A Ginevra va in scena l’e-voluzione del brand Jeep®

0
300

Il marchio Jeep® non smette di sorprendere il pubblico del Salone internazionale dell’automobile di Ginevra.
Dopo un 2018 in cui ha stabilito record di vendita a livello mondiale, il 2019 è l’anno di un’evoluzione fedele ai valori che caratterizzano il brand da quasi ottant’anni. Jeep è da sempre pioniere di nuovi segmenti e nuove tecnologie: nel 1941 inizia la leggenda con la Willys-Overland, la prima 4×4 della storia, e nel 1946, con il modello Willys Wagon, Jeep inventa il concetto di Sport Utility Vehicle. Il primato in termini di capability off road dura da allora, e nel corso del tempo, parallelamente alle performance in fuoristrada, sono cresciuti il comfort, l’handling, la connettività. Oggi il marchio Jeep muove un altro passo verso l’armonia con l’ambiente e la riduzione del costo totale di esercizio presentando i nuovi modelli con tecnologia ibrida plug-in (PHEV). Un percorso di elettrificazione senza compromessi, che si integra con l’impareggiabile layout tecnico di ogni SUV Jeep, e che rende Jeep Renegade e Jeep Compass veicoli di libertà totale capaci di portare a un livello superiore le proprie doti attraverso una delle tecnologie a basso impatto ambientale più avanzate.

 

Nuovi Renegade e Compass PHEV: potenza e autonomia

Sullo stand sfilano quindi in anteprima i modelli con motore ibrido plug-in, dotato di batterie ricaricabili da una presa di corrente elettrica esterna e dunque capaci di immagazzinare un notevole quantitativo di energia elettrica. Questa scelta consente l’adozione di motori elettrici più potenti, per un’autonomia in full electric, sia per Renegade che per Compass, di circa 50 chilometri e una velocità massima di circa 130 km/h, sempre con il solo motore elettrico. La componente elettrica lavora in sinergia con i nuovi propulsori turbo benzina da 1300 cm3, aumentando l’efficienza complessiva e la potenza. Nella gamma Renegade, ad esempio, il range è compreso tra 190 e 240 CV per eccezionali performance on road: l’accelerazione da 0 a 100 km/h avviene infatti in circa 7 secondi. Dati, in corso di omologazione, simili per il primo Compass plug-in. Anche in questo caso l’azione simultanea del motore a combustione interna e del motore elettrico esprime sino a 240 CV di potenza massima.

 

Non solo: i nuovi SUV con tecnologia ibrida plug-in sono anche divertenti da guidare grazie a una risposta pronta e a un’accelerazione fluida. Sono inoltre estremamente silenziosi e rispettosi dell’ambiente con emissioni di CO2 inferiori ai 50g/km. Ma soprattutto, grazie all’elettrificazione, la gamma Jeep migliora ulteriormente la sua leggendaria capability, grazie all’elevata coppia motrice assicurata dal motore elettrico e alla possibilità di regolarla con estrema precisione nelle fasi di spunto e nella guida off road più impegnativa, quando è necessario un rapporto di trasmissione molto ridotto. Con la nuova tecnologia di trazione elettrica integrale (eAWD), la trazione all’assale posteriore non viene fornita tramite albero di trasmissione ma con motore elettrico dedicato. Questo permette di svincolare i due assi e gestire la coppia erogata in maniera indipendente e migliore rispetto ad un sistema meccanico. Renegade e Compass PHEV sono dotati di un quadro strumenti e di uno schermo di infotainment dedicati, che sono stati aggiornati per aiutare il cliente a gestire tutte le informazioni relative alla guida ibrida quotidiana.

 

Sempre fedele alla propria filosofia, quella di superare ogni limite, il brand Jeep continua a evolvere, a sviluppare e a portare ad un livello superiore i propri SUV all’insegna della libertà, dell’autenticità, dell’avventura e della passione, abbracciando una nuova sfida e stabilendo nuovi standard. A bordo di Jeep Renegade e Jeep Compass con tecnologia PHEV il divertimento diventa efficiente, e sarà possibile affrontare i percorsi off road più estremi non solo in totale sicurezza ma ascoltando il suono della natura.