ALPINE TORNA A VINCERE NEL CAMPIONATO FRANCESE DI RALLY

0
112

Terza nel Rally Mont-Blanc Morzine nel 2020 con Manu Guigou e terza nel Rally Cœur de France nel 2021 con Cédric Robert, l’Alpine A110 Rally prosegue la sua inarrestabile ascesa conquistando la prima vittoria scratch nel Rally di Antibes Costa Azzurra nell’ambito del Campionato Francese FFSA Rally Asfalto! 

Già vittoriosa in tutte le categorie internazionali il mese scorso, al Rally Nova Gorica in Slovenia, questo modello, progettato congiuntamente da Alpine e il suo partner Signatech, ha fatto un altro passo avanti tenendo testa ai migliori concorrenti a quattro ruote motrici in Francia.

Questo weekend, sette Alpine A110 Rally si sono trovate sulla griglia di partenza del Rally di Antibes Costa Azzurra, una gara che propone prove speciali dai nomi iconici come il Col de Bleine e il Col de La Couillole. Già dalle prime battute, le Alpine sono state in prima linea con il secondo tempo di Nicolas Ciamin e il terzo di Julien Saunier. Nell’SS2, Nicolas Ciamin ha innalzato ulteriormente il suo livello, conquistando lo scratch, mentre Cédric Robert si è aggiudicato il terzo tempo battendosi contro diverse star del panorama francese.

Con ben tre vittorie consecutive alle spalle nelle prove speciali, Nicolas Ciamin ha preso il comando del rally nell’SS4, prima di prendere il volo con altri tre scratch nelle quattro prove del pomeriggio, chiudendo la prima tappa con un vantaggio di 28’’6.

Partito con lo stesso ritmo sabato, Nicolas Ciamin ha aggiunto un altro settore cronometrato alle sue performance al Col de La Couillole, portando il suo vantaggio a 40’’0, prima dell’ultima assistenza. Nel giro decisivo, Nicolas Ciamin ha condotto una clamorosa tripletta Alpine nella ripetizione de La Couillole, battendo Raphaël Astier e Cédric Robert, mentre Julien Saunier ha piazzato la quarta Alpine A110 Rally nel quintetto di testa.

Nicolas Ciamin e l’Alpine A110 Rally del team Code Racing Development hanno, infine, vinto con 38’’2 di vantaggio sulla Citroën C3 Rally2 di Éric Camilli e più di un minuto sul modello simile del tre volte Campione di Francia Yoann Bonato. La seconda migliore Alpine ha completato la Top 5 con Cédric Robert, seguito dalle A110 Rally di Raphaël Astier e Julien Saunier, che correvano nel Trofeo Alpine Elf Rally.

Grazie a queste performance, che ricordano i tempi d’oro dell’A310 V6 di Guy Fréquelin e l’A110 di Jean-Pierre Manzagol della fine degli anni 1970, i concorrenti che hanno scelto Alpine si rimettono idealmente in lizza per la corsa al titolo nel Campionato francese di Rally due ruote motrici prima della Critérium des Cévennes (29-30 ottobre) e del Rally du Var (26-28 novembre).

Nicolas Ciamin: Sono molto stupito di aver vinto in classifica generale e non mi aspettavo affatto che ci si potesse battere contro le quattro ruote motrici con l’Alpine. Puntavo più che altro alla Top 5 e ad alcune tappe come Gréolières e La Couillole, il cui profilo corrisponde meglio all’A110. Questa vittoria è quindi un risultato fantastico, che va ben oltre le mie aspettative. Avevo tante cose da scoprire, a partire dall’auto stessa, in quanto avevo seguito solo un giorno di sviluppo due anni fa con Signatech. Già allora avevo avuto ottime sensazioni, ma ho scoperto anche il mio copilota e i pneumatici Michelin. Si tratta di tanti nuovi parametri a cui ci siamo dovuti adattare molto velocemente ma, in breve tempo, siamo entrati nel ritmo e siamo riusciti ad ampliare progressivamente il divario, fatto che ci ha permesso di limitare i rischi e gestire l’ultimo giro. Dovevamo restare concentrati, ma l’auto era incredibilmente efficiente e non abbiamo quasi toccato il set-up per tutta la gara. La strategia si è rivelata vincente ed è fantastico per me, che sono originario di Nizza, vincere il Rally di Antibes, tanto più con Alpine!