Nuova Opel Astra, consumi record, tecnologia e piacere di guida

0
121

Stefano Virgilio, Responsabile Comunicazione Opel Italia:
“Opel ha introdotto una vettura compatta per la prima volta nel 1936, si chiamava Kadett, e così ha continuato fino al 1991. Abbiamo quindi moltissima esperienza in questo campo, tanto che Astra, che è una pietra miliare, un’icona di questo segmento, ha venduto oltre un milione di unità in Italia.
Abbiamo introdotto Opel Astra K nel 2015, è stata Auto dell’Anno 2016, grazie a un mix di nuove tecnologie, di leggerezza, di dinamica di guida, è stata estremamente apprezzata già a partire dal suo lancio dagli esperti del settore che l’hanno eletta.

Opel Astra K è stata ora aggiornata molto profondamente. Alcuni dettagli sono cambiati dal punto di vista del design: un frontale più moderno, con nuovi paraurti e nuovi “baffi”, che vanno ad abbracciare il logo Opel al centro, ma la gran parte delle modifiche è stata fatta sottopelle, è nella sostanza che Astra è cambiata molto profondamente.

I motori ora sono tutti completamente nuovi. Sono tutti 3 cilindri, 1.2 e 1.4 benzina e 1.5 Diesel con vari livelli di potenza, estremamente efficienti e leggeri.
Inoltre abbiamo introdotto in questo segmento il cambio automatico a 9 rapporti, così come il cambio a variazione continua, estremamente fluido e molto piacevole da guidare.

Tanti elementi tecnologici inoltre sono stati introdotti: i fari a matrice di LED sono una rivoluzione dal punto di vista della illuminazione, perché grazie a loro la visibilità notturna cambia in modo radicale rispetto a qualunque sistema ci sia stato in precedenza.

Nuovi motori, nuovi cambi, nuova aerodinamica hanno portato a una riduzione delle emissioni e dei consumi estremamente rilevante, fino al 21% in meno.
Tantissime le novità per una guida ancora più piacevole per portare ancora più tecnologia. Sarà un nuovo successo, come è sempr e stato per Opel Astra in passato.”