Volvo XC90 piace al top

0
763

Secondo quanto reso noto da Volvo Cars, tre quarti degli ordini relativi alla nuova Volvo XC90 riguarderebbero la versione Inscription, che si colloca al top della gamma XC90.

Volvo Cars ha inoltre dichiarato di aver ricevuto circa 57.000 ordini per la nuova XC90, un totale che supera la cifra di 50.000 unità prevista per quest’anno. Per riuscire a soddisfare la forte richiesta, la Casa ha organizzato la produzione su tre turni presso lo stabilimento di Torslanda, in Svezia.

“Poiché il 76% dei clienti sceglie il modello top di gamma Inscription, possiamo tranquillamente dire di aver consolidato la nostra posizione come casa produttrice di auto di lusso,” ha commentato Alain Visser, Senior Vice President Marketing Sales & Customer Service.

La nuova XC90 segna l’inizio di un nuovo capitolo nella storia di Volvo, catturandone il futuro orientamento stilistico, integrando una serie di nuove tecnologie e utilizzando la nuova tecnologia SPA (Architettura di Prodotto Scalabile) sviluppata da Volvo.

L’ultimo aggiornamento sulle vendite della XC90 è stato reso noto in concomitanza con la pubblicazione dei risultati finanziari di Volvo per il primo semestre del 2015.

L’azienda ha riportato un utile operativo pari a 1.660 milioni di corone svedesi nei primi sei mesi del 2015, rispetto ai 968 milioni di SEK* registrati nello stesso periodo del 2014. I ricavi nel primo semestre sono stati pari a 75.215 milioni di SEK, quindi in aumento rispetto ai 66.982 milioni di SEK* realizzati nel primo semestre dell’esercizio 2014.

Le vendite a privati nei primi sei mesi del 2015 si sono attestate a 232.284 vetture, in leggero aumento rispetto alle 229.013 unità vendute nello stesso periodo dello scorso anno; questo risultato è stato determinato principalmente dalla forte domanda sul mercato europeo. Nel periodo indicato, le vendite in Cina hanno registrato un andamento piatto, mentre negli Stati Uniti si sono stabilizzate.

“Il risultato ottenuto nei primi sei mesi dell’esercizio è positivo e denota un miglioramento dell’andamento finanziario,” ha commentato Håkan Samuelsson, Presidente e CEO. “Stiamo attuando un piano di trasformazione dal 2010 e questo risultato finanziario è una dimostrazione del fatto che ci stiamo mantenendo sulla rotta giusta.”

Volvo sta investendo in un piano di trasformazione globale che fa parte di un progetto a lungo termine volto al rafforzamento che ha come obiettivo strategico il rafforzamento della sua posizione di casa automobilistica di lusso a livello mondiale. Basandosi su un completo rinnovamento della sua gamma di prodotti, nel medio periodo Volvo punta a raddoppiare quasi le vendite annue di automobili portandole a circa 800.000 unità.

Nei primi sei mesi del 2015, Volvo Cars ha compiuto diversi passi importanti verso il raggiungimento di questi obiettivi.

Nel primo semestre dell’anno, Volvo ha inoltre reso roto il progetto di realizzazione di una nuova unità produttiva nella Carolina del Sud. La costruzione dello stabilimento da 500 milioni di dollari vicino a Charleston inizierà in autunno; il nuovo impianto avrà inizialmente una capacità produttiva di circa 100.000 vetture all’anno e sarà completato entro il 2018.

* Le cifre comparative per il 2014 sono state riclassificate tenendo conto dell’assunzione da parte di Volvo Cars del controllo delle entità industriali cinesi e del loro consolidamento all’interno di Volvo Car Group a partire dal 1° gennaio 2015. Poiché questa operazione è avvenuta fra entità sotto controllo comune, Volvo Car Group ha optato per il regime di continuità dei precedenti valori contabili, il che implica che i dati comparativi sono presentati come se le entità accorpate fossero sempre state controllate da Volvo Car Group. Per maggiori informazioni si rimanda alla Relazione

Finanziaria del Gruppo per il Primo Semestre 2015.