ŠKODA AUTO: un utile sulle vendite del 6,6% nel primo trimestre nonostante il contesto sfidante

0
249

Nel primo trimestre, ŠKODA AUTO ha consegnato ai suoi Clienti nel mondo 186.200 veicoli (-25,4% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente). L’utile operativo, pari a 337 milioni di euro, si è ridotto del 24,8% rispetto al 2021, mentre l’utile sulle vendite ha raggiunto un livello stabile del 6,6%. Le principali cause sono da ricondurre alla persistente carenza di microprocessori e all’interruzione della catena di approvvigionamento dovuta alla guerra in Ucraina. Di conseguenza, nei prossimi mesi, l’Azienda perseguirà costantemente il programma NEXT LEVEL EFFICIENCY+. Si prevede che la fornitura di componentistica migliori nella seconda metà dell’anno.

 

Christian Schenk, Membro del Board di ŠKODA AUTO per Finanza e IT, afferma: “Il primo trimestre è stato estremamente sfidante. Oltre alla carenza di semiconduttori, a causa della guerra in Ucraina le nostre catene di approvvigionamento sono state interrotte, in alcuni casi in modo significativo. Abbiamo attivamente contrastato questa situazione e siamo stati in grado di consolidare il nostro utile operativo. Nei prossimi mesi ci concentreremo sul nostro programma di efficienza nei costi NEXT LEVEL EFFICIENCY+ per ridurre al minimo l’impatto sulle nostre finanze. Analizzando le informazioni disponibili oggi, ci aspettiamo che la fornitura di componentistica migliori dalla seconda metà dell’anno”.

 

Martin Jahn, Membro del Board di ŠKODA AUTO per Vendite e Marketing, aggiunge: “Abbiamo cominciato l’anno con ottimismo grazie all’apprezzamento dei nostri nuovi modelli, FABIA, KAROQ e ENYAQ COUPÉ iV, ma il conflitto in Ucraina ci ha rallentati considerevolmente. Vorrei ringraziare i nostri Clienti per la loro pazienza e persistente fiducia nel brand ŠKODA, insieme ai nostri Importatori e Concessionari per i loro grandi sforzi. Volendo guardare il lato positivo, siamo già riusciti a riprendere la produzione del nostro SUV 100% elettrico ENYAQ iV. Stiamo facendo il possibile per soddisfare la consistente domanda dei nostri modelli”.

 

Il fatturato del Gruppo ŠKODA AUTO* è cresciuto leggermente a 5,1 miliardi di euro (+1,0% rispetto all’anno precedente) a causa degli effetti di consolidamento. Mentre, l’utile operativo è diminuito del 24,8% a 337 milioni di euro, l’utile sulle vendite ha raggiunto un livello stabile del 6,6%. ŠKODA AUTO sta affrontando le sfide attuali grazie al programma NEXT LEVEL EFFICIENCY+ il cui obiettivo prioritario di lungo termine è la leadership di costo rispetto ai principali competitor europei e un utile sulle vendite sostenibile di almeno l’8%. Il programma si concentra sulla massimizzazione del potenziale del fatturato e l’ottimizzazione dei costi fissi, dei materiali e di produzione. A causa del consolidamento di Volkswagen Group Rus all’interno ŠKODA AUTO a.s. dall’inizio dell’anno, gli indicatori riportati non possono essere direttamente confrontati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

 

Gruppo ŠKODA AUTO* – Comparazione trimestrale dei dati chiave, gennaio/marzo 2022/2021**:

 

 

 

 

 

   2022

 

     2021

    Differenza

in %

 

Consegne ai clienti

 

auto

 

186.200

 249.600

-25.4%

 

Consegne ai clienti Cina esclusa

 

auto

 

171.000

223.300

-23.4%

 

Produzione***

 

auto

 

235.100

239.700

-1.9%

 

Vendite****

 

auto

 

238.200

234.400

1.6%

 

Fatturato

 

millioni di EUR

 

5.101

5.049

1.0%

 

Utile operativo

 

millioni di EUR

 

337

448

-24.8%

 

Ritorno sulle vendite

 

%

 

6,6

8,9

 

 

Investimenti in asset tangibili

 

millioni di EUR

 

74

86

-14.0%

 

Flusso di cassa netto

 

millioni di EUR

 

337

563

-40.1%

 

 

 

 

 

 

 

 

                           

*Il Gruppo ŠKODA AUTO comprende ŠKODA AUTO a.s., ŠKODA AUTO Slovensko s.r.o., ŠKODA AUTO Deutschland GmbH, ŠKODA AUTO Volkswagen India Private Ltd. e OOO Volkswagen Group Rus.

**Variazioni percentuali calcolate a partire da dati non arrotondati.

***comprende la produzione nel Gruppo ŠKODA AUTO, esclusa la produzione negli stabilimenti partner in Cina, Slovacchia e Germania, ma inclusi altri brand del Gruppo come SEAT, VW e AUDI; produzione di veicoli esclusi i kit parziali/completi.

****comprende le vendite del Gruppo ŠKODA AUTO a distributori, inclusi altri brand del Gruppo come SEAT, VW, AUDI, PORSCHE e LAMBORGHINI; vendite dei veicoli esclusi i kit parziali/completi.

 

Consegne nel primo trimestre 2022:

ŠKODA AUTO ha consegnato 186.200 veicoli ai Clienti di tutto il mondo tra gennaio e marzo 2022 (primo trimestre 2021: 249.600 veicoli; -25,4%).

 

In Europa occidentale, ŠKODA ha registrato un totale di 89.000 consegne nei primi tre mesi dell’anno (primo trimestre 2021: 111.600 veicoli; -20,3%). In Germania, attualmente il più grande mercato singolo del Brand a livello mondiale, ha consegnato 33.100 veicoli tra gennaio e marzo (primo trimestre 2021: 36.600 veicoli; -9,6%). Contrariamente all’andamento generale del mercato, ŠKODA ha migliorato in Norvegia nel primo trimestre dell’anno: 1.400 consegne di veicoli rappresentano un aumento del 9,3% rispetto all’anno precedente (gennaio-marzo 2021: 1.200 veicoli). La Svizzera è rimasta stabile con 3.900 consegne (3.800 nello stesso periodo dell’anno scorso; +1,0%).

 

In Europa centrale, ŠKODA ha registrato 35.400 consegne nel primo trimestre rispetto alle 46.900 dello stesso periodo dello scorso anno (-24,6%). Nel mercato interno della Repubblica Ceca, le consegne sono rimaste relativamente stabili: nei primi tre mesi sono stati consegnati 18.600 veicoli (gennaio-marzo 2021: 19.600 veicoli; -5,2%). In Europa dell’Est, esclusa la Russia, ŠKODA ha consegnato 7.500 veicoli da gennaio a marzo, con un calo del 23,3% (gennaio-marzo 2021: 9.800 veicoli).

In considerazione dell’attacco russo all’Ucraina, il Board del Gruppo Volkswagen ha deciso a inizio marzo di interrompere la produzione di veicoli in Russia e di sospendere le esportazioni di veicoli verso questo Paese fino a nuovo ordine. Nei primi due mesi dell’anno, ŠKODA ha registrato 12.100 consegne in Russia (gennaio-marzo 2021: 22.800 veicoli; – 47,0%).

 

In Cina, le consegne ai Clienti sono diminuite del 42,2% a 15.200 veicoli nel primo trimestre. (gennaio-marzo 2021: 26.300 veicoli).

 

In India, ŠKODA ha registrato il più importante aumento nelle consegne a livello mondiale nel primo trimestre del 2022: consegnando 11.600 unità, la Casa automobilistica ha registrato uno straordinario incremento del 265,3% sul mercato (gennaio-marzo 2021: 3.200 veicoli).

 

Consegne ŠKODA ai Clienti nei primi tre mesi del 2022 (in unità, arrotondate per difetto, elencate per modello; +/- in percentuale rispetto ai primi tre mesi del 2021):

ŠKODA OCTAVIA (38.800; -39,1%)
ŠKODA KODIAQ (25.100; -24,5%)
ŠKODA KAMIQ (24.300; -30%)
ŠKODA KAROQ (22.700; -38%)
ŠKODA FABIA (20.600; -20,3%)
ŠKODA SUPERB (16.600; -24,2%)
ŠKODA SCALA (10.400; -17,1%)
ŠKODA ENYAQ iV (8.800; -)
ŠKODA RAPID (8.500; -54,4%)
ŠKODA KUSHAQ (venduta solo in India: 7.000; -)
ŠKODA SLAVIA (venduta solo in India: 3.400; -)