La Fabbrica di Vetro di Dresda si prepara al passaggio dalla e-Golf alla ID.3

0
668

La Volkswagen e-Golf è storia: il 23 dicembre 2020, l’ultimo esemplare è uscito dalla linea di produzione della Fabbrica di Vetro di Dresda. Con una e-Golf di colore Grigio Urano, un totale di 50.401 vetture sono state costruite qui da marzo 2017. Per tre settimane all’inizio del 2021, l’area di produzione della Fabbrica di Vetro sarà interessata da lavori di conversione, affinché alla fine di gennaio a Dresda esca dalla linea di assemblaggio la prima ID.3. Il video che illustra il passaggio dalla e-Golf alla ID.3 della Fabbrica di Vetro di Dresda è disponibile all’indirizzo https://youtu.be/pi8XfHv01yM

 

All’inizio del 2021, l’area di produzione della Fabbrica di Vetro riceverà gli interventi necessari per adattarla alla piattaforma modulare elettrica MEB. Una prima conversione è già avvenuta nell’estate del 2020, quando è stata adattata una delle sette stazioni, quella del “matrimonio” dove vengono assemblati carrozzeria e telaio.
Gli interventi invernali includeranno invece, per esempio, l’installazione di un sistema di montaggio del tetto panoramico e l’adattamento degli strumenti di ritenzione per l’installazione della plancia e dei sedili.

 

e-Golf, tra le elettriche più popolari in Europa

Lanciata nel 2014, la e-Golf è stata prodotta a Wolfsburg fino all’estate del 2020. Nel 2017, la Fabbrica di Vetro di Dresda si è aggiunta per rispondere all’elevata domanda. In totale, 145.561 e-Golf hanno lasciato le due fabbriche tedesche in oltre sette anni. La e-Golf è stato uno dei modelli elettrici più venduti in Europa, in particolare nei mercati di Norvegia e Germania.

 

La Fabbrica di Vetro di Dresda

Dall’apertura nel 2001, la linea di produzione della Fabbrica di Vetro ha realizzato l’ammiraglia Volkswagen Phaeton (84.235 unità, 2001-2016), la Bentley Flying Spur (2.186 unità, 2005-2006 e 2013-2014) e, dal 2017, la e-Golf (50.401 unità). Quest’ultima ha anche rappresentato l’inizio di una trasformazione strategica del sito in un Centro per la Mobilità del Futuro.

 

Nuove aree di attività avanzate come il programma di start-up Volkswagen Future Mobility Incubator e il laboratorio di formazione Future Mobility Campus, oltre all’espansione alla consegna di vetture e alla sperimentazione della Produzione 4.0, hanno reso la Fabbrica di Vetro pronta per il domani. Questa trasformazione continuerà con l’imminente inizio della produzione della ID.3, dalla fine di gennaio 2021.

 

Il video che illustra il passaggio dalla e-Golf alla ID.3 della Fabbrica di Vetro di Dresda è disponibile all’indirizzo https://youtu.be/pi8XfHv01yM

 

Auto elettriche alla portata di molti grazie alla piattaforma MEB

La compatta ID.3 è il primo modello basato sulla piattaforma modulare elettrica MEB della Volkswagen. Questa architettura è stata sviluppata appositamente per le auto elettriche e ne sfrutta al meglio le potenzialità, offrendo tutti i vantaggi della mobilità a zero emissioni locali a prezzi comparabili a quelli delle auto ad alimentazione tradizionale. La ID.3 ha un’autonomia significativa, grande spazio interno e caratteristiche di guida dinamiche, a fronte di un prezzo inferiore ai 30.000 Euro per la versione d’accesso con batteria da 45 kWh che sarà disponibile nel 2021.
Oltre 28.000 ID.3 sono state consegnate ai Clienti in Europa dal suo lancio commerciale a settembre 2020.

 

La conversione alla mobilità elettrica della Germania

Con la sua strategia elettrica, la Volkswagen porta un contributo importante alla protezione del Clima e garantisce così prospettive solide di lungo periodo per i suoi circa 100.000 collaboratori negli stabilimenti tedeschi. Oltre alla produzione di auto a Zwickau e, in futuro, a Dresda, la trasformazione coinvolge anche le fabbriche di componenti di Braunschweig, Kassel, Salzgitter e Wolfsburg, dove vengono realizzati elementi importanti come il motore elettrico o il pacco batterie. Anche nelle fabbriche di auto di Emden e Hannover l’avvio della produzione di modelli elettrici è previsto dal 2022. Nel medio termine, la sede centrale del Gruppo a Wolfsburg diventerà la fabbrica guida per la produzione altamente automatizzata di vetture elettriche.