McLaren 540C: focus sulla “piccolina” della nuova gamma Sport Series

0
926

La nuova gamma Sports Series di McLaren segna l’ingresso di McLaren nel mercato delle vetture sportive di lusso, introducendo tecnologie derivate dall’esperienza su circuito e prestazioni da super car in un corpo vettura inconfondibilmente ispirato alla tradizione McLaren. Una struttura ultra-leggera, che include l’uso di un telaio in fibra di carbonio, tratti stilistici ben riconoscibili e una vasta selezione di dotazioni garantiscono un’offerta ai vertici del segmento di appartenenza e senza compromessi, come ci si attende da una McLaren.

 

Tre modelli sviluppati su due stili di carrozzeria, a partire dal modello di base 540C Coupé e crescendo con la 570S Coupè, il modello della Sport Series dedicato al guidatore. La 570GT offre le stesse prestazioni al top della categoria della 570S Coupé, ma allo stesso tempo è stata posta particolare attenzione sulla funzionalità tanto da essere la 570GT la McLaren più raffinata e “stradale” finora proposta dalla Casa inglese. Nelle scorse ore abbiamo avuto un primo contatto –nelle caotiche vie di Milano- a bordo della McLaren 540C: 540 cavalli e 540 Nm, queste le prestazioni dell’otto cilindri biturbo montato in posizione posteriore centrale sulla nuova versione della 570S nonché seconda declinazione delle neonate McLaren Sport Series.

 

Rispetto alla sorella maggiore con 30 cavalli in più l’auto –proposta a partire da 164.500 euro- dispone di un kit aerodinamico modificato e di soluzioni tecniche dedicate. Il telaio (come anticipato nelle righe precedenti) è lo stesso chassis in fibra di carbonio MonoCell II della McLaren 570S, con pannelli in alluminio e materiali compositi che hanno permesso di contenere il peso, a secco, in soli 1.311 chilogrammi. Altre tecnologie arrivano direttamente dalla Formula 1, come ad esempio il sistema Brake Steer che frena la ruota interna in curva migliorando l’agilità di guida e la velocità di percorrenza. Come anche la sorella maggiore, anche la McLaren 540C utilizza cerchi da 19 pollici all’anteriore e da 20 al posteriore con pneumatici Pirelli P Zero.

 

Fin dai primi chilometri impressiona per la facilità d’utilizzo, a ogni andatura. Nel traffico si comporta egregiamente, privilegiando il comfort (elevato, considerata la tipologia di vettura) anche sul pavé. Appena possibile, però, sprigiona tutta la sua potenza in modo molto fluido e progressivo. Questo permette anche ai driver meno smaliziati di poter guidare in modo “brioso” nella massima sicurezza, mantenendo la situazione sempre sotto controllo. La tenuta è impressionante, così come l’elevata precisione dello sterzo e dell’impianto frenante. Il tutto, affiancato da interni molto curati e ricercati, realizzati con materiali di altissima qualità. Difficile trovare difetti a un’auto così…

 

Parlando della nuova “famiglia” di sportive, Mike Flewitt (CEO di McLaren Automotive) ha affermato che: ‘La Sports Series si rivolge a un pubblico nuovo per McLaren. E’ la prima volta che ci avventuriamo nel segmento delle sports car, distinto da quello delle super car. Come per tutti i modelli McLaren, abbiamo dato la precedenza assoluta alle prestazioni, al coinvolgimento del guidatore e a una guida capace di emozionare. Si tratta di una vettura completamente focalizzata sul guidatore, al quale offre eccellente ergonomia e visibilità, oltre che una posizione di guida ai vertici della classe di appartenenza. La Sports Series è inoltre la McLaren più pratica, adatta all’uso quotidiano e più accessibile mai realizzata fino ad ora e la 570GT porta tutto questo ad un nuovo livello.’

 

Inoltre, Chris Goodwin (Chief Test Driver at McLaren Automotive) ha affermato: ‘Per la Sports Series volevamo riuscire a ricreare l’effetto di una vera e propria auto sportiva, ovvero una vettura svelta e agile, che fosse al tempo stesso leggera e pronta a rispondere alla minima sollecitazione da parte del pilota. Sicuramente per noi una vettura sportiva deve saper coinvolgere il guidatore in ogni momento, a qualsiasi velocità.’

 

m1 m2 m3 m4 m5 m6