85e Rally Automobilistico di Montecarlo: la Citroën C3 WRC scalda i motori

0
864

Il momento tanto atteso per i fan del WRC è arrivato: il Campionato del Mondo Rally 2017 si appresta a debuttare sulle strade mitiche di Montecarlo. In questa occasione , progettata secondo i criteri del nuovo regolamento FIA, farà il suo esordio nelle competizioni. Alla gara è prevista la partecipazione di due auto, affidate a Kris Meeke/Paul Nagle e Stéphane Lefebvre/Gabin Moreau.

RALLY DI MONTECARLO: SEMPLICEMENTE MITICO!

Al di là del nome prestigioso, il Rally di Montecarlo deve la sua reputazione alle imprevedibili condizioni di gara. A gennaio le strade dei rilievi nel sud est della Francia possono essere innevate, ghiacciate, bagnate oppure…semplicemente asciutte! La cosa interessante è che tutte queste condizioni possono essere riunite in un’unica speciale. Per questo la scelta degli pneumatici ha un’importanza decisiva. Si tratta di trovare il miglior compromesso per tutta una serie di speciali insieme. Il vantaggio si acquisisce e si perde rapidamente, e questo rende la gara ancora più appassionante…

La 85a edizione del più vecchio rally del mondo si articola su quattro giorni di gara. La partenza è prevista da Monaco, nella serata di giovedì 19 gennaio. Risalendo verso Gap, i concorrenti affronteranno due speciali in notturna, una delle quali inedita. Dopo una breve sosta per la notte, la seconda tappa sarà particolarmente intensa. Due tranche di tre prove, tracciate nell’Isère e nelle Hautes- Alpes. Sabato i concorrenti torneranno alla volta di Monaco cimentandosi in cinque speciali. L’ultima tappa, disputata senza assistenza, porterà gli equipaggi sul lato del Col de Turini. L’arrivo avverrà nel Principato domenica 22 gennaio, nel primo pomeriggio.

LA SFIDA: L’INIZIO DI UNA NUOVA ERA PER IL WRC

Di solito l’inizio di una nuova stagione cattura l’attenzione degli appassionati. Quest’anno l’entusiasmo è massimo per l’arrivo di nuove auto, più potenti e spettacolari delle precedenti. Questo nuovo assetto regolamentare è accompagnato da un notevole avvicendamento di piloti. Tutto questo renderà la stagione 2017 piena di sorprese e di variabili.

Qual è il livello di performance delle vetture? L’affidabilità sarà all’altezza? Quali sono gli equipaggi che si adatteranno meglio al nuovo assetto? A tutte queste domande sarà possibile rispondere, almeno parzialmente, all’arrivo del Montecarlo.

Il ritorno ufficiale nei rally del team Citroën Total Abu Dhabi WRT suscita grande interesse. Ma nelle sue fila nessuno si monta la testa. Ognuno attende le prime crono, con un misto di eccitazione e ansia, per sapere se il lavoro fatto in questi due anni è all’altezza delle ambizioni del Marchio.

Per quattro delle prime cinque gare dell’anno il Citroën Total Abu Dhabi WRT schiera solo due esemplari della sua C3 WRC. Questa volta Kris Meeke/Paul Nagle e Stéphane Lefebvre/Gabin Moreau hanno il compito di conquistare punti per il Campionato del Mondo Costruttori. Craig Breen/Scott Martin sono su una vettura della precedente generazione. Potranno quindi conquistare punti per la classifica Piloti.

YVES MATTON, DIRETTORE DI CITROËN RACING

« Come sempre all’inizio di un programma ci sembra che qualche giorno in più sarebbe stato utile per completare lo sviluppo dell’auto. Il planning di gestazione della C3 WRC è stato il più breve della storia di Citroën Racing, ed è importante sottolineare lo straordinario impegno delle nostre squadre in questi ultimi mesi. Allo stesso tempo abbiamo bisogno di capire a che punto siamo. Fa parte del nostro DNA competitivo. L’auto sembra ben riuscita e tecnicamente omogenea, ma è necessario confrontarla con le rivali. I nostri equipaggi useranno due approcci diversi. Kris ha dimostrato lo scorso anno di avere i numeri per vincere questo rally. Ma c’è differenza tra una sessione di prove, portate avanti per un’intera giornata, e quattro giorni di rally con due passaggi di ricognizione. A inizio gara si dovrà essere cauti, per osservare la concorrenza e conservare le forze per l’intero rally. Per Stéphane invece sarà diverso. Come Craig, vogliamo portarlo a battersi per la vittoria. Ma prima è necessario un periodo di apprendimento, in particolare durante la prima metà della stagione. Occorrerà un piazzamento per conquistare l’arrivo. In partenza abbiamo solo due auto, e questo significa che non abbiamo a disposizione il jolly. »

LAURENT FREGOSI, DIRETTORE TECNICO

«Noi ci presentiamo con la sensazione di aver fatto delle buone sessioni di test in preparazione al rally. I piloti si sentono a loro agio con la C3 WRC, e questo ci fa ben sperare sulla performance della vettura in sé. Il lavoro di preparazione del Montecarlo ha seguito due direzioni: testare penumatici diversi e verificare le regolazioni, per capire se le ‘ricette’ abituali possono funzionare con questa nuova auto. Ci siamo soffermati a lungo sulle cartografie del differenziale centrale attivo. Questa novità ci permette di adattare con precisione il comportamento in funzione delle condizioni della strada. L’obiettivo è offrire ai piloti una vettura ‘facile’, in grado di sostenere cambi improvvisi di grip. Questo primo rally costituisce anche un test di affidabilità della nostra auto. Su questo terreno è soprattutto la trasmissione a essere messa a dura prova quando si ritrova il grip. »

KRIS MEEKE

«Dobbiamo arrivare pronti alla partenza di un rally, sempre nelle migliori condizioni possibili! Dopo le ultime prove sono impaziente di passare alla fase successiva. Ho la sensazione che avremo i riflettori puntati, ma spero di riuscire a concentrarmi sulla guida. Il Montecarlo non è mai facile da affrontare. A ogni assistenza bisogna scervellarsi per fare in modo che la scelta degli pneumatici sia se non la migliore, almeno la meno peggio. La gente non immagina la mole di lavoro fatta durante le sessioni di prove, per accumulare dati e calcolare il momento in cui usare questa o quella opzione. Citroën Racing ha un’enorme esperienza in questo ambito, che mi sarà di grande aiuto. Per questo primo rally ho un obiettivo semplice: stare tranquillo e divertirmi al volante. Si dice, a ragione, che al Montecarlo tutto può succedere. »

Numero di partecipazioni alla prova: 8 Miglior risultato: 3° (2014)

STÉPHANE LEFEBVRE

«Mi sto rendendo conto che la scadenza si avvicina. Quello di cui parliamo al futuro si coniuga ora al presente! Discutiamo molto tutti i giorni con gli ingegneri anche sul più piccolo dettaglio della mia auto. Niente è lasciato al caso. Essere in questo team ufficiale è veramente affascinante. Nel primo rally con questa posizione il mio obiettivo è un piazzamento e totalizzare il massimo di punti per Citroën. Penso che mi manchi ancora un po’ di esperienza sulla C3 WRC, e non voglio bruciare le tappe. Prima di tentare di superare i miei limiti devo familiarizzare con l’auto in condizioni di gara. Penso che siamo tutti nella stessa situazione, con grandi incognite che toccano un po’ tutti gli ambiti. »

Numero di partecipazioni alla prova: 3 Miglior risultato: 5° (2016)

CRAIG BREEN

«Sarò sicuramente il pilota con meno pressione addosso questo week-end! Sono contento di cominciare la stagione al volante di un’auto collaudata, visto che non ho molta esperienza nel Montecarlo. Sarà l’occasione per familiarizzare con questo rally. Sarà anche l’occasione per vedere le differenze tra le due generazioni di World Rally Car. La mia priorità è accumulare chilometri, ma sarei anche contento di segnare qualche punto. Potrebbero essere utili quando si tirano le somme a fine stagione. »

Numero di partecipazioni alla prova: 2 Miglior risultato: 13° (2015)

CIFRE CHIAVE

17 speciali con 382,65 km totali cronometrati
76 persone impegnate 10 WRC della generazione 2017
41 pneumatici massimo per equipaggio, da scegliere tra 72 dotazioni suddivise su 4 tipi di gamma

22 categorie professionali rappresentate nel team Citroën Racing: ingegneri, meccanici specializzati, motoristi, apripista, meteorologi, addetti stampa, cuochi, autisti….

FLASH-BACK: RALLY MONTE-CARLO 2003

Per la prima stagione completa nel WRC, Citroën ha riunito un <<dream team>>, con Carlos Sainz, Colin MacRae e Sébastien Loeb. Il francese, che aveva sfiorato la vittoria l’anno precedente, va in testa alla fine della prima tappa, mentre, Marcus Grönholm esce di strada. Supera quindi McRae e Sainz. Le tre Citroën Xsara WRC precedono senza problemi, tagliando il traguardo in questo ordine. La clamorosa tripletta segna l’inizio di una fantastica epopea dell’Arméè Rouge!

LE SETTE VITTORIE CITROËN AL RALLY DI MONTE-CARLO

2013 : Loeb / Elena (Citroën DS3) 2012 : Loeb / Elena (Citroën DS3) 2008 : Loeb / Elena (Citroën C4) 2007 : Loeb / Elena (Citroën C4) 2005 : Loeb / Elena (Citroën Xsara) 2004 : Loeb / Elena (Citroën Xsara) 2003 : Loeb / Elena (Citroën Xsara)

IL QUESITO TOTAL : PERCHE’ IN INVERNO SI CONSUMA DI PIU’?

I parametri che influiscono sui consumi di un veicolo sono diversi: uso della climatizzazione, pressione dei pneumatici insufficiente, manutenzione, temperatura esterna… Quest’ultimo parametro aumenta sensibilmente il consumo di carburante. Infatti, quando la temperatura esterna è bassa, la viscosità del lubrificante all‘avviamento è più alta, e questo provoca notevoli perdite meccaniche per attrito.

A causa dell’utilizzo maggiore degli equipaggiamenti elettrici, anche la batteria viene sollecitata di più. Il solo parametro della temperatura può far aumentare i consumi del 5%! Consumare di più in inverno rispetto all’estate è quindi normale.

VISIT ABU DHABI

ETIHAD TOWERS

Il 21 dicembre scorso Citroën ha presentato la sua C3 WRC ad Abu Dhabi, nel complesso delle torri Etihad. Queste cinque torri, dalla spettacolare concezione architettonica, invitano i residenti e i visitatori a vivere, lavorare, soggiornare, fare shopping o cenare con una vista panoramica della città e del Golfo Persico. Al 74° piano della seconda torre, un ponte di osservazione offre uno splendido panorama della città, del mare e del deserto.

PROGRAMMA 85° RALLY DI MONTECARLO

MERCOLEDI’ 18 GENNAIO

16.00 : shakedown (Gap)

GIOVEDI’ 19 GENNAIO

18.11: Partenza giorno 1 (Monaco – Piazza del Casinò)

20.14 : PS1 – Entrevaux – Val de Chavalgne – Ubraye (21,25 km) 22.57 : PS2 – Bayons – Bréziers 1 (25,49 km)
00.02 : Flexi assistance A (Gap – 48’)

VENERDI’ 20 GENNAIO

09.00 : Partenza giorno 2 e assistenza B (Gap – 18’)

10.11 : PS3 – Agnière en Devoluy – Le Motty 1 (24,63 km)
10.44 : PS4 – Asprès les Corps – Chaillol 1 (38,94 km)
11.47 : PS5 – St Léger les Mélèzes – La Batie Neuve 1 (16,83 km) 13.02 : Assistenza C (Gap – 33’)
14.28 : PS6 – Agnière en Devoluy – Le Motty 2 (24,63 km)
15.01 : PS7 – Asprès les Corps – Chaillol 2 (38,94 km)
16.04 : PS8 – St Léger les Mélèzes – La Batie Neuve 2 (16,83 km) 17.14 : Flexi assistance D (Gap – 48’)

SABATO 21 GENNAIO

07.17 : Partenza giorno 3 e assistenza E (Gap – 18’)

08.08 : PS9 – Lardier e Valenca – Oze 1 (31,17 km) 08.58 : PS10 – La Batie Monseleon – Faye 1 (16,78 km) 10.07 : Assistenza F (Gap – 33’)
11.13 : PS11 – Lardier e Valenca – Oze 2 (31,17 km) 12.08 : PS12 – La Batie Monseleon – Faye 2 (16,78 km) 13.17 : Assistenza G (Gap – 33’)
15.03 : PS13 – Bayons – Bréziers 2 (25,49 km)
16.23 : Assistenza H (Gap – 48’)
21.11 : Parco chiuso (Monaco)

DOMENICA 22 GENNAIO

07.40 : Partenza giorno 4

09.22 : PS14 – Lucéram – Col St Roch 1 (5,50 km)
10.12 : PS15 – La Bollène Vésubie – Peira Cava 1 (21,36 km) 11.16 : PS16 – Lucéram – Col St Roch 2 (5,50 km)
12.18 : PS17 – La Bollène Vésubie – Peira Cava 2 (21,36 km) 13.53 : Parco chiuso
15.00 : Presentazione (Piazza del Palazzo dei Principi – Monac0)

 

Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions Base de donnée : Astuce Productions