Si avvicina il debutto mondiale della Golf 8 R

0
89

Il conto alla rovescia per il debutto mondiale della versione di punta della Volkswagen più venduta di sempre è iniziato: la Golf 8 R verrà mostrata in anteprima il 4 novembre e la sua commercializzazione in Europa inizierà pochi giorni dopo. La Volkswagen amplia la gamma sportiva della Golf a grande velocità: dopo GTI, GTI Clubsport, GTE e GTD, è arrivato il momento della più potente di tutte: la nuova Golf 8 R. Come tutte le Golf, anche la Golf 8 R è prodotta nella fabbrica di Wolfsburg, in Germania.

 

 

Più potente, più dinamica, più efficiente, più integrata, più digitale. Queste le caratteristiche principali della nuova Golf R, l’ammiraglia sportiva della Golf di ottava generazione.
Una dotazione davvero innovativa della Golf 8 R è il nuovo sistema di trazione integrale con distribuzione selettiva della coppia dell’asse posteriore.
La trazione integrale è controllata dal Vehicle Dynamics Manager che è stato strettamente integrato con gli altri sistemi quali il controllo elettronico del differenziale anteriore XDS e il controllo adattivo del telaio DCC. Così, la nuova Golf 8 R offre una trazione eccellente, una dinamica di guida neutra e precisa, oltre a un’agilità sorprendente. L’obiettivo principale dello sviluppo era portare il piacere di guida a livelli mai raggiunti prima.
La Golf 8 R è mossa dal più potente turbo benzina da 2 litri a quattro cilindri della serie EA888 disponibile sulla nuova Golf. L’evoluto motore a iniezione diretta è caratterizzato da soluzioni innovative e dettagli specifici, come l’integrazione nella testata del condotto raffreddato ad acqua che porta i gas di scarico alla turbina o l’alzata variabile delle valvole con doppia regolazione dell’albero a camme.

 

La storia

Un passo indietro: nel 2002, il debutto della prima Golf R32 rappresentò una grande novità nel panorama automobilistico. Con il suo sei cilindri da 3,2 litri che erogava
241 CV, la R32 era la Golf più potente mai prodotta dalla Volkswagen fino a quel momento. La sua trazione integrale la spingeva da 0 a 100 km/ in 6,6 secondi. I numeri di vendita furono tripli rispetto a quelli attesi.
Dalla metà del 2003, la Golf R32 fu la prima Volkswagen al mondo disponibile con il cambio automatico doppia frizione DSG, un riferimento tecnologico nel segmento delle compatte sportive. Il 2005 vide il debutto della seconda Golf R32 che con 250 CV offriva prestazioni ancora superiori. Poi nel 2009, al Salone di Francoforte, la Volkswagen presentò in anteprima mondiale la versione successiva, basata sulla Golf 6, che abbandonava il motore V6 aspirato per adottare un 2 litri turbo benzina TSI, più efficiente del 21%. La R32 diventò così la R e con il cambio di nomenclatura la potenza crebbe a 270 CV. Nel settembre 2013, fu la volta della quarta Golf R, basata sulla settima generazione, che per la prima volta superò la soglia dei 300 CV.