Formula E: ciak, si gira in Uruguay

0
515

Il prossimo week end torna la Formula E. Il circus, infatti, sbarca in Uruguay per la sesta prova del Campionato e il DS Virgin Racing punta tutto sulla qualità dei suoi piloti Sam Bird e Alex Lynn per dare continuità ai buon risultati ottenuti nella stagione 2018.

Il Punta del Este E-Prix, che inizierà sabato 17 marzo, è forse uno dei più interessanti gran premi del campionato Formula E. La parte più bella è sicuramente quella del lungomare e si contraddistingue per tutta una serie di curve strette, tratti veloci e chicane molto strette. Il britannico Sam Bird, a bordo della sua DS Virgin, cercherà di confermare gli ottimi risultati ottenuti a Citta del Messico difendendo la terza posizione mentre il compagno Alex Lynn spera di migliorarsi puntando su una gara regolare e attenta. Un altro obiettivo è quello di migliorare la quarta posizione nella classifica costruttori.

Sam Bird. “Sono felice di tornare a Punta del Este perché è tracciato rapido e molto spettacolare. Dovremo cercare di essere competitivo al massimo in tutto il week end”.

Alex Lynn. “E’ la prima volta che guido a Punta del Este e, dopo aver studiato il tracciato al simulatore, devo dire che è molto tecnico ma entusiasmante al tempo stesso. Adotteremo una tattica aggressiva e cercheremo di fare qualcosa in più rispetto a Cotta del Messico”.

Alex Tai, Team Principal. “Il paesaggio e il contesto in cui s svolge questo gran premio sono al linite del surreale e non vediamo l’ora di iniziare perché il nostro obiettivo è quello di migliorare le prestazioni di Citta del Messico.

Xavier Mestelan Pinon, Direttore DS. “L’obiettivo di Punta del Este è quello di continuare a lottare per il podio, sia nella classifica piloti che costruttori”.