LE SCOMMESSE DEL DS VIRGIN RACING IN VISTA DELL’E-RACE DI LAS VEGAS DEL 7 GENNAIO

0
1689

Appuntamento a inizio anno con DS Virgin Racing a Las Vegas, per partecipare a un eRace virtuale di Formula E. L’evento, il più grande mai organizzato nell’eSport, con un montepremi record di un milione di dollari, avrà luogo nel corso del Consumer Electronics Show di Las Vegas.
La gara, organizzata per il 7 gennaio, vedrà venti piloti di Formula E cimentarsi contro dieci giocatori professionisti, in una serie di qualificazioni organizzate secondo un ePrix classico. Poi l’eRace sarà disputato dai venti più veloci, che si affronteranno per conquistare il milione di dollari di premi.

I giocatori sono stati scelti nel corso di una serie di gare on line, chiamata Road to Vegas. Ognuna delle scuderie di Formula E ha inserito un giocatore che, anche se non ha un contratto con il team, indosserà i colori della scuderia. Il pilota di DS Virgin Racing è Graham Carroll.
Oltre a essere un giocatore professionista, Graham Carroll vanta anche un’esperienza nello sport automobilistico.

Pilota della Formule Ford, ha vinto il Trofeo Walter Hayes del 2015, dopo una lunga pausa dalle gare durata sette anni. Nel 2008 aveva già conquistato sette podi nella categoria.
Attualmente leader della classifica nelle qualificazioni, nel mese di dicembre Graham Carroll ha lasciato Musselburgh, in Scozia, per passare qualche giorno con Sam Bird. I due britannici si sono allenati al simulatore del team del giocatore professionista che si trova a Gatwick in Inghilterra, prima di partire per Satory, in Francia, per lavorare sul simulatore di DS Performance.

Graham Carroll racconta: « E’ affascinante sperimentare l’enorme differenza che esiste tra un gioco e un vero simulatore di pilotaggio come quello di DS Performance che si trova a Satory. Ho la sensazione che i giocatori e i piloti possano condividere le loro esperienze e migliorare insieme. Spero di avere il tempo di imparare a sufficienza prima di andare a Vegas! »

« La sfida maggiore di un gioco, dal punto di vista di un pilota, è imparare a giocare in una sorta di “isolamento”», aggiunge Sam Bird. «La vettura non fornisce informazioni, e la pista non si muove. Bisogna imparare a reagire esclusivamente grazie ai riferimenti visivi. »

L’eRace di Las Vegas sarà disputata con gli stessi Playseat e il software rFactor 2, usati durante le manche di Formula E della stagione. Come durante ogni eRace, le monoposto avranno i colori delle scuderie, con regolazioni comuni, contrariamente alle vetture usate dai giocatori durante le manche di qualificazione.
Lo show di Las Vegas include una dimostrazione di Formula E sulla Strip. Gli organizzatori della Formula E hanno chiesto al pilota DS Virgin Racing Sam Bird di pilotare la monoposto mercoledì 4 gennaio dalle 22.00 ora locale.

Tra due allenamenti Graham Carroll ha incontrato Alex Tai, Team Principal, durante una cena a Londra.
«Siamo felici di poter contare su Graham per aprire questo nuovo capitolo innovativo della Formula E », spiega Alex Tai. «Oltre 1,1 miliardi di persone sono appassionati di eSport nel mondo. Chissà quanti talenti potenziali esistono, persone che non hanno il sostegno economico o che non hanno l’opportunità di mostrare il loro talento! Forse la prossima star degli sport meccanici non sarà scoperta dietro al volante di un’auto fisica. »
Parlando del suo attaccamento al team, Graham Carroll racconta: «Non riesco ancora a crederci. Un momento sono sul mio divano a giocare on line, e un momento dopo sono seduto a fianco del patron del mio team di Formula E preferito, a parlare delle strategie per Las Vegas. Non potrebbe essere più entusiasmante! »