Rally di Roma Capitale. Andreucci passa al comando di Tappa 1

0
1061

Accesa ed aperta la prima tappa del Rally di Roma Capitale che si sta correndo nella zona di Subiaco.

Durante la prova di Rocca S. Stefano a Giandomenico Basso e Lorenzo Granai si è spenta improvvisamente la vettura con la quale sono riusciti a ripartire solo dopo una ventina di secondi. L’equipaggio della BRC aveva realizzato il miglior tempo sulla prova di Rocca di Cave Tito , ma questo imprevisto sulla P.S.6 ha permesso a Paolo Andreucci e la sua Peugeot 208 T16 R5 di rimontare e passare al comando della classifica generale, dopo aver realizzato i migliori tempi sulle prove di Rocca S. Stefano “Rocca d’Equi” e sulla Bellegra “Vitellia”.

Dunque, dopo cinque prove speciali disputate la classifica assoluta vede al comando Paolo Andreucci ed Anna Andreussi con la 208 T16 R5 con un vantaggio 3’’5 su Umberto Scandola e Guido D’Amore, Skoda Fabia R5. Terzo a 14’’ dalla vetta l’equipaggio della BRC formato da Giandomenico Basso e Lorenzo Granai e la Fiesta R5. Alle spalle dei primi tre Alessandro Perico (Peugeot 208 T16 R5) e Simone Campedelli (Ford Fiesta R5 gpl).

Questi i commenti dei principali piloti del Campionato Italiano Rally al secondo riordino.

Basso, Ford Fiesta R5: “Ci si è spenta la macchina improvvisamente in prova e siamo riusciti a ripartire dopo una ventina di secondi”

Andreucci, Peugeot 208 T16 R5: “Ho saputo del ritardo di Basso, ma noi abbiamo fatto il nostro, senza attaccare e per il momento posso dire tutto a posto.”

Scandola, Skoda Fabia R5: “Le strade sono leggermente più sporche, ma rimane tutto uguale. Tutto bene. I valori riscontrati questa mattina sono gli stessi dopo questo secondo passaggio”

Campedelli, Ford Fiesta R5 gpl: “Sto facendo fatica. I distacchi che stiamo prendendo sono strani, la macchina va ma sto faticando molto. Non capisco non siamo efficaci.”

Tassone, Peugeot 208 T16 R5: “Ci stiamo prendendo la mano. Non facendo test è facendo km dopo km che riusciamo a trovare il feeling. Sulla prova speciale lunga un pò meglio, sulla corta ancora non riesco a correre forte”

Dopo il riordino e la nuova Remote Service Zone, gli equipaggi affronteranno le altre quattro prove speciali di Tappa 1, chiudendo con la spettacolare prova di “Città di Roma Euroma2” nuovamente al “Colosseo Quadrato” prevista alle 17.39.