NUOVA AUDI A4 AVANT, L’AVANGUARDIA DEL SEGMENTO D

0
1000

Con le strade tortuose che s’inerpicano sulla collina a ridosso del mare e gli scorci favolosi che sa regalare, la Provenza è territorio ideale per mettersi la volante della nuova Audi A4 Avant. Realizzata sulla base della piattaforma modulare longitudinale MLB – portata al debutto dalla “cugina” Q7 – la nuova A4 Avant porta su strada più del 90 per cento di componenti totalmente riprogettati rispetto al precedente modello. E si vede: il cruscotto completamente digitale Audi virtual cockpit visualizza le informazioni più importanti sul monitor LCD da 12,3 pollici ad alta risoluzione con grafici nitidi e dettagliati. Il comando MMI funge da elemento di comando principale sulla consolle centrale. Il sistema di infotainment MMI Navigation plus, con MMI touch e un grande monitor da 8,3 pollici, offre un touchpad integrato nella manopola a pressione e rotazione per zoomare e inserire i caratteri. La logica dell’MMI si ispira al funzionamento degli smartphones più moderni, compresa la funzione di ricerca intelligente a testo libero. Il nuovo sistema naturale di comandi vocali elabora anche espressioni colloquiali, come per esempio “Voglio telefonare a Mario Rossi”.

Il tragitto ci porta da e verso Cannes, consentendoci in andata il viaggio con motorizzazione 2.0 TDI da 150 cv e cambio manuale a sei marce, un po’ più rumoroso del 3.0 TDI da 272 cv a sei cilindri e cambio tiptronic a otto rapporti, che però rappresenta il vertice della gamma anche nel prezzo (base 51.900 euro rispetto ai 38.250 del 150 cv). In comune hanno una dotazione di serie di tutto rispetto – esempio volante in pelle a tre razze e luci di bordo a led – che può essere ulteriormente arricchita con una serie di pacchetti predisposti ad-hoc. Da segnalare la versione Business Sport che caratterizza entrambe le vetture della nostra prova: sedili sportivi e rivestiti in tessuto System nero e poggiabraccia comfort aumentano la sensazione di abitabilità della vettura, mentre regolatore di velocità e pacchetto di navigazione impongono nuovi parametri di riferimento per la categoria delle medie superiori.

In fatto di comportamento di guida A4 Avant compie un grande salto in avanti: sportiva e prestante, ma al tempo stesso confortevole, telaio e sterzo filtrano i vari elementi di disturbo, come le irregolarità del fondo stradale. Alla base di questo salto qualitativo e prestazionale vi sono i nuovi assali a cinque bracci nonché il servosterzo elettromeccanico che creano le basi per il comportamento di guida dinamico e il comfort di marcia eccellente.

In Italia la prevendita di Audi A4 Avant è già stata avviata mentre il lancio commerciale è previsto il mese prossimo con sei motorizzazioni, due TFSI e quattro TDI. La loro potenza è nettamente aumentata – da 150 a 272 cv – a fronte di una riduzione dei consumi del 21 per cento. Tutte le motorizzazioni combinano elevata efficienza con erogazione sportiva di potenza e alta silenziosità. Nel campo dei motori a benzina le nuove Audi A4 sorprendono con un’innovazione d’avanguardia: il 2.0 TFSI ultra da 190 cv sfrutta un processo di combustione nuovo che lo rende particolarmente efficiente e permette di marcare un valore di emissioni di CO2 di 114 g nonché un consumo di 5 litri per 100 km. Nel corso del ciclo di vita Audi ha promesso un modello g tron, alimentato a gas metano o con l’e gas della casa tedesca, prodotto in maniera sostenibile, e per il propulsore più potente il differenziale sportivo sull’asse posteriore per chi non vuol rinunciare al massimo della dinamica di marcia.

 

Audi A4 Avant 3.0 TDI quattro Audi A4 Avant 3.0 TDI quattro Audi A4 Avant 3.0 TDI quattro Audi A4 Avant 3.0 TDI quattro