PODIO SFIORATO PER BONANOMI ALLA 6 ORE DI SPA

0
917

Si è conclusa ad un passo dal podio la gara di Marco Bonanomi alla 6 Ore di Spa-Francorchamps, valida come seconda tappa del FIA World Endurance Championship (WEC).

Nonostante una partenza in sordina, con una discreta performance nelle sessioni di prove libere e l’ottavo tempo delle qualifiche, Bonanomi, insieme al portoghese Filipe Albuquerque e al tedesco René Rast, ha recuperato terreno e posizioni.
In quello che è stato un appuntamento di preparazione in visione della per la 24 Ore di Le Mans, in programma per il weekend del 13-14 giugno, la Audi R18 e-tron quattro guidata dai 3 piloti Audi Sport ha chiuso al quarto posto. Un risultato più che positivo, soprattutto in visione del fatto che proprio mentre Marco stava correndo il suo terzo stint, la rottura del finestrino sinistro lo ha costretto a rallentare, facendogli perdere oltre un minuto al box per la riparazione.
Inoltre, la sua Audi R18 e-tron quattro ha corso con il pacchetto aerodinamico High Downforce, usato per raccogliere dati rispetto alle vetture 7 e 8, che avevano invece il pacchetto Low Downforce, studiato appositamente per la 24 Ore. Gli ingegneri hanno quindi potuto raccogliere tutti i dati per Le Mans, dove si lotterà ad armi pari.

 

Marco Bonanomi – “Sapevamo che la gara di Spa non sarebbe stata semplice, in quanto per noi era più un banco di prova per Le Mans. La macchina aveva in dotazione il pacchetto aerodinamico High Downforce, a differenza delle vetture 7 e 8, che hanno corso con quello Low Downforce studiato appositamente per la 24 Ore. Sono stati raccolti più dati possibili per arrivare preparati a quella che sarà la competizione più importante dell’anno. Lì lotteremo ad armi pari con le altre Audi. In più a complicare il weekend si è aggiunta la sfortuna: mentre correvo il terzo stint, ho perso il finestrino sinistro, ma soprattutto tempo prezioso per la riparazione al box. In ogni caso sono molto contento della quarta posizione, perché abbiamo lavorato per tutto il weekend migliorando con costanza. Grazie a tutta la squadra”.