il nuovo Caddy, rinnovato al 100%

0
146

Volkswagen Veicoli Commerciali introduce sul mercato un Caddy completamente progettato ex novo. La quinta generazione del bestseller, prodotto in oltre tre milioni di esemplari, riparte alla grande nelle versioni Kombi e monovolume per famiglie (Caddy), furgone per consegne urbane (Caddy Cargo) e camper (Caddy California). Per la prima volta questo veicolo multiuso è basato sul pianale modulare trasversale (MQB), impiegato anche per la Golf 8. In combinazione con l’MQB appartenente al più recente stadio di sviluppo, numerose nuove tecnologie debuttano per la prima volta a bordo della gamma Caddy: innovativi sistemi di assistenza, come il Travel Assist e il nuovo sistema di assistenza in fase di svolta, aumentano sia la sicurezza sia il comfort, mentre l’interconnessione tra i sistemi di comando digitalizzati e l’infotainment trasforma il Caddy in uno smartphone a quattro ruote. Ultimo ma non meno importante: la nuova tecnologia twin dosing converte gli ossidi di azoto emessi dai Turbodiesel in acqua e innocuo azoto. Gli esterni sono stati ridisegnati all’insegna di uno stile nuovo e carismatico, mentre gli interni sono stati sapientemente riprogettati in toto con conseguente aumento dello spazio a disposizione. Una cosa è certa: questo Caddy è il nuovo veicolo “tuttofare” tra i furgoni, le monovolume e i camper di dimensioni compatte – una Volkswagen “DOC”.

 

Fin dal lancio sul mercato, il nuovo Caddy sarà configurabile sia in versione shuttle e monovolume nei rinnovati allestimenti Kombi, Space, Life e Style sia come furgone per consegne urbane nelle versioni Cargo e Cargo Maxi (passo lungo). Il lancio sul mercato avverrà a fine novembre in Germania, Austria e Polonia. In seguito, sarà la volta dei singoli Paesi in tutta Europa, mentre la terza fase riguarderà i mercati di esportazione come Israele, Sudafrica e Australia.

 

In concomitanza con la prossima stagione turistica, a partire dal 2021 il nuovo Caddy California (erede del Caddy Beach) rinnovato da cima a fondo e per la prima volta disponibile a richiesta con cucinino, tetto panoramico e nuova tenda, amplierà ulteriormente la gamma. A seconda delle versioni, dalla primavera 2021 Volkswagen Veicoli Commerciali proporrà anche, parallelamente alle versioni a trazione anteriore, la quinta generazione del Caddy con la trazione integrale 4MOTION, aspetto che riguarda anche il Caddy California.

In seguito, sarà la volta delle versioni Maxi del Caddy (Kombi/shuttle e monovolume) e del Caddy California.

 

Design carismatico e nuove dotazioni per gli interni

 

A livello estetico, il passaggio all’MQB risulta immediatamente evidente in seguito all’allungamento del passo da 2.682 a 2.755 mm e, di conseguenza, alle proporzioni in stile più dinamico del nuovo Caddy. I designer hanno sfruttato i vantaggi offerti dalla nuova piattaforma tecnica per realizzare su questa base una carrozzeria completamente ridisegnata con una personalità più carismatica che mai. Per quanto riguarda la tecnica e gli equipaggiamenti, gli esterni del Caddy, che offre una capienza massima di sette posti, sono caratterizzati da numerose dotazioni inedite, che comprendono un tetto panoramico particolarmente ampio con una superficie vetrata di 1,4 m2 (disponibile, come già anticipato, anche per il Caddy California) che si estende sopra la prima e la seconda fila di sedili, nonché i dispositivi elettrici per le porte scorrevoli e il portellone. Un’ulteriore novità è costituita dai cerchi in lega leggera da 16, 17 e, per la prima volta, anche da 18 pollici nonché – di serie per la versione top di gamma Style – dai nuovi fari a LED e dai gruppi ottici posteriori a LED. Per la prima volta a bordo troviamo il sistema di chiusura e avviamento automatici Keyless Access. Inoltre con il Keyless Access / Advanced, è sufficiente che uno degli utenti del Caddy si avvicini alla vettura con la chiave in tasca per sbloccare eventualmente la chiusura centralizzata anche senza la necessità di toccare una delle maniglie delle porte. Il sistema di nuovo sviluppo è protetto da un livello di sicurezza all’avanguardia.

 

Un abitacolo tra i più grandi del segmento

 

La quinta generazione del veicolo multiuso si fa apprezzare internamente grazie a una serie di innovative soluzioni high-tech e a una disponibilità di spazio utile decisamente maggiore. Il Caddy Cargo offre un vano di carico con un volume pari a 3,1 m3 (in base alla norma SAE V6), mentre quello del Caddy Cargo Maxi arriva fino a 3,7 m3. La maggiore disponibilità di spazio è anche merito di un retrotreno completamente progettato ex novo e il risultato è subito evidente nel caso del Caddy Cargo, il cui vano di carico è ora in grado di caricare trasversalmente un euro-pallet. La larghezza massima tra i passaruota, infatti, è ora pari a 1.230 mm. Grazie alle porte scorrevoli ampliate (larghezza 840 mm rispetto ai 701 mm nel modello precedente), il nuovo Caddy Cargo Maxi è ora addirittura in grado di trasportare un secondo euro-pallet: un significativo vantaggio nei confronti della concorrenza. In tal modo, i pallet possono essere caricati in due modi: trasversalmente al centro e trasversalmente dietro oppure sempre trasversalmente al centro e dietro per il lungo. La lunghezza massima del vano di carico fino alla paratia è pari a 1.797 mm per il Cargo e a 2.150 mm per il Cargo Maxi.

 

Le versioni autovettura e monovolume sono proposte di serie in configurazione a cinque posti; a richiesta, i modelli con due file di sedili possono essere ordinati – sia in versione a passo lungo che corto – con una terza fila di sedili come per il modello precedente. Grazie a questi due sedili singoli posteriori aggiuntivi, il Caddy si trasforma rapidamente in un veicolo a sette posti. Una delle novità della quinta generazione del Caddy è la possibilità di smontare singolarmente i sedili della terza fila, offrendo così la massima flessibilità.

Il nuovissimo Caddy riprende ovviamente anche alcune delle sue soluzioni ormai consolidate: i sedili della seconda e della terza fila delle versioni autovettura e monovolume sono sempre ripiegabili e ribaltabili, mentre i sedili della seconda fila possono anche essere smontati in un batter d’occhio.

 

Il Kombi e la monovolume per famiglie offrono una capacità del bagagliaio fino a 2.556 litri (con carico a filo del tetto fino alla prima fila di sedili e con la seconda fila di sedili smontata); la capacità del bagagliaio con cinque persone a bordo e con carico a filo dello schienale dei sedili posteriori è di tutto rispetto: 1.213 litri. La lunghezza del vano di carico delle versioni Kombi e monovolume raggiunge quota 1.913 mm fino alla prima fila di sedili, mentre la larghezza massima disponibile tra i passaruota è di 1.185 mm.

 

Plancia digitalizzata high-tech e superfici touch digitali

 

L’architettura degli elementi di comando e di visualizzazione è stata rivisitata. La prima interfaccia verso il conducente e il passeggero anteriore è rappresentata dalla strumentazione analogica con indicatore multifunzione digitale oppure dal nuovo Digital Cockpit (strumentazione totalmente digitale), disponibile a richiesta e di serie sulla versione Style. A seconda degli allestimenti, gli equipaggiamenti a bordo disponibili di serie o a richiesta comprendono sistemi radio e di navigazione abbinati a touchscreen con diagonale di 6,5 (16,51 cm), 8,25 (20,96 cm) o 10,0 pollici (25,4 cm). La fusione tra Digital Cockpit e sistema di navigazione top di gamma Discover Pro da 10 pollici forma un inedito scenario digitale per quanto riguarda gli elementi di comando e visualizzazione: l’Innovision Cockpit.

I sistemi di infotainment del Caddy hanno accesso, attraverso una Online-Connectivity-Unit (OCU) con eSIM integrata, a una serie di servizi mobili online (MOD). Anche gli innovativi comandi del climatizzatore, posizionati sotto i sistemi di infotainment, sono realizzati per la prima volta in tecnologia digitale con cursori facili da azionare.

 

Un’ulteriore novità del Caddy è costituita dalle superfici digitali per le funzioni relative a luci, visibilità, audio e menu. L’interruttore girevole per le luci va, quindi, definitivamente in pensione e il suo posto è affidato d’ora in avanti al modulo tasti “Luci e visibilità”, collocato a sinistra e integrato sul medesimo asse visivo e di comando con la plancia e l’infotainment. Un secondo modulo tasti, posizionato al di sotto del sistema centrale di infotainment e dei comandi della climatizzazione, consente inoltre una gestione rapida e intuitiva sia dei sistemi di assistenza attraverso i cosiddetti tasti di accesso diretti sia delle funzioni di climatizzazione e di parcheggio ampliate: una sorta di geniale scorciatoia per la sempre più complessa gestione dei menu del MIB, il nuovissimo sistema modulare di infotainment del Gruppo. Le luci interne a LED, ancora più potenti e dotate di comandi touch, e l’alimentazione elettrica per apparecchi esterni a 230V migliorano ulteriormente la vita a bordo. Un ulteriore aspetto innovativo è rappresentato dalle bocchette di aerazione, che migliorano la climatizzazione e la ventilazione da fermo nella parte posteriore del Caddy.

 

Sicurezza e comfort maggiori grazie a numerosi sistemi di assistenza innovativi

 

Cinque dei 19 sistemi di assistenza rappresentano un’assoluta novità per il Caddy, mentre gli altri sono stati quasi completamente rinnovati: tra i nuovi sistemi figura il Travel Assist, che per la prima volta consente la guida assistita lungo l’intero range di velocità su un veicolo commerciale Volkswagen. In abbinamento al Travel Assist, il volante multifunzione progettato ex novo del Caddy è dotato di sensori capacitivi. Per motivi legali e di sicurezza, infatti, il conducente deve tenere costantemente sotto controllo il sistema. La sensoristica capacitiva garantisce un rilevamento del contatto preciso e senza necessità di applicare forze al fine di evitare falsi allarmi. Ciò significa, quindi, che fino a quando le mani rimangono sul volante, il conducente non viene esortato a sterzare. Un’altra novità è rappresentata dall’assistente alla svolta disponibile di serie su ogni Caddy come parte integrante del Front Assist. L’assistente alla svolta può anche contribuire a evitare incidenti, per esempio quando si incrocia la corsia opposta

Anche l’assistente alla manovra con rimorchio Trailer Assist (semplifica le manovre in retromarcia con un rimorchio), già noto in quanto presente sul Crafter, fa il suo debutto sul Caddy ed è, pertanto, disponibile per la prima volta nel segmento C dei furgoni per consegne urbane.

 

La tecnologia twin dosing abbatte sensibilmente le emissioni di ossidi di azoto dei motori TDI

 

Le nuove motorizzazioni a 4 cilindri del Caddy sono innovative tanto quanto i sistemi di assistenza; si tratta infatti di propulsori più evoluti, tutti dotati di filtri antiparticolato.

Prendiamo come esempio i motori Turbodiesel (TDI). La nuova tecnologia twin dosing viene adottata per la prima volta su un veicolo commerciale Volkswagen per i tre motori TDI da 75 CV (55 kW), 102 CV (75 kW) e 122 CV (90 kW) con cambio manuale a sei rapporti o con cambio automatico a doppia frizione a 7 rapporti. Rispetto al modello precedente, le emissioni di ossidi di azoto (NOx) vengono notevolmente ridotte tramite due catalizzatori SCR – uno montato vicino al motore e l’altro lontano da quest’ultimo – ottenendo così un’iniezione doppia di Adblue. I TDI del Caddy prodotto da Volkswagen Veicoli Commerciali rientrano, dunque, tra i motori Turbodiesel più puliti a livello mondiale.

 

Altrettanto efficiente ed ecocompatibile: un motore turbobenzina TSI da 114 CV (84 kW). In seguito, è prevista anche la commercializzazione di un motore sovralimentato a metano (TGI basato sul TSI, ma con 130 CV (96 kW) di potenza). Le nuove tecnologie di propulsione hanno effetti particolarmente positivi sia sotto il profilo ecologico sia economico. Come per esempio è avvenuto per i motori TDI. Il consumo nel ciclo combinato NEDC del nuovo Caddy 2.0 TDI da 102 CV (75 kW) con cambio manuale a 6 rapporti è di 4,7 l/100 km, ovvero 1,4 l/100 km in meno rispetto al motore comparabile del Caddy della generazione precedente, che viene ora sostituita. Il grado di efficienza nettamente più elevato è anche merito dell’aerodinamica del nuovo design degli esterni: il coefficiente cx del nuovo Caddy è stato ridotto a 0,30 (versione precedente: 0,33), divenendo così lo standard di riferimento nel segmento. Rispetto alla concorrenza, il nuovo Caddy in versione TDI fa registrare consumi medi inferiori del 10% e, di conseguenza, anche il relativo valore delle emissioni di CO2 durante il tragitto è più basso del 10%. Il nuovo Caddy merita anche il titolo di migliore della categoria tra i veicoli con motore benzina.

 

Prezzi e costi del Nuovo Caddy

 

Il Caddy è da sempre considerato un veicolo particolarmente vantaggioso per il suo rapporto qualità-prezzo, sia come furgone per consegne urbane sia nelle versioni Kombi, monovolume per famiglie e camper. Da questo punto di vista questa caratteristica è stata mantenuta invariata sull’ultimissima generazione di questo bestseller. Ecco un esempio. Il nuovo Caddy Cargo 2.0 TDI da 75 CV (55 kW) – uno dei modelli maggiormente apprezzati da artigiani, grandi aziende e fornitori di servizi di ogni genere – viene lanciato sul mercato al prezzo di 22.732,28 euro chiavi in mano (prezzo Iva esclusa: 17.950,00 euro). Questo furgone per consegne urbane si fa immediatamente apprezzare, come tutti i nuovi Caddy, per l’omologazione Euro 6d ISC-FCM in materia di gas di scarico e per le ridottissime spese di carburante. Le classificazioni assicurative relative al Caddy in questa classe di potenza ricadono nelle classi N17 (kasko), N18 (semi-kasko) e 17 (RC auto): anche in questo caso, valori da migliore della sua categoria. A supporto della fase di prevendita e lancio sono state introdotte importanti azioni commerciali: Leasing “All inclusive” con Service Plan e garanzia estesa Extra Time per tutta la durata del finanziamento (48mesi/80.000km) e azione “Business For Free” che consente al cliente di acquistare la versione Business allo stesso prezzo della versione base con un vantaggio di 760 euro. Le due promozioni insieme consentono di offrire la versione Caddy Cargo Business 2.0 TDI 102 CV 75 kW a poco più di 260 euro/mese con Service Plan e Extra Time inclusi. Inoltre per i clienti possessori di un veicolo a metano è previsto un ulteriore contributo di 1.200 euro.

 

Il nuovo Caddy nelle versioni a 5 e 7 posti, particolarmente apprezzato da famiglie e fornitori di servizi come le cooperative di taxi, sono altrettanto attraenti offrendo un perfetto connubio tra prezzo e dotazione di serie. Il Caddy Space, versione di ingresso della gamma Caddy con potenza di 114 CV (84 kW) sarà offerto al prezzo di 25.940,00 euro chiavi in mano (prezzo IVA esclusa: 20.579,28 euro). Come per il Cargo, Caddy gode di particolari azioni di lancio: il pacchetto “First Pack”, disponibile solo su Space e Life, consente di avere: il Digital Cockpit, i cerchi in lega da 16” o 17”, il Keyless Start e i fari Full LED anteriori e posteriori ad un prezzo promozionato di 1.500 euro anziché 2.900 euro. Per la versione top di gamma Style, invece, sarà omaggiato il sistema di navigazione Discover Media, che in combinazione con il Digital Cockpit, da vita all’esclusivo Innovision Cockpit, con un vantaggio di oltre 1.900 euro. La formula di acquisto proposta è il finanziamento Progetto Valore Volkswagen con Service Plan e garanzia estesa Extra Time inclusa. Grazie alla forza del valore residuo del Nuovo Caddy, la rata è estremamente competitiva ovvero poco più di 390 euro/mese per la versione Space con First Pack e 440 euro/mese per la versione Life sempre con First Pack. Come per il Caddy Cargo e Kombi, anche per il Caddy è previsto un ulteriore contributo di 1.200 euro per i possessori di veicoli a metano.