Volvo Car Italia ha chiuso il mese di ottobre con un record assoluto di immatricolazioni: 2.257 vetture, il risultato migliore ottenuto sul mese isolato dal 2007

0
102
The new Volvo XC60

In linea con l’andamento positivo globale del brand, Volvo Car Italia ha chiuso un mese di ottobre da primato assoluto: con 2.257 unità immatricolate, Volvo Car Italia ha ottenuto la migliore performance della filiale nazionale di Volvo dal 2007 a questa parte. Il dato significa inoltre una crescita pari all’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A giocare un ruolo determinante nel risultato ottenuto sono stati senz’altro il SUV compatto XC40, del quale spicca il dato di oltre 1300 vetture immatricolate, e la best seller globale XC60, che ha superato quota 450 unità.

Alle spalle delle due SUV di Volvo, da segnalare il gradimento continuo raccolto dalla station wagon media V60, che è risultata il terzo modello Volvo più richiesto dal pubblico italiano.

Particolare attenzione meritano infine i dati relativi alle varianti ibride plug-in e mild-hybrid rispetto alle quali l’attenzione del pubblico è in decisa crescita diventando rilevante in termini numerici. Lo dimostra, ad esempio, il fatto che ben il 22% degli ordini acquisiti nel mese di ottobre è stato dato da varianti ibride plug-in e mild-hybrid insieme, queste ultime recentemente entrate nell’offerta Volvo. Ricordiamo che Volvo ha varianti ibride plug-in o mild-hybrid in tutte le linee in gamma, a testimonianza di come sia decisa la marcia intrapresa dal marchio nella direzione della elettrificazione. Da ricordare in tal senso anche il reveal della nuova XC40 Recharge, la prima full electric di Volvo, avvenuto proprio nel corso del mese di ottobre.

Il risultato ottenuto nei primi tre mesi autorizza già una previsione assai positiva per l’anno intero, che Volvo Car Italia stima di chiudere superando le 22.000 unità a cliente finale.

Siamo orgogliosi di questo record,” ha commentato Michele Crisci, Presidente Volvo Car Italia. “La ragione non sta solo nei numeri ma nella qualità che questi esprimono. Al di là del successo che perdura e si rafforza delle nostre due best seller della famiglia XC, continuiamo a registrare un andamento più che mai positivo della nostra station wagon media, a dimostrazione di quanto questa tipologia di vettura sia nel cuore dei clienti italiani; ma soprattutto stiamo vedendo segnali evidenti dell’attenzione e del favore per le motorizzazioni ibride, che iniziano a costituire percentuali importanti soprattutto negli ordini che stiamo raccogliendo. Vale a dire, anche per gli automobilisti italiani la transizione verso l’elettrificazione sta diventando un reale fattore di scelta.”

Volvo in forte crescita in tutto il mondo

Il risultato ottenuto da Volvo Car Italia rispecchia quanto si sta verificando sullo scenario globale, con Volvo Cars in forte crescita in tutti i mercati chiave e in tutte le aree del mondo. Grazie anche al +13,9% registrato in ottobre su base globale rispetto allo stesso periodo del 2018, Volvo Cars è dunque proiettata nuovamente verso un altro anno record, il quinto consecutivo. Nel corso del mese Volvo Cars ha venduto 60.959 vetture mentre nei primi dieci mesi del 2019 le vendite sono arrivate a quota 568.663 vetture, equivalenti a un incremento del 8,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso esercizio. Tali risultati hanno consentito a Volvo Cars di registrare un utile operativo di 3.492 milioni di SEK nel terzo trimestre del 2019.

Ricordiamo qui di seguito i dati salienti pubblicati nella Relazione Finanziaria del periodo:

  • Vendite a privati globali nel terzo trimestre in aumento del 7,7 per cento, per un totale di 166.878 unità
  • Ricavi netti pari a 64.827 milioni di SEK, in aumento del 14,2 per cento rispetto al terzo trimestre 2018
  • Utile operativo pari a 3.492 milioni di SEK, in aumento del 90,0 per cento rispetto al terzo trimestre 2018
  • Utile netto di 2.376 milioni di SEK, in aumento del 108,8 per cento rispetto al terzo trimestre 2018
  • Flusso di cassa da attività operative e d’investimento pari a 1.976 milioni di SEK rispetto a -6.631milioni di SEK nel terzo trimestre 2018
  • Margine EBIT del 5,4 per cento, rispetto al 3,2 per cento nel terzo trimestre 2018