Introduzione al Campionato ABB FIA Formula E

0
407
| Photographer: Shivraj Gohil| Event: Nissan Calafat test 2019| Circuit: Circuit de Calafat| Location: Barcelona| Series: FIA Formula E| Season: 2019-2020| Country: Spain || Driver: Sebastien Buemi| Team: Nissan e.dams| Number: 23| Car: IM02|

La Formula E sta reinventando le corse automobilistiche. Il Campionato ABB FIA Formula E è caratterizzato da gare imprevedibili, intense e ricche di azione nelle metropoli più iconiche del mondo, trasformate per l’occasione in emozionanti circuiti cittadini.

La Formula E vanta la line-up più competitiva del motorsport, con 12 team e 24 piloti che formeranno a partire dalla sesta stagione una griglia completa. Da quest’anno entreranno nel campionato i costruttori Mercedes- Benz e Porsche, che si uniranno a costruttori ormai consolidati come BMW, Jaguar, Audi e Nissan.

La missione di Formula E, oltre a mettere al centro lo sport, è quella di promuovere l’evoluzione della tecnologia dell’elettrico, dando forma alle auto di domani e contribuendo a creare un futuro più pulito e sostenibile.

Quando e dove?

Il Campionato si aprirà con un doppio appuntamento che si svolgerà a Riyad, Arabia Saudita, il prossimo

22 e 23 novembre. La serie attraverserà tutti i cinque continenti e si concluderà con una doppia gara a chiusura della stagione sul circuito dell’ExCeL Exhibition
Centre di Londra.

Il Campionato ABB FIA Formula E prevede 14 gare in 12 delle più celebri città del mondo come Roma, Parigi e New York. Il calendario di questa stagione
vedrà inoltre il debutto della Formula E a Seoul

in Corea del Sud e Giacarta in Indonesia.

Cos’è successo nella stagione 2018/19?

Con nove diversi vincitori in 13 gare – addirittura otto diversi nelle prime otto gare – la quinta stagione del Campionato ABB FIA Formula E è stata la più imprevedibile della sua storia.

Jean-Eric Vergne ha dato prova delle ragioni per cui è considerato uno dei migliori piloti al mondo, diventando il primo a vincere il secondo titolo di fila proprio nel finale di stagione a New York.

I primi tre classificati dello scorso campionato sono stati tre ex-campioni: il vincitore della seconda stagione Sebastien Buemi (Nissan e.dams) si è classificato secondo, mentre il detentore del titolo della terza stagione Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler), il più agguerrito sfidante di Vergne per tutta la competizione, è salito al terzo gradino del podio.

La vittoria di Vergne ha consentito al Team DS TECHEETAH di conquistare il primo titolo costruttori.


Stagione 2019/20 – Calendario Riyad, Arabia Saudita: 22 e 23 novembre Santiago, Cile: 18 gennaio
Città del Messico, Messico: 15 febbraio Marrakech, Marocco:29 febbraio Sanya, Cina: 21 marzo
Roma, Italia: 4 aprile
Parigi, Francia: 18 aprile
Seoul, Corea del Sud: 3 maggio Giacarta, Indonesia: 6 giugno Berlino, Germania: 21 giugno
New York, USA: 11 luglio Londra, Regno Unito: 25 e 26 luglio

page1image38062720
Qual è la differenza tra la Formula E e la Formula 1?

La Formula E e la Formula 1 sono due sport della stessa famiglia che però si differenziano tra loro sotto molti aspetti. La Formula 1 utilizza motori ibridi, mentre le rivoluzionarie Gen2 di Formula E sono completamente elettriche, e questo fa sì che le gare possano svolgersi nel cuore delle città piuttosto che nei tradizionali circuiti.

La Formula E ha regolamenti rigorosi che definiscono ciò che ogni Team può sviluppare sulla vettura (motore, inverter, cambio, sospensioni e software). In questo modo si evita che i costi lievitino, mantenendo comunque un’elevata competizione ed equità delle condizioni di gara, limitando le possibilità che sia un solo Team a dominare.

Qual è il format delle gare di Formula E?

Fatta eccezione per le gare di Città del Messico e Marrakech, che avvengono sui tradizionali circuiti automobilistici, le gare di Formula E si svolgono su circuiti cittadini allestiti ad hoc, che hanno per sfondo i più belli skyline del mondo.

Le gare di Formula E durano 45 minuti (+1 giro). Questo significa che il pubblico può godersi l’intero spettacolo in una sola ora. Il format di gara mette inoltre un limite al vantaggio che ogni singolo costruttore può ottenere: prove libere, qualifiche e gara si svolgono infatti nella stessa giornata.

Durante ogni E-Prix, Formula E utilizza l’innovativo ATTACK MODE, che permette ai piloti di accedere a un extra boost di energia. Per attivare la l’ATTACK MODE i piloti devono passare sopra la cosiddetta “zona di attivazione” e ottenere in tal modo 35 kW di potenza aggiuntiva. Una volta attivato l’ATTACK MODE, i piloti possono accelerare per un breve lasso di tempo, utile sia al sorpasso che a tenere lontani gli avversari rimasti indietro.

La Formula E è anche l’unico evento sportivo al mondo che permette ai tifosi di avere un ruolo attivo nell’influenzare l’esito delle gare. Il cosiddetto FANBOOST offre ai fan l’opportunità di premiare i piloti con un aumento di potenza votando per loro su Twitter, sul sito web o sull’app Formula E.

Nella sesta stagione sono state aggiunte alcune nuove regole:

  • Il pilota più veloce nelle fasi di qualificazione a gruppi riceve un punto.

  • L’attivazione dell’’ATTACK MODE è vietata sia in caso di bandiera gialla che in caso di Safety Car.

  • Una quantità fissa di energia – equivalente a 1 kWh al minuto – viene sottratta dall’energia totale

    rimanente in ogni vettura durante ogni bandiera gialla o Safety Car (con l’obiettivo di migliorare la gestione dell’energia durante le gare e aumentare la competizione tra i piloti

Che cos’è una vettura di Formula E?

page3image44380144

La rivoluzionaria Gen2

Come sono fatte le auto?

La Formula E utilizza la rivoluzionaria monoposto Gen2, che ha stabilito nuovi standard per le serie di corse 100% elettriche. Da quando è stata presentata al Motor Show di Ginevra a marzo 2018, la Gen2 ha attirato su di sé molta attenzione per la sua estetica spettacolare, sotto alcuni punti di vista simile a quella della Batmobile.

La Gen2 è stata inoltre migliorata in termini di potenza ed efficienza. La vettura ha una potenza che va da 200kW fino a 250kW e velocità massima di circa 280 Km/h. La nuova e rivoluzionaria batteria, sviluppata da McLaren Applied Technologies, consente ai piloti di completare un’intera gara senza cambiare vettura.

page3image37969984

Una vettura di Formula E produce un suono diverso da qualsiasi altro veicolo da corsa. Il sibilo di 80 decibel del gruppo propulsore elettrico è di 10 decibel più acuto di un’auto stradale a combustione interna, che si muove a oltre 110 Km/h. In questo modo, il suono è simile a quello di un jet che decolla. Pur essendo più rumorose di un veicolo stradale medio, le auto Formula E sono più silenziose delle auto di Formula 1, e questo permette che le gare si svolgano anche in zone densamente popolate.

Quali sono i team e i produttori coinvolti?

Mercedes-Benz EQ e TAG Heuer Porsche si uniscono in questa stagione per competere per la prima volta insieme ai loro connazionali tedeschi – Audi Sport ABT Schaeffler e BMW i Andretti Motorsport.

I quattro costruttori tedeschi si uniscono a DS Automobiles – costruttore dei campioni in carica DS TECHEETAH – alla casa britannica Jaguar, a Nissan, il più grande produttore di veicoli elettrici al mondo, e all’indiana MAHINDRA RACING. Oltre ai nomi celebri, in Formula E troviamo anche team come Envision Virgin Racing e VENTURI Racing. La batteria di serie su ogni vettura di Formula E è sviluppata da McLaren Applied Technologies.

La line-up completa delle squadre per il Campionato ABB FIA Formula E 2019/20 è:

page3image37965568

SQUADRA

Audi Sport ABT Schaeffler, Germania BMW i Andretti Motorsport, USA
DS TECHEETAH, Cina
Envision Virgin Racing, Regno Unito GEOX Dragon, USA

MAHINDRA RACING, India Mercedes-Benz EQ, Germania
NIO 333 FE Team, Cina
Nissan e.dams, Francia
Panasonic Jaguar Racing, Regno Unito TAG Heuer Porsche, Germania

VENTURI Racing, Monaco

PRODUTTORE DEL PROPULSORE

(Audi Schaeffler) (BMW)
(DS Automobiles) (Audi Schaeffler) (Penske) (Mahindra) (Mercedes-Benz) (NIO)

(Nissan) (Jaguar) (Porsche)

(Mercedes-Benz)

Chi sono i principali piloti?

Il campione attualmente in carica è Jean-Eric Vergne del Team DS TECHEETAH, che è diventato il primo pilota a vincere il secondo titolo in Formula E. Il brasiliano Lucas di Grassi (Audi Sport ABT Schaeffler) e lo svizzero Sebastien Buemi (Nissan e.dams) sono gli altri ex campioni di Formula E presenti sulla griglia di partenza.

Vincitore di 11 Gran Premi con la Ferrari in Formula 1, Felipe Massa è diventato il nome di maggior rilievo nel campionato dopo essersi unito la scorsa stagione al Team Venturi, guidato da Susie Wolff. Altri piloti con un trascorso in F1 sono Stoffel Vandoorne (Mercedes-Benz EQ), Pascal Wehrlein (MAHINDRA RACING) e il debuttante Brendon Hartley, che si unisce al Team GEOX Dragon in questa stagione.

page4image38061184 

Il campione in carica di Formula 2 Nyck de Vries è stato annunciato come pilota di Mercedes-Benz EQ: per la prima volta un campione di F2 si è unito alla Formula E, preferendola alla Formula 1.

Il tedesco Andre Lotterer, già compagno di squadra di Vergne nel Team DS TECHEETAH, si è unito alla TAG Heuer Porsche – e rappresenta un nome significativo per il nuovo produttore. Il portoghese Antonio Felix da Costa ha sostituito il tedesco, passando quindi dal team BMW i Andretti Motorsport al Team DS TECHEETAH, che ha ingaggiato Maximilian Guenther di GEOX Dragon come suo sostituto.

Nyck de Vries, Mercedes-Benz EQ

La sesta stagione vede anche l’arrivo di diversi volti nuovi in Formula E, tra cui Neel Jani (TAG Heuer Porsche), campione del mondo FIA WEC 2016 e campione del mondo FIA WEC 2017 e James Calado (Panasonic Jaguar Racing), vincitore della 24 ore di Le Mans 2019. Debutterà invece in Formula E questa stagione il secondo classificato del DTM Nico Muller (GEOX Dragon).

La line-up completa dei piloti del Campionato ABB FIA Formula E 2019/20 è:

PILOTA

Daniel Abt, Germania
Lucas di Grassi, Brasile
Maximilian Guenther, Germania Alexander Sims, Regno Unito Antonio Felix da Costa, Portogallo Jean-Eric Vergne (campione), Francia Sam Bird, Regno Unito
Robin Frijns, Paesi Bassi
Brendon Hartley, Nuova Zelanda Nico Muller, Svizzera
Jerome D’Ambrosio, Belgio
Pascal Wehrlein, Germania
Stoffel Vandoorne, Belgio
Nyck de Vries, Paesi Bassi
Ma Qinghua, Cina
Oliver Turvey, Regno Unito Sebastien Buemi, Svizzera
Oliver Rowland, Regno Unito
James Calado, Regno Unito
Mitch Evans, Nuova Zelanda
Neel Jani, Svizzera
Andre Lottererer, Germania
Felipe Massa, Brasile
Edoardo Mortara, Svizzera

SQUADRA

Audi Sport ABT Schaeffler Audi Sport ABT Schaeffler BMW i Andretti Motorsport BMW i Andretti Motorsport DS TECHEETAH

DS TECHEETAH
Envision Virgin Racing Envision Virgin Racing GEOX Dragon
GEOX Dragon MAHINDRA RACING MAHINDRA RACING Mercedes-Benz EQ Mercedes-Benz EQ
NIO 333 FE Team
NIO 333 FE Team Nissan e.dams
Nissan e.dams Panasonic Jaguar Racing Panasonic Jaguar Racing TAG Heuer Porsche
TAG Heuer Porsche VENTURI Racing VENTURI Racing

Chi sono i protagonisti di questo sport?

page5image38073472

Alejandro Agag è colui che ha fondato la Formula E. Il visionario imprenditore spagnolo si occupa di motorsport da lungo tempo ed è ex presidente dei Queens Park Rangers.

Nel settembre 2019 diventa Presidente, lasciando la carica di Amministratore Delegato a Jamie Reigle, ex Vicepresidente esecutivo delle Operations dei Los Angeles Rams.

Alcune leggende del motorsport hanno assunto il ruolo Team Principal, come l’ex pilota di Formula 1 e di Le Mans Allan McNish all’Audi Sport ABT Schaeffler, e la leggenda americana della IndyCar e della US Racing Royalty Michael Andretti alla BMW i Andretti Motorsport. Susie Wolff, ex collaudatore della Williams F1, è entrata a far parte della serie come Team Principal della Venturi. Anche il campione del mondo di F1 Nico Rosberg è investitore della Formula E.


Il Fondatore e Presidente di Formula E, Alejandro Agag

 page5image44380768

Celebrità come Idris Elba, Rita Ora, Liam Payne, Orlando Bloom, will.i.am, Naomie Harris e Kylie Minogue sono state presenti alle ultime gare di Formula E.

Sir Chris Hoy, Chris Hemsworth, Bloom, Elba, Liv Tyler ed Emily Ratajkowski hanno persino provato la rivoluzionaria Gen2.

Che cosa dicono tutti della Formula E?

Idris Elba – “Queste auto rappresentano sicuramente il futuro in termini economici e di efficienza. Ho seguito la


Leonardo DiCaprio all’E-Prix di Marrakech 2018

page5image44379728 page5image38073664

Formula E per un po’ di tempo ed è un momento davvero emozionante con tutti questi nuovi costruttori che uniscono al campionato”.

Sienna Miller – “Sono molto interessata alla Formula E, penso che queste auto rappresentino il futuro, far testare questa tecnologia in tutte queste grandi città è fantastico”.

Orlando Bloom – “Ho sempre amato la velocità e ora ho una passione che posso godermi senza sensi di colpa: posso divertirmi sapendo che sto facendo qualcosa che non avrà impatto negativo sull’ambiente”.

Nico Rosberg – “La Formula E è il futuro. Stiamo diffondendo un messaggio molto forte al mondo ed è bello. È un grande campionato, con alcune battaglie davvero divertenti, quindi è un ottimo pacchetto”.

Jeremy Clarkson – “Preferisco di gran lungagodermi una gara di Formula E piuttosto che una di Formula 1, di gran lunga!”.

si

Naomie Harris – “Penso che sia davvero fantastico. La Formula E è davvero un brand a sé – non è più paragonata, come lo era inizialmente, alla Formula 1. Mi piace il fatto che si generi competizione tra i diversi Team, per far evolvere la tecnologia fino ad avere ricadute sulle auto commerciali. È davvero esaltante.”

Rita Ora (al Santiago E-Prix del 2019) – “E’ così emozionante, mi sono divertita tantissimo in gara – non sarà la mia ultima volta qui!”

Dove posso vederlo?

Il Campionato ABB FIA Formula E può essere seguito in diretta nei diversi paesi:

page6image38178176

Regno Unito Germania Francia Italia

Brasile Svizzera Stati Uniti

BBC / Eurosport / Quest
ARD / ZDF / Eurosport
Canal+ / Eurosport
Mediaset Italia 1 e Canale 20 / Eurosport FOX Sport / Eurosport

MySports / Eurosport FOX Sport / Eurosport