorrenza e di arrivo; Active Sharing, per ottimizzare la gestione dei veicoli in pool.

 

Abm 14-11 Arval Active Link Geolocalizzazione Abm 14-11 Arval Active Link Veicoli Abm 14-11 Arval Active Link Viaggio Abm 14-11 Arval Active Link Widget