Volvo Cars registra vendite per 47.561 auto a gennaio, con una quota di auto elettrificate superiore al 30%

0
226

Nel mese di gennaio, Volvo Cars ha registrato vendite per 47.561 auto e un calo del 20,2% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. La domanda di prodotti Volvo Cars rimane elevata.

 

Sebbene la produzione abbia continuato a migliorare gradualmente, le consegne ai clienti privati sono state rallentate a causa di un aumento delle auto ferme in lavorazione. Il problema degli approvvigionamenti continua a ridursi, ma la carenza di componenti rimarrà un fattore limitante per Volvo Cars e per l’industria automobilistica in generale.

 

Le vendite dei modelli Recharge di Volvo Cars sono aumentate dell’11,5% a gennaio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, rappresentando il 31,7% di tutte le Volvo vendute globalmente durante il mese. Le vendite di auto a trazione completamente elettrica sono più che raddoppiate nel primo mese del nuovo esercizio rispetto al gennaio 2021 e costituiscono il 6,6% delle vendite totali.

 

Le vendite europee per il mese sono scese del 24,8%, per un totale di 18.691 unità consegnate, di cui il 53,1% risulta costituito da modelli Recharge.

 

In Cina, le consegne sono diminuite del 23,6%, attestandosi a 14.629 auto in gennaio.

 

Sempre nel corso del mese, le vendite hanno raggiunto 7.110 unità sul mercato statunitense, segnando una diminuzione del 12,8% rispetto a gennaio 2021.

 

A gennaio 2022, la XC60 è risultata il modello più venduto con 14.516 unità (2021: 17.053 unità), seguita dalla XC40 con 12.286 consegne (2021: 17.770) e dalla XC90 con vendite pari a 7.243 auto (2021: 7.564).