Il Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani guida il futuro della mobilità

0
117
Il Presidente Angelo Sticchi Damiani è il primo cliente di EQC, dopo la riapertura delle concessionarie italiane della Stella, rimaste chiuse per il lockdown. Una scelta che sottolinea ancora una volta la forte sensibilità dell’Automobile Club d’Italia verso il tema della sostenibilità ambientale. Un impegno più volte condiviso, che già in passato ha visto l’ACI e Mercedes-Benz Italia scendere in campo per la promozione e la valorizzazione della mobilità elettrica, sottolineando l’importanza di fare sistema. Da #IoSonoElettrica, il primo giro d’Italia a bordo di un’auto 100% elettrica, che già nel 2015 aveva attraversato 18 grandi e piccole città, lungo tutta la Penisola, al recente impegno dell’ACI nello sviluppo del nuovo protocollo Green NCAP.

Le strade di Mercedes-Benz e dell’Automobile Club d’Italia continuano ad incrociarsi sulla rotta della mobilità sostenibile, sottolineando l’importanza di fare sistema per lo sviluppo di alimentazioni a zero impatto ambientale.

“Siamo orgogliosi che il Presidente Sticchi Damiani abbia scelto la nostra EQC, la migliore ambasciatrice dell’impegno della nostra Azienda verso nuove soluzioni di mobilità, sempre più intelligenti ed ecosostenobili”, ha dichiarato Radek Jelinek, Presidente e CEO di Mercedes-Benz Italia. “Un’ulteriore conferma del rapporto di grande vicinanza tra Mercedes-Benz Italia e l’Automobile Club d’Italia, un legame fondato sulla condivisione di obiettivi, politiche e strategie che puntano ad innovare un settore, fondamentale per l’economia nazionale.”

‘’I grandi costruttori europei, fra i primi Mercedes, stanno da tempo fornendo un forte impulso per una mobilità sempre più sostenibile”, ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia. “Medesimo impulso dobbiamo darlo noi automobilisti, con comportamenti sulle strade sempre più rispettosi, della sicurezza e dell’ambiente, e aprendo la porta alle nuove forme di mobilità che il mercato ci mette a disposizione.”

Gli obiettivi di sostenibilità sono fondamentali preservare la credibilità all’industria dell’auto. L’impegno di Daimler è quello di offrire, entro il 2039, una flotta di nuove automobili CO2 neutral. Entro il 2020 il portafoglio prodotti comprenderà cinque modelli completamente elettrici e più di 20 ibridi plug-in EQ POWER: l’elettrificazione della gamma è un elemento chiave della strategia che stiamo portando avanti. Ma in questa fase sono altrettanto importanti i ‘New Diesel’, che alcuni hanno ingiustamente contrapposto all’elettrico, in realtà sono i migliori alleati per il viaggio verso la decarbonizzazione che il Gruppo Daimler vuole raggiungere 11 anni prima del 2050, che è l’obiettivo della EU.