PIRELLI AL TOP PER IL CONFRONTO CHE DECIDERÀ IL TRICOLORE A VERONA

0
765

Pirelli affronta questo decisivo impegno con i suoi piloti in lizza per tutti i titoli più importanti, e con la fondata speranza che possano arrivino altri scudetti da aggiungere al suo eccezionale albo d’oro tricolore grazie alla competitività dei pneumatici P Zero da asfalto, che anche in questa occasione saranno protagonisti sia a livello assoluto sulle vetture 4×4 che delle varie categorie incentrate sulle trazioni anteriori, compresi i trofei monomarca Renault e Peugeot di cui Pirelli è fornitore esclusivo.

Nella lotta e tre per lo scudetto, al centro dell’attenzione soprattutto Paolo Andreucci e Anna Andreussi, che con la Peugeot 208 T16 ufficiale equipaggiata con pneumatici Pirelli, si giocheranno il decimo titolo italiano assoluto dopo averne vinti sei negli ultimi sette anni, comprese le scorse due edizioni del campionato. I rivali saranno Giandomenico Basso con la Ford Fiesta, che si presenta al via con appena 0,75 punti di vantaggio sui campioni in carica, ed il veronese Umberto Scandola (Skoda Fabia R5) il cui distacco con gli scarti si riduce virtualmente ad appena 3,75 punti. Il che mette tutti e tre nella condizione di avere un unico risultato per garantirsi il titolo: presentarsi domenica alle 17 da vincitore nel fantastico scenario d’arrivo di Piazza Bra.

Il programma: partenza venerdì a partire dalle 18,31 da Piazza Bra a Verona, a cui seguirà la vicina e breve prova spettacolo di Torricelle prima della sosta notturna. Le altre prove speciali si disputeranno nelle giornate di sabato (altre 6 per concludere la prima tappa) e domenica (le 4 della seconda), per 162,22 km di tratti cronometrati equamente suddivisi fra le due tappe, come prescrive il regolamento del CIR 2016 che prevede anche l’assegnazione dei punti in base alla classifica stralcio di ogni singola tappa.

L’evento e le validità: il rally oltre che per i vari titoli previsti dal Cir è valida anche per il Trofeo Rally Asfalto e per i trofei monomarca Renault Clio R3T e Peugeot Competition 208 Top di cui Pirelli è fornitore esclusivo.

• Le caratteristiche del percorso: prevede – prova spettacolo a parte – speciali comprese fra i 10,75 ed i 20,37 km, tutte su asfalto, che alternano tratti veloci ad altri piuttosto tormentati e molto tecnici.

• La situazione dei piloti equipaggiati con Pirelli nella corsa agli altri titoli in palio:
o CIR Junior: 1° Giuseppe Testa (Peugeot 208 R2)
o CIR 2 Ruote Motrici: 2° Luca Panzani (Renault Clio R3T)
o CIR 2 Femminile: 1° Corinne Federighi (Renault Clio R3C)
o Trofeo Rally Asfalto: 1° Alessandro Perico (Peugeot 208 T16)
o Trofeo Renault Clio R3T: 1° Luca Panzani
o Peugeot Competition 208 R2 Top: 1° Gianluca Tavelli

Le Pirelli che verranno utilizzate: I piloti in gara con Pirelli avranno a disposizione la famiglia dei pneumatici P ZERO RK, disponibile per ruote da 14” a 18” – queste ultime la dimensione massima ammessa nei rally e tipica delle vetture da vittoria assoluta – e con tre tipi di mescola: RK5A (mescola dura), RK7B (mescola media) e RKW7A (per asfalto umido/bagnato).

Dichiarazioni
Paolo Andreucci, Campione d’Italia in carica “Quando ci si gioca un campionato all’ultima gara tutto può accadere. Personalmente so di aver preparato al meglio l’appuntamento, di poter contare sullo straordinario impegno del team Peugeot e sul vantaggio di disporre dei pneumatici Pirelli che mi consentiranno come sempre di esprimermi al massimo in ogni condizione. Il resto lo diranno i fatti: appuntamento domenica in Piazza Bra.”