LA REGIONE EMILIA ROMAGNA SI DOTA DI UNA FLOTTA DI 76 VEICOLI ELETTRICI RENAULT

0
995

Renault consegna oggi, ufficialmente, una flotta di veicoli elettrici alla Regione Emilia Romagna e a 14 dei suoi Comuni[1] che hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa relativo al progetto “Mi muovo elettrico-Free carbon city” per l’adozione di veicoli elettrici totalmente finanziati dalla Regione grazie a fondi dell’Unione Europea.

Sono 76 i veicoli elettrici Renault che la Regione Emilia Romagna ha permesso ai Comuni di integrare nel proprio parco, coordinandone l’acquisto mediante un bando pubblico. Si tratta di 45 berline compatte Renault ZOE e 31 veicoli commerciali Renault Kangoo Z.E. (di cui 24 Kangoo Z.E. e 7 Kangoo Maxi Combi Z.E.)

I veicoli elettrici Renault saranno utilizzati dai Comuni per uno svolgimento ecologico dei propri servizi operativi, tra cui la Polizia Municipale e la Protezione civile, i Servizi sociali e i Servizi generali.

Si sugella, così, una comunione di intenti tra la Regione Emilia Romagna, sensibile allo sviluppo di una mobilità innovativa ed eco-compatibile che salvaguardi l’ambiente, e Renault, costruttore automobilistico impegnato nella diffusione della mobilità elettrica con una gamma completa di modelli a zero emissioni che detiene la leadership europea del mercato.

La Regione Emilia Romagna compie, così, un ulteriore passo avanti nel suo piano di sviluppo integrato della mobilità elettrica, avviato già da alcuni anni su scala regionale, che prende il nome di “Mi Muovo elettrico”. In tale piano, la Regione assume un ruolo di coordinamento fondamentale nello sviluppo della mobilità elettrica, con l’obiettivo di ridurre l’impatto esercitato dal settore dei trasporti sull’inquinamento atmosferico e sull’aumento delle emissioni di gas serra.

La Regione Emilia Romagna si pone come esempio di riferimento in Italia per lo sviluppo concreto e strutturato della mobilità elettrica, attraverso la sinergia di numerosi fattori: l’adozione di veicoli elettrici nella flotta pubblica, importanti accordi siglati con i principali distributori di energia elettrica (Enel, Hera e Iren) e i maggiori Comuni volti alla creazione di un’innovativa infrastruttura di ricarica operativa in tutte le province e interoperabile, politiche di mobilità messe in atto su tutto il territorio regionale, la partecipazione a progetti europei dedicati alla mobilità sostenibile, nonché la sensibilità della cittadinanza.

«Per Renault, partner ufficiale della COP21 appena conclusa, puntare sulla mobilità elettrica significa avere più rispetto per l’ambiente, ridurre l’inquinamento acustico e contribuire a salvaguardare il nostro straordinario patrimonio culturale, di cui la Regione Emilia Romagna è un valido esempio. Le siamo grati, dunque, per la fiducia riposta nella nostra gamma a zero emissioni. La Regione Emilia Romagna è indubbiamente un modello di riferimento come Amministrazione sensibile allo sviluppo della mobilità elettrica e con questo progetto conferma la propria attenzione alla tutela ambientale e paesaggistica.» ha affermato Francesco Fontana Giusti, Direttore Comunicazione & Immagine di Renault Italia.

Con la sua gamma a zero emissioni oggi sul mercato, Renault risponde alle più diverse esigenze di utilizzo: dall’innovativo quadriciclo Twizy, soluzione ideale di mobilità urbana, disponibile anche in una versione dedicata al trasporto merci, Twizy Cargo, alla berlina compatta ZOE, alla furgonetta commerciale Kangoo Z.E.

Renault ZOE, auto elettrica più venduta in Europa nel 2015, è la city car simbolo per eccellenza di innovazione tecnologica a zero emissioni e di sicurezza, con 5 stelle EuroNCAP. Equipaggiata con un motore elettrico da 65 kW, nella versione Q210 oggetto di questa flotta, registra un’autonomia di 210 km in ciclo di omologazione NEDC, corrispondenti a circa 100-150 km in uso reale1. Renault ZOE si ricarica in un tempo variabile, in funzione della potenza disponibile nell’infrastruttura di ricarica: ad esempio, su colonnine a 22 kW in 1 ora2 e su colonnine a 43 kW in soli 30 minuti2. ZOE è dotata, inoltre, del tablet multimediale R-Link con sistema di navigazione Carminat Tom Tom.

Renault Kangoo Z.E., veicolo commerciale elettrico più venduto in Europa nel 2015, si propone come una soluzione efficiente per un trasporto delle merci (e quindi per le consegne o gli interventi di prossimità) in ambito urbano completamente ecologico. Equipaggiato con una motorizzazione da 44 kW, registra un’autonomia di 170 km in ciclo d’omologazione NEDC, corrispondenti a circa 80-120 km in uso reale1. Nella versione standard, Renault Kangoo Z.E. dispone di 2 posti, una lunghezza di 4,3 m e un volume di carico fino a 3,5 m3. Nella versione Kangoo Maxi Combi Z.E. ha 5 posti, una lunghezza di 4,7 m e un volume di carico fino a 3,4 m3.

 

1NEDC (New European Driving Cycle), norma europea di misura in fase omologativa delle emissioni e del consumo. Nell’utilizzo reale, l’autonomia può differire dal valore di omologazione, in funzione di diverse variabili, quali lo stile di guida del conducente, l’uso del riscaldamento o del climatizzatore, la velocità, i dislivelli delle strade percorse, etc.

2 80% della batteria.

* L’utilizzo dell’espressione “zero emissioni” nel presente documento, ogni volta che ricorre, è da intendersi solo in fase di utilizzo del veicolo.

 

[1] Bertinoro, Bologna, Carpi, Cesena, Faenza, Ferrara, Forlì, Forlimpopoli, Imola, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia.