LAMBERET: questione di leadership

0
386

Quando un’azienda chiude il bilancio superando gli obiettivi di vendita significa che, questa azienda, sta andando davvero alla grande. E’ il caso di Lamberet, in crescita per l’ottavo anno consecutivo, che ha confermato di essere il numero uno in Italia del mercato della logistica e del trasporto isotermico.

“Il giro d’affari è praticamente triplicato dalla ristrutturazione avvenuta nel 2009 e stabilisce un record storico dalla creazione del marchio”. Ha dichiarato non senza nascondere una grande soddisfazione Erick Méjean, amministratore delegato di Lamberet SAS.

Il fatturato del gruppo è salito a 205 milioni di euro, con un incremento ulteriore del +2,4% rispetto agli ottimi risultati dell’anno precedente. In Italia Lamberet è il numero uno del mercato, con un giro d’affari di 40 milioni di euro, e un Ebitda, un margine operativo lordo, del 12,9%.

“I risultati – commenta Vincenzo Aristide Di Salvo, CEO di Lamberet Italia – premiano gli sforzi della nostra politica commerciale soprattutto per la gamma dei veicoli medio-pesanti e dei veicoli commerciali leggeri che hanno fatto registrare un +17,3% delle vendite rispetto al 2016.”

Le vendite hanno segnato record anche a livello di gruppo. Il numero dei nuovi veicoli, per tutte le gamme, è salito del 7% sull’anno precedente, e si è tradotto nella consegna di 7.300 mezzi a temperatura controllata, di cui 4.400 veicoli industriali e 2.900 veicoli commerciali. Numeri che fanno di Lamberet il leader assoluto tra i produttori di carrozzerie frigorifere in Francia, tra i primi a livello mondiale con una struttura di distribuzione in 38 Paesi e oltre 350 punti di servizio. Nord America e Cina sono i recenti sviluppi sui quali si punta come aree di ulteriore forte crescita nel prossimo futuro.

Considerando anche che il portafoglio ordini del 2018 è già aumentato del 10%, grazie al successo commerciale dei nuovi prodotti presentati di recente al Solutrans, il Salone internazionale di Lione dedicato ai professionisti del trasporto.

 Da un punto di vista geografico, il successo è stata ben equilibrato. Il 50% del fatturato è stato realizzato per l’esportazione, con posizioni significative nei principali mercati europei. Il marchio Lamberet, più in dettaglio, si posiziona come leader di mercato in Italia, n. 3 in Germania, Olanda, Portogallo, n. 4 in Belgio, n. 5 in Spagna.

Questa dinamica si traduce concretamente nel lancio di un nuovo piano di assunzioni per 100 dipendenti che segue i due precedenti piani del 2017, tra cui quello dell’ultimo trimestre che aveva già portato la forza lavoro totale del gruppo a circa 1200 dipendenti. Lamberet ha a disposizione quindi tutte quelle risorse umane necessarie per la suo iprbabilissimo miglioramento anche nel 2018. E in Italia punta soprattutto a potenziare le risorse dedicate alle attività post-vendita, a quelle tecniche relative alle omologazioni, ai collaudi e allo sviluppo della rete.