Continua “‘a Cursa” del Campionato Italiano Rally 2020 con la Targa Florio

0
110

La leggenda delle quattro ruote, la corsa più longeva della storia dell’automobilismo è pronta per accogliere nuovamente il passaggio del Campionato Italiano Rally. La massima serie tricolore si avvicina infatti al suo quarto atto programmato nella due giorni siciliana di venerdì 11 e sabato 13 settembre con la Targa Florio Rally. La gara organizzata da AC Palermo spegnerà la sua centoquattresima candelina e per l’occasione è stata confermata gran parte del percorso delle recenti edizioni, in particolare le classiche prove speciali “Targa”, “Tribune” e “Scillato-Polizzi” da ripetere tre volte per 90 chilometri totali immersi in un percorso complessivo di 334,47. Strade che torneranno a vibrare anche grazie al passaggio delle vetture in gara per l’8^ Zona della Coppa Rally di Zona ACI Sport, che prevede invece un percorso ridotto a due giri sulle stesse prove. In tutto sono 103 gli equipaggi che hanno risposto alla chiamata della Targa.

DUELLO ALLARGATO PER L’ASSOLUTO Doppio Rally di Roma, poi inversione a nord per il Rally Il Ciocco ed ora trasferimento lungo verso la punta dello stivale per un nuovo avvincente episodio del CIR 2020. Le prime uscite hanno detto, fin qui, che per il vertice ci sono due equipaggi favoriti. Da un lato i campioni in carica ed attuali leader con 39 punti Basso-Granai su Volkswagen Polo R5, dall’altra a quota 30 punti Crugnola-Ometto vincitori di due gare su tre a bordo della Citroen C3 R5. Partito al massimo con la vettura di HK Racing il trevigiano Giandomenico Basso ha poi pagato dazio, soprattutto in toscana, non riuscendo a colmare quel gap minimo che lo ha diviso dal rivale. Non ha sbagliato un colpo, ma per puntare al titolo bis dovrà provare a mettersi di nuovo Crugnola alle spalle, per di più in una delle poche gare che non ha ancora inserito nel suo palmares. Il varesino Andrea Crugnola intanto convince sempre di più alla guida della vettura del Double Chevron preparata da FPF Sport e dopo lo “Stop&Go” nella Capitale ha inanellato due prestazioni eccellenti, che lo spingono a cercare continuità in Sicilia.

La Targa Florio non sarà però una partita a due. Dice tutt’altro l’elenco iscritti, che riporta molti nomi di driver dal piede pesante, soprattutto sull’asfalto. Come quello di Stefano Albertini che ha fatto vedere al Ciocco, con il terzo posto al suo rientro nel CIR, di avere ancora le carte in regola per puntare alle posizioni che contano. Sarà ancora un tandem tutto bresciano con Danilo Fappani su Skoda Fabia R5 di TamAuto. Dopo una tormentata gara di casa vuole ritrovare la confidenza di Roma il lucchese Rudy Michelini, attuale n°3 del CIR e leader del CIR Asfalto, che sarà ancora sulla Volkswagen Polo R5 di PA Racing insieme a Michele Perna. Ad appena due lunghezze di distacco nella classifica del CIR Asfalto c’è Alessandro Re, in netta crescita al volante della sua Polo R5, che tornerà ad affrontare “a Cursa” dieci anni dopo la sua unica apparizione, sempre affiancato da Marco Menchini. Ci sarà molta attenzione anche sulla prestazione degli altri aspiranti al titolo Asfalto, come il trevigiano Marco Signor terzo nella speciale classifica con Francesco Pezzoli su Polo R5 di Stepfive Motorsport, il reggiano Antonio Rusce su Citroen C3 R5 insieme a Sauro Farnocchia, il pavese Giacomo Scattolon, con Giovanni Bernacchini su Fabia R5, reduce da una vittoria lo scorso weekend al Città di Pistoia, rally valido per la Coppa Rally di Zona. Classe che si arricchisce anche con la presenza dell’altro reggiano Ivan Ferrarotti, lui su R5 ceca insieme a Fabio Grimaldi.

 

IL TRIO DELLA NAZIONALE Per la massima categoria ci saranno anche tre ragazzi portacolori di ACI Team Italia. Per crescere in termini di prestazione sulla Fabia R5 il fiorentino Tommaso Ciuffi navigato da Nicolò Gonella, dopo alti e bassi nell’esordio stagionale al Ciocco. Soprattutto per divertirsi e far divertire il suo pubblico il driver di Prizzi Marco Pollara, anche lui su vettura boema, stavolta con Daniele Mangiarotti, di ritorno dall’avventura positiva nel Rally Estonia conclusa con il quinto posto di Junior WRC. Completa il terzetto di piloti della Nazionale l’altro palermitano Alessio Profeta, vincitore del Rally del Tirreno e quindi leader di Zona per la CRZ, stavolta impegnato sul fronte Campionato con la sua Polo insieme al messinese, ma palermitano adottivo Sergio Raccuia. Per confermarsi al vertice del Femminile è pronta al nuovo start anche Patrizia Perosino, con la figlia Veronica Verzoletto su altra Fabia R5 di PA Racing.

L’orgoglio siciliano in questa Targa Florio verrà rappresentato, ancora una volta, anche da due driver entrati di diritto nella Hall of Fame. Due recordman di presenze come il pilota di Cerda Totò Riolo, quest’anno tra le moderne su Fabia R5 dopo la vittoria di un anno fa tra le auto storiche e il driver di Collesano Filippo Vara, su Renault Clio R3C, allo start anche in questa edizione.

CIR JUNIOR – IL SIX PACK TORNA SU ASFALTO Tornano nel contesto della massima serie i sei ragazzi di ACI Team Italia impegnati nel quarto round del CIR Junior, dopo la sfida su terra al San Marino Rally. Le prime quattro gare hanno fatto abbassare sensibilmente le quote di Andrea Mazzocchi, sempre più al vertice alla classifica degli Under 26 con 38 punti. Insieme a Silvia Gallotti il piacentino ha dominato anche la prima sulle strade bianche tra le Ford Fiesta Rally 4, gommate Pirelli, di Motorsport Italia. Ma l’asfalto, come ha già fatto, può di nuovo azzerare il gap e favorire la rincorsa dei rivali, con l’altro piacentino Giorgio Cogni (34 punti) che vuole la prima vittoria insieme a Gabriele Zanni dopo due secondi posti. Cerca il bis l’astigiano Emanuele Rosso (33 punti), che proverà a riprendere il filo lasciato a Roma con la vittoria in Gara 2, in coppia con Andrea Ferrari. Schiaccia reset dopo la tormentata parentesi a San Marino il lucchese Mattia Vita, sempre navigato da Max Bosi, mentre continua l’apprendistato rallistico del valtellinese Michele Bormolini con Daniel Pozzi dopo l’altalena di emozioni vissute nell’ultima sfida. In cerca di riscatto anche il varesino Riccardo Pederzani, con Edoardo Brovelli, di ritorno dal sofferto ritiro sanmarinese.

ANDREUCCI PUNTA AL VERTICE DEL 2RM Ci sarà anche Paolo Andreucci, recordman di vittorie (10) e podi (15) nella Targa, quest’anno per puntare alla leadership del CIR Due Ruote Motrici. Il garfagnino proverà a ripetere la prova ed il risultato del Ciocco, sempre portando avanti lo sviluppo della nuova Peugeot 208 Rally 4 insieme ad Anna Andreussi. Suoi rivali per il tricolore i giovani su Peugeot 208. Tra questi il n°2 del CIR 2RM il messinese Alessandro Casella che proverà a mettere da parte l’emozione sulle strade amiche della Targa, sempre navigato da Rosario Siragusano. Continuità è la parola d’ordine per il giovane di Bagni di Lucca Christopher Lucchesi, alle note il navigatore locale Marco Pollicino, che vuole ripetere l’ottima gara del Ciocco condizionata sul finale da una foratura. Stesso obiettivo per l’altro lucchese Daniele Campanaro, lui su Ford Fiesta R2 con Irene Porcu, per avvicinarsi ai primi in classifica. Quindi due ragazzi trentini come Fabio Farina e Roberto Daprà proveranno a mettersi in mostra rispettivamente su 208 R2 e Fiesta R2.

Si rinnova anche la corsa per il Campionato Italiano R1, con il capoclassifica aostano Simone Goldoni che proverà a comandare in classe oltre a proseguire lo sviluppo in gara della nuova Suzuki Swift Hybrid. Tra i volti più giovani del tricolore anche quello dell’esordiente Davide Porta, alla sua prima Targa Florio sulla Ford Fiesta.

 

SUZUKI RALLY CUP AL TERZO ATTO Con il CIR riprende anche la corsa per la Suzuki Rally Cup, in Sicilia per il terzo round di stagione. Osservato speciale per il monomarca giapponese firmato Suzuki Italia sarà Simone Rivia. Il parmense sulla Swift R1 è primo in classifica dopo l’exploit del Ciocco e dovrà difendersi da altri 7 rivali sulle vetture della casa di Hamamatsu. Su tutti da Giorgio Fichera, molto quotato sulle strade di casa al volante della Baleno R1.

COPPA RALLY DI ZONA – 8^ ZONA Quindi a seguito del rally valido per la massima serie nazionale si svolgerà anche il confronto tra i migliori piloti dell’ottava Zona. La Coppa Rally di Zona torna a scaldare la Sicilia ad un mese di distanza dal round inaugurale andato in scena nel Rally del Tirreno. Anche questa volta è attesa una battaglia avvincente considerata la presenza di piloti veloci e navigatori che conoscono molto bene le strade della Targa. In cima alla lista con il numero 101 sulla portiera il romano Fabio Angelucci vorrà sfruttare al massimo la sua Polo R5 e ci proverà insieme all’esperto navigatore di San Pier Niceto Massimo Cambria. Tra gli avversari in classe R5 e per l’assoluta ci saranno il ragusano Maurizio Mirabile con Michele Castelli su Fabia ed Ernesto Riolo, figlio di Totò, con alle note Alessandro Floris su 208. Previste presenze di spessore in ogni categoria: per la Super 2000 il pilota e preparatore di Caltanissetta Roberto Lombardo su Peugeot 207, in N4 alla guida di Mitsubishi Lancer Evo IX l’esperto rallista e scalatore trapanese Mauro Cacioppo, per la Super 1600 il pilota di Gioiosa Marea Carmelo Molica Franco su Clio, tra i favoriti per la R3C il giovane messinese Angelo Bruno su altra vettura francese, mentre tra le piccole di classe R2B ci sarà attenzione soprattutto al confronto tra il pilota di Patti Alessandro Scalia su 208 e il castelbonese Giovanni Barreca su Suzuki Swift.

 

 

CALENDARIO CAMPIONATO ITALIANO RALLY 2020

26 luglio | Rally di Roma Capitale – Gara 1 e Gara 2 (CIR Junior)

22 agosto | Rally Il Ciocco e Valle del Serchio

12 settembre | 104^ Targa Florio (CIR Junior)

4 ottobre | 67° Rallye Sanremo (CIR Junior)

25 ottobre | 38° Rally Due Valli (CIR Junior)

22 novembre | 11° Tuscan Rewind (coeff. 1,5) (CIR Junior)

 

 

CLASSIFICA ASSOLUTA CIR 2020: 1. Basso Giandomenico (Volkswagen Polo GTI R5) 39pt; 2. Crugnola Andrea (Citroen C3 R5) 30pt; 3. Michelini Rudy (Volkswagen Polo GTI R5) 24pt; 4. Re Alessandro (Volkswagen Polo GTI R5) 22 pt; 5. Rusce Antonio (Citroen C3 R5) e Signor Marco (Volkswagen Polo GTI R5) 16 pt; 7. Scandola Umberto (Hyundai i20 R5) e Albertini Stefano (Skoda Fabia R5) 10pt;

 

CLASSIFICA CIR ASFALTO: 1. Michelini 36 pt; 2. Re Alessandro 34 pt;3. Signor 26 pt; 4. Rusce 24 pt; 5. Albertini 15 pt

CLASSIFICA CIR JUNIOR 2020: Mazzocchi 38 pt Cogni 34 pt ; Rosso 33 pt; Vita 30 pt; Bormolini 16 pt; Pederzani 12 pt

CLASSIFICA CIR DUE RUOTE MOTRICI:

1.Nicelli 31 pt; 2. Casella 30 pt; 3. Lucchesi 26 pt; 4. Campanaro 22 pt; 5. Farina 18 pt; Andreucci 15pt;

CLASSIFICA CIR COSTRUTTORI

1. Volkswagen 62; 2. Citroen 61; 3. Skoda 29 ; 4. Hyundai 16